/ Eventi

Eventi | 23 aprile 2019, 07:17

Lettori e appassionati: torna il Salone Off ad Alpignano

Una serie di eventi culturali in concomitanza del Salone del Libro di Torino

Lettori e appassionati: torna il Salone Off ad Alpignano

L’edizione 2018 del Salone del Libro di Torino ha battuto i record dell’anno precedente con un aumento consistente di visitatori e di editori che hanno partecipato con i loro stand. Al Lingotto sono arrivati per il grande salone torinese ben 144.386 visitatori unici (contro i 143.815 del 2017), cui vanno aggiunti i 26.400 al Salone Off (contro i 25.000 del 2017).

 

Confermata dunque anche la 32esima edizione del salone internazionale del libro torinese che si terrà da giovedì 9 a lunedì 13 maggio 2019 a cui si affianca, come nelle scorse edizioni il Salone Off, sua ormai naturale estensione sul territorio anche della provincia.

Quest’anno per la cultura ad Alpignano c’è un’importante novità. Così come dalla scorsa edizione l’assessore alla cultura di Alpignano era riuscita a portare Alpignano all’interno del cartellone del Salone Off, quest’anno la collaborazione è stata mirata a un progetto condiviso, a cui il Salone Off ha aderito con entusiasmo, accogliendo la valenza culturale della proposta.

Alpignano è stata inserita nel circuito del Salone Off con un ricco programma di iniziative che si pone l’obiettivo di portare il Salone del Libro al di fuori dei padiglioni del Lingotto e di dar luce ai quartieri di Torino e ai Comuni della Città Metropolitana attraverso incontri, dialoghi, reading, spettacoli, concerti, proiezioni di film e documentari, mostre, degustazioni, passeggiate letterarie e workshop per tutte le età.

Gli appuntamenti del Salone Off sono compresi tra il 3 e il 19 maggio 2019, periodo in cui le proposte ad Alpignano sono ben tre, tutte curate dall’associazione teatrale “Assemblea Teatro”. Si inizia domenica 5 maggio alle ore 11 con “Giacomo Leopardi: così lontano, così vicino”, incontro-spettacolo in occasione del bicentenario de L’infinito.

Sabato 11 maggio alle ore 21 “Il funerale di Neruda” spettacolo scritto da Renzo Sicco e Luis Sepulveda, focalizzato su Pablo Neruda, estimatore e amico della nota famiglia alpignanese dei Tallone, stampatori famosi in tutto il mondo.

Domenica 19 maggio alle ore 11, aperitivo con l’autore, intervista-spettacolo ad Alberto Schiavone, autore del libro Dolcissima abitudine.

I primi due incontri si svolgeranno nella raffinata cornice del giardino dell’editore Tallone, in via Diaz 9 ad Alpignano, luogo dalla straordinaria vocazione letteraria, in grado di attirare protagonisti del mondo della cultura nazionale e internazionale. Una eccellenza, quella di Alberto Tallone Editore, che sta portando ancora oggi il nome di Alpignano nelle più prestigiose istituzioni culturali internazionali

Il 19, invece, ci si sposta in un altro luogo rappresentativo della città, l’Ecomuseo Cruto, che ospiterà un autore contemporaneo, selezionato dal Salone del libro.

La collaborazione con Salone Off è stata molto attiva e ha permesso in breve tempo di dare vita al progetto, che stato finanziato in parte dal Salone Off.

La città di Alpignano ha risposto con entusiasmo a questo progetto ed alcune realtà del territorio hanno offerto sostegno e collaborazione alla sua realizzazione tramite sponsorizzazione. La Fondazione Mario e Anna Magnetto e le Onoranze funebri Baudino hanno erogato un contributo, mentre l’Associazione Commercianti di Alpignano accoglierà gli spettatori al termine degli appuntamenti dell’11 e del 19, con un rinfresco per tutti.  

“Si propone quindi un ciclo di appuntamenti di qualità e di grande risonanza nel territorio” spiega l’assessora alla cultura Tamara del Bel Belluz “grazie al collegamento con il Salone internazionale del libro e Salone Off, risultato di una precisa scelta politica che ha voluto investire proprie risorse nella crescita culturale della comunità alpignanese, affidandone l’organizzazione al principale promotore culturale della città, che è la Biblioteca comunale”.

Tutti gli incontri sono ad ingresso libero e gratuito, fino a esaurimento posti. Al termine di ogni incontro verrà offerto un rinfresco.

In caso di maltempo gli appuntamenti del 5 e dell’11 si svolgeranno nel Salone polifunzionale dell’Opificio Cruto, in via Matteotti 2.

Paolo Giordanino

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium