/ Eventi

Eventi | 17 marzo 2024, 06:58

Cosa fare a Torino nel weekend: gli eventi fino a domenica 17 marzo

Al Colosseo la musica dei Pink Floyd. Si ride con Cirilli, Pio&Amedeo e Davide D'Urso. A teatro "La ragazza sul divano" ed "Edipo Re". Al Reposi arriva Scamarcio per la prima di Race for Glory. Da mercoledì al via lo Slavika Festival

Riccardo Scamarcio

Riccardo Scamarcio

EVENTI 

UNA NOTTE A GREEN PEA 
Sabato 16 marzo ore 19 
Il Club Silencio apre le porte di Green Pea con l’evento “Una Notte a Green Pea + GP Discovery Museum” per vivere una serata nell’edificio che ha fatto
della sostenibilità le sue fondamenta. Primo Green Retail Park al mondo, il building di Green Pea si estende in 5 piani tutti da scoprire grazie alla visita guidata tra cocktail bar, negozi, museo, curiosità, il rooftop di Otium e molto altro. La struttura in legno e acciaio smontabili, tenuti insieme da 83.650 bulloni è stata costruita con l’intento di fare capire che la sostenibilità è una scelta pratica che possiamo fare tutti. Il GP Discovery Museum è il luogo dove imparare giocando. Il pubblico scoprirà come rispettare l’ambiente e rendere green e innovativa la vita di tutti i giorni, trovando tutta l’energia, dei migliori esempi italiani di rispetto per l’ambiente, in un unico luogo. Non mancherà l’accompagnamento musicale di Greta Tedeschi. Sarà inoltre possibile acquistare le proposte food presso il food corner di Affini e prendere parte alla VR Experience a tema sostenibilità.
INFOclubsilencio.it

SLAVIKA FESTIVAL 
Da mercoledì 13 a domenica 17 marzo 
A Torino torna Slavika Festival, il primo festival italiano dedicato alle culture slave, organizzato dall’associazione culturale Polski Kot: sarà in programma da mercoledì 13 a domenica 17 marzo. Il festival è realizzato grazie al sostegno di Fondazione Crt, del Consolato della Repubblica di Polonia in Milano, dell'Istituto polacco di Roma e al contributo di Arci Torino. Quest’anno Slavika giunge alla settima edizione. Il programma del 2024 prevede l'arrivo a Torino di ospiti internazionali, provenienti principalmente dall’area balcanica, dalla Russia e dalla Polonia, ma anche dall’Italia. L’edizione, inoltre, sarà caratterizzata dalla presenza di workshop artistici e letterari per permettere una partecipazione e un coinvolgimento attivo da parte del pubblico.  Non mancano talk con autori e autrici, presentazioni, proiezioni e concerti. 
INFOslavika.fest@gmail.com

CINEMA 

CINETECA 
Venerdì 15 marzo 
Il Museo Nazionale del Cinema apre le porte della sua Cineteca per un esclusivo appuntamento dedicato agli appassionati che desiderano scoprire il ricco patrimonio dell’archivio filmico e di parte delle collezioni di Apparecchi del Museo. All’interno del laboratorio i visitatori avranno l’esclusiva possibilità di seguire le principali fasi del passaggio da pellicola a file digitale 4K, potendo osservare il funzionamento dal vivo di una scan station di ultima generazione. A completamento della visita, la possibilità di ammirare e conoscere alcuni degli apparecchi di grandi dimensioni, conservati all’interno dei locali della cineteca. Sono previsti due turni, uno alle ore 10 e uno alle ore 15. 
INFOperrone@museocinema.it

RACE FOR GLORY 
Giovedì 14 marzo ore 21
Il Multisala Reposi di Torino ospiterà la proiezione-evento del lungometraggio “Race For Glory - Audi vs. Lancia” - diretto da Stefano Mordini con Riccardo Scamarcio nei panni del protagonista Cesare Fiorio – realizzato per cinque settimane in Piemonte nella primavera del 2022.
La serata – organizzata da Film Commission Torino Piemonte e Lancia in occasione dell’uscita in sala del film, distribuito da Medusa Film proprio dal 14 marzo – e aperta al pubblico si terrà alla presenza del cast, della troupe del film e delle istituzioni locali.
INFOmultisalareposi.it/film/15683?ref_date=2024-03-14

perrone@museocinema.it

 

CONCERTI

SHINE - PINK FLOYD MOON

Domenica 17 marzo ore 17.30

Una coinvolgente opera rock del coreografo Micha van Hoecke, recentemente scomparso, con le musiche eseguite dal vivo dai Pink Floyd Legend, formazione riconosciuta tra le migliori interpreti in Europa della musica dei Pink Floyd. Atteso protagonista Raffaele Paganini, che danza insieme alla Compagnia Daniele Cipriani. “Il mio non è un ritorno in palcoscenico, ma un ritorno a sorridere”: dopo un’assenza dalle scene durata molti anni, oggi interpreta Syd Barrett, indimenticato ispiratore degli esordi della band.
INFO: Teatro Colosseo, via Madama Cristina 71, tel. 011.6698034, www.teatrocolosseo.it

ALEXANDER GADJIEV 
Mercoledì 13 e mercoledì 20 marzo ore 20.30 
Tra le voci più interessanti del panorama pianistico nazionale e internazionale, Alexander Gadjiev è elogiato dalla critica per la «forte personalità, il perfetto controllo dei rapporti timbrico-dinamici e la pienezza strumentale» e il suo pianismo si distingue per profondità di sguardo e di ricerca personale sostenuti da una totale padronanza tecnica. Ambasciatore Culturale di Nova Gorica - Gorizia Capitale europea della Cultura 2025 e vincitore del Premio Abbiati 2023 come miglior solista, Gadjev è artista in residenza all’Unione Musicale a partire dal recital di mercoledì 13 marzo 2024 al Conservatorio Giuseppe Verdi alle ore 20.30. Il prossimo concerto di Alexander Gadjiev all’Unione Musicale sarà mercoledì 20 marzo (Conservatorio – ore 20.30) in duo con il violoncellista Andrei Ioniță (medaglia d’oro al Concorso Čajkovskij di Mosca nel 2015).
INFOwww.unionemusicale.it

ONE MAN SHOW

PIO E AMEDEO

Martedì 12 e Mercoledì 13 marzo ore 21

Il duo comico ritorna per altre due date con il "Felicissimo Show" dopo i sold out registrati all'inizio della stagione. Pio D’Antini e Amedeo Grieco sono nati artisticamente agli inizi del 2000: da Telefoggia con la trasmissione Occhio di Bue, poi su Radio e Telenorba. Un passaggio nel laboratorio di Zelig, i primi successi a “Le Iene”. Il pubblico li adora con Emigratis, un format ormai alla terza edizione, dove Pio e Amedeo sono i protagonisti assoluti insieme ai vip che prendono di mira. Non solo cinema, televisione e teatro, ma anche tantissima radio per un duo irriverente e straordinariamente divertente.
INFO: Teatro Colosseo, via Madama Cristina 71, tel. 011.6698034, www.teatrocolosseo.it

GABRIELE CIRILLI - NUN TE REGG PIU'

Mercoledì 13 marzo ore 21
Attraverso la sua esibizione, Cirilli fa vivere tante situazioni e personaggi. La sua forza è una capacità di comunicazione che pochissimi hanno; e la risata scaturisce vera e genuina con una forza che insieme ristora e appaga. Lo show riflette su cosa vuol dire essere al passo con il tempo nonostante il tempo passi inesorabilmente. L'attore attraversa tutti i generi del teatro comico: dalla commedia degli equivoci al cabaret, canzoni, monologhi e gag irresistibili. Ma questo è lo spettacolo della saggezza, in cui Cirilli non regge più i compromessi, le insoddisfazioni, i tranelli, le incertezze, le ingiustizie, i luoghi comuni, il falso perbenismo, la normalità.
INFO: Teatro Gioiello, via Colombo 31, www.teatrogioiellotorino.it

VALERIA ANGIONE
Giovedì 14 marzo ore 21
Dopo l'enorme successo del suo primo tour “Riparto da Me”, l'attrice e content creator popolarissima sul web è pronta a tornare con il nuovo spettacolo, “Binario 29 ¾”, andato sold out a poche ore dall'annuncio. L’accettazione del progresso, lo scorrere del tempo e l'idea che non esista un'età precisa per raggiungere i propri traguardi saranno al centro del racconto di una ragazza che racconta le sfide e le avventure del diventare una giovane adulta, mettendo in scena uno spettacolo a tutto tondo che alterna momenti comici, musica, coreografie e momenti di riflessione.
INFO: Teatro Colosseo, via Madama Cristina 71, tel. 011.6698034, www.teatrocolosseo.it

FEDERICO BUFFA

Venerdì 15 marzo ore 21

Tre mancini che hanno fatto la storia del pallone con una vita da romanzo. Federico Buffa, il giornalista che ha reinventato lo storytelling sportivo, porta in scena La Milonga del futbol, un viaggio albiceleste tra Omar Sivori, Diego Armando Maradona e Lionel Messi. Tre campioni nati a un quarto di secolo di distanza l’uno dall’altro, legati da un filo rosso non solo calcistico, ma anche poetico e sociale: Sivori incantava l’Argentina degli anni ’50, nel pieno del boom economico; Maradona, El pibe de oro, divenne l’idolo di un popolo che negli anni ’80 usciva dalla recessione e dalla dittatura del generale Videla; e infine Messi, enfant prodige del calcio contemporaneo, eroe nazionale di un’Argentina che dal default è arrivata sul tetto del mondo.
INFO: Teatro Colosseo, via Madama Cristina 71, tel. 011.6698034, www.teatrocolosseo.it

PIERPAOLO SPOLLON
Sabato 16 marzo ore 21
Pierpaolo Spollon è un attore che lavora con le emozioni. E noi? sappiamo riconoscere tutte le emozioni che sentiamo? Quanto è importante riuscire dare un nome a ciò che proviamo? Figlio di un papà commissario di Polizia e di una mamma segretaria dell’Esercito Italiano, Pierpaolo cercherà di darsi una risposta a tutte queste domande, raccontando in scena, attraverso un monologo divertente e autoironico, quali sono stati i suoi turbolenti rapporti con le emozioni, a partire dall’età dell’infanzia, fino ad arrivare ai giorni nostri.
INFO: Teatro Colosseo, via Madama Cristina 71, tel. 011.6698034, www.teatrocolosseo.it

METADURSO - CON DAVIDE D'URSO

Sabato 16 marzo ore 21

Un viaggio nel mondo del cabaret e della magia comica tra musica e teatro, in compagnia dei personaggi di Davide D’Urso, noto talent televisivo e del web. Nel Metadurso, il suo universo digitale, o metaverso, Davide può trasformarsi in ciò che desidera, andare dove vuole e vivere i suoi sogni come se fossero reali. Può anche ricevere risposte a qualunque domanda grazie all’intelligenza artificiale, una voce che accompagna Davide durante tutto il suo percorso, conducendolo alla scoperta di se stesso. Alla fine della storia Davide capirà che l’universo in cui preferisce vivere è quello reale, con le sue sensazioni e i sorrisi, ma riconoscere la realtà non sarà più così facile.
INFO: Teatro Superga, via Superga 44, Nichelino, tel 011.6279789, teatrosuperga.it

TEATRO

LA RAGAZZA SUL DIVANO
Martedì 12, Giovedì 14 e Sabato 16 marzo ore 19.30, Mercoledì 13 e Venerdì 15 ore 20.45, Domenica 17 ore 16
Valerio Binasco è riconosciuto come il principale interprete italiano di Jon Fosse, da sempre affascinato dalla poesia introspettiva che attraversa ogni suo testo e dalla relazione quasi proustiana che le opere del maestro norvegese tracciano tra passato e presente. Questa storia ha il suo fulcro narrativo in una donna di mezza età, intenta a dipingere il ritratto di una ragazza seduta su un divano. Combatte contro i dubbi sulle proprie capacità artistiche e un’immagine ricorrente che la perseguita: una giovane accovacciata sul sofà. Ma la ragazza non è altro che l’istantanea di lei stessa da giovane, turbata da mille incertezze. Binasco, affiancato da un cast di grandi interpreti, affronta qui il modo in cui le ferite psichiche inflitte nell’infanzia non si rimarginano mai del tutto.
INFO: Teatro Carignano, p. Carignano 6, tel. 0115169555-800235333, www.teatrostabiletorino.it

DE GASPERI. L'EUROPA BRUCIA

Martedì 12, Giovedì 14 e Sabato 16 marzo ore 19.30, Mercoledì 13 e Venerdì 15 ore 20.45, Domenica 17 ore 16
"Prendendo la parola in questo consesso mondiale sento che tutto, tranne la vostra personale cortesia, è contro di me": è con queste parole che Alcide De Gasperi, storico Presidente della Democrazia Cristiana e del Consiglio, iniziò il suo discorso alla Conferenza di pace di Parigi del 1946, facendosi così carico di tutto il peso della storia fascista italiana per riuscire a riscattarla e a condurla verso altre possibilità. La drammaturga Angela Dematté, il regista Carmelo Rifici e Paolo Pierobon, qui nel ruolo dello statista italiano, indagano questo frammento di storia nella stretta prospettiva della vita di De Gasperi, enfatizzando le luci e le ombre di un uomo d’altri tempi, che aderì così tanto al suo compito politico da non vedere più i confini tra sé e la nazione.
INFO: Teatro Gobetti, via Rossini 8, tel. 0115169555-800235333, www.teatrostabiletorino.it

EDIPO RE

Martedì 12 e Venerdì 15 marzo ore 21, Mercoledì 13 e Sabato 16 ore 19, Giovedì 14 ore 20, Domenica 17 ore 17

Andrea De Rosa mette in scena la tragedia per eccellenza. Considerato uno dei testi teatrali più belli di tutti i tempi, Edipo rappresenta il simbolo universale dell’eterno dissidio tra libertà e necessità, tra colpa e fato. Arrivato al potere grazie alla sua capacità di "far luce attraverso le parole", abilità che gli aveva permesso di sconfiggere la Sfinge che tormentava la città di Tebe, Edipo è costretto, attraverso una convulsa indagine retrospettiva, a scoprire che il suo passato è una lunga sequenza di orrori e delitti, fino a riconoscere la drammatica verità delle ultime, desolate parole del Coro: "Non dite mai di un uomo che è felice, finché non sia arrivato il suo ultimo giorno".
INFO: Teatro Astra, via Rosolino Pilo 8, tel. 5634352, www.fondazionetpe.ithttp://www.fondazionetpe.it/

LA SORELLA MIGLIORE
Giovedì 14 marzo ore 21
Vanessa Scalera è la protagonista di questo intenso e appassionante dramma familiare dove l’amore si scontra e fa a botte con il senso di colpa e il rimorso, in un turbinio di sentimenti e riflessioni su ciò che è giusto, che è morale.
INFO: Teatro Concordia, corso Puccini, Venaria, tel. 0114241124, www.teatrodellaconcordia.it

AMANTI

Giovedì 14, Venerdì 15 e Sabato 16 marzo ore 20.45, Domenica 17 ore 15.30

Una commedia in due atti sull’amore, sul sesso, sul tradimento e sul matrimonio, sulle relazioni di lunga durata e sulle avventure a termine, sul maschile e sul femminile, e in definitiva sulla ricerca della felicità che prende sempre strade diverse da quelle previste. Una commedia brillante e divertente, con situazioni e dialoghi che strappano risate, ma anche un’esplorazione dei sentimenti di una coppia che nella clandestinità trova rifugio, conforto, divertimento, ma anche affanno, preoccupazione e, forse, pericolo. Scritto e diretto da Ivan Cotroneo.
INFO: Teatro Alfieri, piazza Solferino 4, www.teatroalfieritorino.it

LA GENTE STRANA...CHE STRANA GENTE
Venerdì 15 marzo ore 21
Una classica famiglia si trasferisce in una vecchia villa: tutto sembra semplice nell’ambientarsi nella nuova casa, ma gli occhi indiscreti e curiosi dei vicini creano qualche difficoltà ai protagonisti. Una commedia altamente divertente, dove non mancheranno risate e colpi di scena. Regia di Antonello Driutti.
INFO: Piccolo teatro comico, via Mombarcaro 99/B, info e prenotazioni 339.3010381

ROMEO E GIULIETTA STANNO BENE!
Venerdì 15 marzo ore 21
Spettacolo liberamente ispirato a “Romeo e Giulietta” di William Shakespeare di e con Andrea Kaemmerle, Anna Di Maggio e Silvia Rubes. La storia è dei due protagonisti come sarebbero se Shakespeare non li avesse fatti morire, ormai diventati anziani. Il testo, che ricorda (quasi citandoli) molti capolavori del teatro del ‘900, è un omaggio dolcissimo all’amore lento, quello che dura, quello che sa trasformarsi da passione in esperienza. Un gioiello di comicità poetica e di ottimismo.
INFO: Teatro Gobetti SM, via Martiri della Libertà 17, San Mauro, tel. 0110364114, www.cinemateatrogobetti.it

B.L.U.E.
Sabato 16 marzo ore 21 e Domenica 17 ore 16
Un musical mai visto e che mai sarà possibile rivedere. È questa la magia dell’improvvisazione: grazie ai suggerimenti degli spettatori, gli attori in scena realizzano un musical unico e irripetibile. La storia, le battute, le canzoni, le musiche e persino le coreografie sono ideate sul momento dagli attori e dai musicisti che li accompagnano dal vivo, con risultati sorprendenti ed esilaranti. Questo singolare mix tra musical, spontaneità e comicità ha ottenuto un grande successo di pubblico registrando sempre il sold out. Il musical improvvisato è un genere molto affermato nei Paesi anglosassoni. Qui, a riprenderlo, sono i Bugiardini, forti di una lunga esperienza nell’improvvisazione teatrale.
INFO: Teatro Gioiello, via Colombo 31, www.teatrogioiellotorino.it

180 ANNI DI REALE SOCIETA' GINNASTICA
Domenica 17 marzo, dalle 10 alle 18
Il 17 marzo si celebra il 180° anniversario della Reale Società Ginnastica di Torino, fondata il 17 marzo 1844, esattamente 17 anni prima della proclamazione dell'Unità d’Italia. Per questa importante ricorrenza, la società ha deciso di organizzare un evento attraverso il quale immergersi in un viaggio che intreccia la sua storia con il tema cruciale dell'emancipazione femminile. Attraverso il linguaggio del circo contemporaneo, quattro registi e una coreografa, con 85 artisti, trasformeranno una parte di via Magenta e i 3.000 mq dello storico palazzo della Società in un teatro vivente.
INFO: Via Magenta 11, ingresso libero

PER LE FAMIGLIE

CACCIA AL TESORO

Domenica 17 marzo, ore 14.30
La storia si impara giocando: il percorso, a tappe, si svolgerà al di fuori, lungo la via Francigena, all’ospedaletto, intorno al masso erratico e nel chiostro, e all’interno della chiesa abbaziale per mostrare tutti gli aspetti, anche quelli meno noti, di quello che era il complesso di Sant’Antonio di Ranverso, un luogo di cura per il "Fuoco di San’Antonio" fondato nel 1188 dai monaci dell’ordine degli Antoniani e costruito in uno stile gotico, tanto raro in Italia. Al termine è prevista una merenda per tutti i partecipanti. L’attività è in collaborazione con Il mondo di Lola.
INFO: Precettoria di Sant'Antonio di Ranverso, Buttigliera Alta, tel. 011.6200603 ranverso@biglietteria.ordinemauriziano.it

CRACRA' PUNK
Sabato 16 marzo ore 17.30, Domenica 17 ore 11
Caduto dal cielo per una svista della cicogna, un neonato si trova davanti alla porta di Ada, la signora Morte. Sulle prime prova a ignorarlo, ma il suo cuore inizia a battere come non aveva mai fatto prima e così Ada si abbandona a un desiderio impossibile: diventare mamma. Bebè diventa poi un ragazzo, appassionato di musica Punk. Insieme alla cresta blu sorge in testa la domanda finora evitata: chi è suo padre? Non gli rimane che partire in cerca: attraverserà il mare, farà tornare il sorriso sulle labbra della regina e in mezzo a una burrasca incontrerà la cicogna Tiresia, l’unica in grado di rivelare la verità e indicargli la strada. Dai 5 anni.
INFO: Teatro Ragazzi Trg, corso G. Ferraris 266, casateatroragazzi.it

