Scuola e formazione - 04 novembre 2023, 12:40

In Piemonte arriva “Patres”, il progetto per portare nelle scuole i valori delle forze armate

Giovani a contatto con veterani. A promuoverlo l’assessore alle Politiche Sociali Maurizio Marrone: “L’interruzione del servizio militare rischia di privare le nuove generazioni di un patrimonio ideale”

In Piemonte arriva “Partes”, il progetto per portare nelle scuole i valori delle forze armate

In Piemonte arriva “Partes”, il progetto per portare nelle scuole i valori delle forze armate

È stato presentato questa mattina in Piazza Castello, durante le celebrazioni del 4 Novembre - Giorno della Vittoria, il progetto "Patres" promosso da Anarti Torino, in collaborazione con ASSOARMA, la federazione delle associazioni d'arma della Repubblica Italiana.  

Il progetto, vincitore del Bando Invecchiamento Attivo promosso dall'assessorato regionale alle Politiche Sociali, porterà i giovani delle scuole a contatto con i "veterani" delle associazioni d'arma, che attraverso attività svolte dai militari in congedo e dei soci Anarti, trasmetteranno i valori e i simboli della Patria.

"L’interruzione del servizio militare rischia di privare le nuove generazioni di un patrimonio ideale, ma finalmente grazie al progetto Patres  la storia e l’orgoglio delle nostre Forze Armate entreranno nelle scuole piemontesi a diretto contatto con studenti e studentesse: un filo tricolore che si riannoda" commenta l’assessore regionale Maurizio Marrone.

Il progetto “PATRES” realizzerà incontri didattico-culturali con gli studenti delle scuole, ma anche mostre, conferenze, visite a musei, sempre nell'ottica di trasmettere i principi, i valori ed i simboli della Patria, quali la Bandiera, l’Inno Nazionale, la Storia d’Italia attraverso le sue Forze Armate ed i Corpi Armati dello Stato, i Doveri verso la Costituzione, il Sacrificio dei caduti. 

In particolare, durante la cerimonia del 4 Novembre tenutasi questa mattina, gli studenti, insieme a i "veterani" dell'Assocazione Nazionale Artiglieri d'Italia e ad ASSOARMA, hanno consegnato ai cittadini presenti ed alle Autorità sul palco d'Onore centinaia di fiori all'occhiello Myosotis (“Non Ti scordar di Me”) in ricordo di tutti i Caduti per la Patria.

 

Il fiore all'occhiello quale simbolo dei Caduti per la Patria è già in uso in molti paesi europei, tra cui Francia e Gran Bretagna, ed ora, proprio dal Piemonte verrà promosso come simbolo anche in tutta Italia, come da idea del Gruppo delle Medaglie d’Oro al Valor Militare che ne ha proposto l'adozione a livello nazionale.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU