/ Eventi

Eventi | 09 luglio 2024, 10:07

Ad Alpignano conto alla rovescia per il via del XXIV Palio dij Cossot

Dal 19 al 21 luglio in programma anche la rievocazione storica

Ad Alpignano conto alla rovescia per il via del XXIV Palio dij Cossot

Ad Alpignano conto alla rovescia per il via del XXIV Palio dij Cossot

Inizierà alle ore 19 del 19 luglio il XXIV Palio dij Cossot di Alpignano con l’apertura della Locanda del Cambio in via Arno’ 33 accompagnata da una coinvolgente serata all’insegna del ballo liscio.

Ad organizzare i tre giorni sarà la Pro Loco di Alpignano che è stata incaricata dal Comune di Alpignano di allestire tutto il programma all’interno del Parco del Castello dei Missionari della Consolata.

Per tutta la serata di venerdì sarà sul palco l’orchestra dei “Blue Jeans” che, oltre al liscio, propongono musica anni ’60, latino-americana e balli di gruppo, il tutto rigorosamente dal vivo.

La Locanda del Cambio proporrà in via Arno’ 33 un menù appositamente creato per la serata e sarà aperta anche sabato e domenica per tutto il giorno.

Nel cortile di via Arno’ 33 sarà anche possibile cimentarsi con il grande Gioco dell’Oca.
Le 64 caselle di un metro quadro ciascuna sono collocate nell’area della “Terrazza dei bambini” vicino alla Locanda su un percorso da 1 a 64.
Si potrà giocare anche per tutte le giornate di sabato e domenica con tantissime attività per i bambini.

Alle 20.45 di venerdì sul palco ci sarà il primo ballo della Corte del Conte Provana a cui seguirà la solenne cerimonia di assegnazione del tradizionale “Cossot d’Oro”, assegnato ogni anno dalla Amministrazione Comunale a cittadini o associazioni che si sono particolarmente distinti a servizio della collettività alpignanese.

“Questa festa sia l’occasione perché tutte le persone che compongono le nostre due parrocchie e questa città, nonostante le storie personali differenti e i caratteri diversi, si trovino a festeggiare consapevoli che anche con storie e caratteri differenti si può costruire il bene comune e il nostro futuro, parrocchiale e cittadino”, affermano don Giovanni e don Pierantonio.

Il Sindaco Steven Palmieri sottolinea che “Il Palio non è solo una manifestazione riesumata ed organizzata a scopo turistico, esso fa parte integrante della storia cittadina e dei cittadini alpignanesi nei molteplici aspetti in cui si è diversificato durante gli anni. Il Palio è molto più di un evento gioioso, è una passione che scalda ciascuna anima alpignanese che incanta tutti, è amore e armonia e vanto di un'antica tradizione fatta di storia, cultura e folclore”.

Tante novità con spettacoli di alto livello proposti dai “Giullari del Carretto”.

Per citare i due più importanti, ci sarà lo spettacolo finale con il fuoco “IGNIS” sabato sera alle ore 23,00 con l’utilizzo di diverse attrezzature sceniche ed effetti di giocoleria infuocata, effetti pirici, scintille sparkular e lanciafiamme che stupiranno il pubblico e lo entusiasmeranno con il lancio dei coltelli di fuoco sulla ruota incendiata.

Poi domenica sera alle ore 19,30 arriva lo spettacolo finale “Aeternum Ludere” , un grande spettacolo di giullari con numeri di giocoleria, acrobatica, equilibrismo ed un pizzico di fuoco.

Sabato e domenica saranno due giornate piene e coinvolgenti che inizieranno alle 15.30 di sabato con la solenne lettura del proclama di apertura del Palio.

A leggere il proclama sarà il Conte Provana, al secolo Massimo Fantuzzo, accompagnato dalla sua contessa, al secolo Serena Cornaglia.

Momenti centrali saranno le due battaglie storiche del 1678 che si svolgeranno sabato sera alle 21.00 e domenica pomeriggio alle 17.00, Il Minipalio di sabato alle 16.30 per i bambini, la messa all’aperto delle ore 10.00 nel cortile delle rose con la solenne processione con la statua di San Giacomo, il corteo storico di domenica alle 18.00 e infine la corsa del palio sempre domenica alle 18.45.

Ci saranno gli Arcieri del Grifone con la scuola di arcieria e gli Arcieri di Moncalieri con living history e filatura a mano oltre al gruppo Vallis Turris che proporrà gli antichi mestieri.

Potrete ammirare “Le stanze del 1700”, proposte dal Gruppo della Fenice Rinnovata con laboratori, scherma, teatro e alchimia.

Nei prati del castello troveremo il grande accampamento del 1678 con combattimenti simulati, strumenti di tortura, le streghe, i giochi, i “Giochi Barocchi” di Frenk e le Dame dell’Ago.

Si potrà visitare il grande mercato allestito dagli hobbisti radunati dai “Ciarlieri Mercanti” e incontrare i rapaci de “La Falconeria Artemide”.

La colonna sonora della festa sarà ritmata dal gruppo dei Mystiknot, dal gruppo degli Argal, da Le Bellyssime di Avigliana e dai tamburini e sbandieratori di Castellamonte.

Nel cortile di via Arno’ 33 si potrà incontrare il Borgo Talle e la battitura del grano, il Borgo Vecchio e l’asilo dei bambini, il Gioco dell’Oca e la Terrazza dei Bambini.

Ritorna per il secondo anno, nella nuova collocazione di via Arno’, l’opera artistica collettiva “Dieci metri per il Palio“ realizzata dai visitatori in tempo reale con i colori e i pennelli messi a disposizione dal Gruppo Pittorico Pinzi

Nel porticato del Castello arrivano “I Personaggi del Palio”: alcuni artisti si sono impegnati a ritrarre concittadini alpignanesi in veste storica del periodo del 700. I quadri saranno esposti con ambientazione d’epoca.

Per tutta la giornata di domenica il “Capitolo Piemontese Della Confraternita di San Jacopo di Compostella” avrà a disposizione un gazebo presso il quale potranno essere consegnate le credenziali ai pellegrini in partenza per le Mete Sacre.

Ampio spazio, oltre che alle attività della Confraternita, anche al Cammino della Gran Madre con guide, dépliant e tanto altro.

“Ci aspettiamo tanto partecipazione, coinvolgimento, entusiasmo da parte dei cittadini di Alpignano – conclude il Presidente della Pro Loco Sandro Leonardi – La festa è di tutti, veniamo a viverla e a scoprire le tante sorprese del programma del palio. Grazie a tutti i volontari e le volontarie della nostra Pro Loco e dei quattro borghi che con il loro impegno rendono possibile questa manifestazione. Ci vediamo il 19, 20 e 21 luglio al parco del Castello entrando da piazza Parrocchia o da via Arno’”.

Per informazioni:
tel. 333 7910604
Facebook: APT Pro. Loco Alpignano
Sito Internet: http://prolocoalpignano.it/
Instagram: Proloco. Alpignano 

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium