/ Politica

Politica | 15 febbraio 2023, 19:21

Il M5s nomina i coordinatori territoriali: a Torino c’è Unia, Disabato guarderà a tutto il Piemonte

La consigliera regionale e l’ex assessore all’Ambiente della Giunta Appendino assumono due importanti ruoli all’interno del Movimento

Sarah Disabato

Il M5s nomina i coordinatori territoriali: a Torino c’è Unia, Disabato guarderà a tutto il Piemonte

Recuperare il terreno perso a Torino, ma anche consolidare il ruolo del Movimento in tutto il Piemonte. Si affiderà ai volti noti di Sarah Disabato e di Alberto Unia il M5S, con l’obiettivo di dare vita a un nuovo corso pentastellato.

Ufficializzati i nuovi coordinatori

Sono infatti stati ufficializzati i coordinatori territoriali del Movimento 5 Stelle: Alberto Unia, fino a un anno e mezzo fa assessore all’Ambiente del Comune di Torino nella Giunta Appendino, coordinerà l’area di Torino. Ruolo importante per Sarah Disabato, oggi consigliera del M5s a Palazzo Lascaris, che è stata nominata coordinatrice regionale.

Le parole di Sacco e Disabato

A fare un passo indietro, per lasciare spazio a Disabato, l'altro consigliere regionale Sean Sacco: “Ho chiesto al Presidente Conte di essere sostituito per questioni strettamente personali che non mi permettono di dedicare il giusto tempo e il giusto impegno a questo importantissimo ruolo - spiega Sacco -. Non si tratta ovviamente di una scelta politica, il mio lavoro nei ranghi del Movimento 5 Stelle continuerà nella mia veste di portavoce in Consiglio regionale. Ringrazio tutti per il sostegno ricevuto in questi mesi e ribadisco il mio supporto al Presidente e alla nuova struttura. Ci aspettano battaglie importanti sui territori, battaglie che condurrò con passione e determinazione, a partire dalla promozione delle comunità energetiche per arrivare alle politiche sulla gestione dei rifiuti. Con una struttura ben definita lavoreremo in modo più capillare e incisivo”.

Ringrazio il Presidente Giuseppe Conte e Susy Matrisciano, referente del Comitato per i rapporti territoriali per la fiducia e il collega  Sean Sacco per l'ottimo lavoro svolto fino ad oggi  – commenta Sarah Disabatoora la struttura del Movimento 5 Stelle in Piemonte prende piena forma, l'obiettivo è rafforzare la presenza sul territorio, il contatto con i cittadini e moltiplicare eventi ed iniziative. Abbiamo una solida base di attivisti e portavoce, pilastri da cui ripartire con ancora maggiore determinazione. Il primo appuntamento è per questo week end, con i banchetti, in molte città del Piemonte, per promuovere le Comunità energetiche”. 

Unia: "Presenti sul territorio e con una linea politica chiara"

Sono contento, spero di essere all’altezza di un ruolo impegnativo come quello del coordinatore. Garantisco il massimo impegno, ma i veri protagonisti della politica saranno i gruppi territoriali” commenta a caldo Alberto Unia. Come invertire quindi il trend in città, a Torino, e recuperare i voti persi? “Dobbiamo essere presenti sul territorio, avere una linea politica chiara che non ci confonda con altri”.  

Tutti i nomi delle varie province

A lei riferiranno tutti i “territoriali”: Andrea Cammalleri per Alessandria, Massimo Cerruti per Asti, Giuseppe Paschetto per Biella, Ivano Martinetti a Cuneo, Luca Zacchero per Novara, Giuseppe Soldano nel Verbano Cusio Ossola e infine Daniele Cappa a Vercelli.

Andrea Parisotto

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium