/ Cronaca

Cronaca | 01 giugno 2024, 07:58

Tre spaccate e tre arresti in meno di un mese: di nuovo in manette il ladro che colpisce gli esercizi pubblici del Rivolese

Il 47enne italiano ha messo a segno i suoi colpi in due ristoranti e un supermercato a Collegno e Pianezza, ma ogni volta è stato sorpreso e fermato dai carabinieri

Tre spaccate e tre arresti in meno di un mese: di nuovo in manette il ladro che colpisce gli esercizi pubblici del Rivolese

Non c’è due senza tre: nel giro di 26 giorni un quarantasettenne italiano è stato arrestato per ben tre volte per aver messo a segno altrettanti colpi in esercizi commerciali del Rivolese. I primi due sono successi a Collegno mentre il terzo a Pianezza.

Lo scorso 4 maggio, il presunto ladro, con l’aiuto di un’altra persona rimasta ignota, ha sfondato con un cric per auto la vetrina di un noto ristorante del posto e si è potato via un tablet, un telefono cellulare e 2.000 euro in contanti, mai recuperati perché rimasti nelle tasche del complice fuggito. A seguito della perquisizione è stato rinvenuto un pc portatile risultato provento di furto oltre a vari arnesi da scasso utilizzati per la spaccata. L'uomo è dunque stato arrestato perché gravemente indiziato di “furto aggravato in concorso e ricettazione” e collocato agli arresti domiciliari.

Il 22 maggio, in un supermercato, è avvenuto il secondo tentato furto. Il presunto ladro, dopo aver forzato la porta d’ingresso, ha tentato di asportare la merce dagli scaffali. Grazie all’intervento dei carabinieri non è riuscito portare a termine il colpo. Addosso gli sono stati trovati 2,28 grammi di sostanza stupefacente verosimilmente “Hashish”, inoltre è stato accertato che il soggetto utilizzava un'auto denunciata rubata presso i Carabinieri di Alpignano. L'uomo è stato nuovamente arrestato e poi rilasciato.

L'ultimo colpo è avvenuto nella notte del 30 maggio in un ristorante di Pianezza. L'uomo ha infranto la vetrina e si è portato via due bottiglie di vino, un palmare e vario contante. Intercettato dai Carabinieri di Rivoli, che nel frattempo sono stati allertati dalla Centrale Operativa, è stato bloccato e arrestato. Tutta la refurtiva è stata restituita al proprietario. Anche questa volta, nella sua disponibilità, vi era un’auto risultata rubata. Questa volta l'uomo è stato accompagnato presso la casa circondariale “Lorusso e Cutugno” di Torino.

redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium