/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 26 luglio 2023, 10:15

Easyrain, la start up che combatte i rischi per chi è al volante trova nuovi alleati: aumento di capitale da 5,8 milioni

Si tratta del terzo round effettuato dall'azienda che ha sede a Rivoli, per un totale di 15,8 milioni. Protagonisti oltre a Indaco e Progress tech tranfer anche i "nuovi" Liftt ed Equiter

Auto che solleva acqua da una pozzanghera

Aumento di capitale per la start up di Rivoli che combatte l'aquaplaning

Aumento di capitale per Easyrain, la start up di Rivoli che in questi anni sta compiendo passi da gigante e che adesso trova al suo fianco anche una realtà come Equiter. Il round, complessivamente, è da 5,8 milioni di euro, a sostegno del piano industriale 2023-2030. E all'orizzonte c'è un accordo con costruttori di auto di primo piano.

Con questo passaggio, si realizza il terzo aumento di capitale (per un totale di 15,8 milioni) da parte di Easyrain, che fin dalla sua nascita opera nell'ambito automotive con orientamento ai sistemi di sicurezza, a cominciare dalla tenuta di strada e contro l'aquaplaning.
Il nuovo round è stato sottoscritto da Indaco Ventures Partners SGR e Progress Tech Transfer, che continuano a sostenere l’azienda dopo i due precedenti aumenti di capitale, e dai nuovi soci Liftt e Equiter, attraverso il veicolo RIF-T. 

L’obiettivo, fissato per la fine del 2025, è il lancio sul mercato del software DAI e l'industrializzazione del sistema AIS. Dai, acronimo di Digital Aquaplaning Information, passerà da sensore virtuale in grado di monitorare la sicurezza sul bagnato a vera e propria piattaforma di detection e calibrazione ADAS: il DAI renderà più sicura la guida autonoma attraverso una nuova serie di funzionalità in fase di sviluppo, finalizzate ad incrementare l’efficacia della guida autonoma in condizioni di scarsa aderenza. 

Il rivoluzionario sistema Aquaplaning Intelligent Solution (AIS) raggiungerà lo stato di sviluppo “production ready” entro l’autunno del 2024, con la collaborazione di un Tier-1 leader nel settore automobilistico che affiancherà Easyrain nella fase di industrializzazione. "Questo aumento di capitale rappresenta il riconoscimento di un progetto e di un percorso di successo - dice Giovanni Blandina, CEO e fondatore di Easyrain -. La sinergia tra lo sviluppo tecnico e la crescita finanziaria consacra Easyrain come una startup leader nel settore della sicurezza stradale. Sono estremamente orgoglioso di ciò che abbiamo realizzato finora". 

"Siamo convinti dell’importanza del progetto industriale di Easyrain, una promettente realtà del nostro territorio che sviluppa soluzioni tecnologiche d’avanguardia per la sicurezza stradale, e intendiamo sostenerne lo sviluppo alla luce del solido piano industriale e della valenza sociale che il lancio sul mercato della piattaforma avrà in termini di impatto sociale - commenta Carla Patrizia Ferrari, A.D. di Equiter -. La riduzione della mortalità degli incidenti causati dal fenomeno di aquaplaning, s’inserisce infatti nelle linee guida dell’Unione Europea che prevedono il raggiungimento dell’obiettivo di «zero road fatalities» entro il 2050".

Massimiliano Sciullo

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium