Politica - 03 agosto 2023, 10:57

Caucino: "Dalla Regione arrivano più di 200mila euro per ammodernare i canili"

A poter presentare richiesta, entro e non oltre il 5 ottobre, sono i Comuni proprietari degli immobili destinati a canili sanitari che potranno ricevere i finanziamenti a fronte di progetti e rendicontazioni concrete

canile

A poter presentare richiesta, entro e non oltre il 5 ottobre, sono i Comuni proprietari degli immobili destinati a canili sanitari

Prosegue l’impegno della Regione nella tutela degli animali d’affezione, anche di quelli più sfortunati, costretti, per varie ragioni, a vivere in canile, senza una famiglia d’adozione.

La giunta, infatti, su proposta dell’assessore al Benessere Animale, Chiara Caucino, ha deciso di stanziare 210mila euro e di approvare i criteri generali per la concessioni di questo contributo, finalizzato proprio al sostegno nella realizzazione ed adeguamento dei canili sanitari di prima accoglienza, che in Piemonte sono 35, e svolgono una serie di attività fondamentali tra le quali l’osservazione sanitaria, la registrazione segnaletica, l’identificazione, la cattura dei cani vacanti, l’avviso di ritrovamento all'eventuale proprietario, nonché gli opportuni interventi di profilassi veterinaria eseguiti dal servizio veterinario dell'Asl. 

L’importo che può essere concesso è pari al 50% del costo totale del progetto.

Sono ammissibili alla contribuzione le spese per la realizzazione di lavori di nuova costruzione, il riadattamento immobili, l’adeguamento e la manutenzione straordinaria degli immobili esistenti, quelle per l’acquisto di attrezzature e arredi necessari per la messa in esercizio dell’attività e quelle per l’acquisizione di automezzi adatti alla cattura e al trasporto dei cani. 

Non sono invece finanziabili tutte le spese di parte corrente per servizi, forniture di beni e consulenze, quelle tecniche, gli oneri accessori, i lavori già eseguiti o in corso di realizzazione alla data di approvazione dell’avviso pubblico di finanziamento e la valorizzazione delle attività svolte dai volontari e da Enti del terzo settore. 

I contributi sono erogati con le seguenti modalità: 50% a titolo di acconto, successivamente all’adozione dell’atto dirigenziale di assegnazione e 50% a saldo, previa verifica e acquisizione della rendicontazione attestante la spesa totale sostenuta.

Il bando, rivolto ai Comuni proprietari degli immobili in cui hanno sede i canili, è già attivo: le domande, corredate di progetto, devono arrivare al Settore Benessere Animale della Regione entro e non oltre il 5 ottobre 2023. 

"Con questo importante finanziamento - spiega l’assessore regionale al Benessere Animale, Chiara Caucino - veniamo incontro ad alcune fondamentali necessità di parecchi canili piemontesi, che devono affrontare spese importanti di ammodernamento e infrastrutturali: il tutto, ovviamente, a vantaggio dei loro sfortunati ospiti che, già privati del calore e dell’affetto di una famiglia o, peggio, traumatizzati da un abbandono, hanno tutto il diritto di essere accolti in strutture moderne e il più confortevoli possibile". "Questo provvedimento - conclude Caucino -  che segue l’inaugurazione degli Ambulatori Veterinari Sociali, l’accordo con il Banco Alimentare per sostenere gli animali delle fasce di popolazione più disagiate e l’istituzione del registro dei Dog Sitter, una garanzia per animali e padroni che si avvalgono di questi servizi, testimonia ancora una volta l’altissima attenzione che la sottoscritta, con tutta la giunta, rivolge al benessere dei nostri amici a quattro zampe, che per noi è una delle priorità".

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

SU