DANTE FRA LE FIAMME E LE STELLE
Sabato 16 marzo ore 20.45, Domenica 17 ore 16.30
Lo spettacolo ripercorre la vita di Dante, dall'infanzia all'esilio, dalla passione politica a quella amorosa, intrecciando gli eventi della sua esistenza con i versi della Vita Nova e della Divina Commedia, in una trama che mostra dietro la figura del poeta un uomo fragile e complesso, ricco di speranze e conflitti. Matthias Martelli riesce a restituire la lingua del sommo poeta con vita e freschezza, mentre la rigorosa e sobria regia di Emiliano Bronzino riesce a cogliere la sintesi scenica tra Storia e Teatro. Dagli 11 anni.
INFO: Teatro Ragazzi Trg, corso G. Ferraris 266, casateatroragazzi.it

MOSTRE

 

 

AFRIKA NOW 
Fino al 30 giugno 
Afrika Now riapre la stagione delle mostre al del Museo Ettore Fico, chiuso dal 17 dicembre 2023 per il riallestimento. Lo fa con una collettiva aperta fino al 30 giugno che raggruppa il lavoro di cinque artisti (Salifou Lindou, James Mishio, Victor Fotso Nyie, Bouvy Enkobo e Elladj Lincy Delpumeaux) e che ha come focus quello delle nuove generazioni provenienti da Africa e Guadalupa. Le loro ricerche si concentrano soprattutto sulla figura umana: ritratti e autoritratto attraverso cui gli artisti raccontano problemi politici, legami famigliari, presenze sociali, affetti e storie comuni. Fil rouge la comunità nera, che sia nel Grande Continente o che sia altrove, in Europa o negli altri Paesi.
INFOwww.museofico.it  

MYTHOS 
Fino al 7 luglio 
Da Cercero ad Anubi, le oltre 30 creature della mostra Mythos hanno invaso la Ghiacciaia del Mercato Centrale di Porta Palazzo. Fino al 7 luglio le rappresentazioni di miti, divinità e figure leggendarie prendono vita e si trasformano, assumendo forme ibride composte da animali reali, fantastici e anche da parti umane, creando così entità che incarnano le caratteristiche più oscure e ambigue dell'umanità. 
INFOwww.mythoscreaturefantastiche.<wbr></wbr>it 

SHINHANGA. LA NUOVA ONDA DELLE STAMPE GIAPPONESI
Fino al 30 giugno 
Per la prima volta in Italia a Palazzo Barolo apre “Shinhanga. La Nuova Onda delle Stampe Giapponesi".  Una mostra sull’arte degli shinhanga, movimento artistico che all'inizio del XX secolo in Giappone ha rivoluzionato la tradizionale stampa ukiyoe, fondendo elementi classici con la sensibilità modernista. Oltre 80 opere originali di alcuni dei più celebri maestri shinhanga, tra cui Itō Shinsui, Kawase Hasui e Hashiguchi Goyō, che ritraendo paesaggi dai colori vibranti e splendide figure femminili hanno saputo catturare l'essenza del paesaggio e dei fermenti del Giappone di quegli anni con quel tocco di nostalgia che accompagna la scomparsa di un mondo minacciato dal progresso. La mostra propone opere provenienti da collezioni private e dalla Japanese Gallery Kensington di Londra. Kimono, fotografie storiche e oggetti d’arredo, completano il percorso fatto di preziose stampe legate al movimento che si è affermato all’inizio della democrazia Taishō (1912-1926) e che è proseguito fino agli anni Quaranta del Novecento. 
INFOwww.shinhanga.it 

OMAGGIO A FRANÇOIS TRUFFAULT 
Fino a domenica 17 marzo 
Il Museo Nazionale del Cinema omaggia François Truffaut, uno dei più importanti registi del cinema francese, proponendo una rassegna che ripercorre, in ordine cronologico, i momenti più significativi della sua carriera. Dal celeberrimo I 400 colpi al meno conosciuto La sposa in nero, il cinema di Truffaut attraversa i territori imprevedibili dell’amore, del desiderio e della ricerca ostinata della felicità. Un mese per celebrare il romanticismo del cinema francese e della gioventù spensierata che ne è protagonista. 
INFO: www.museocinema.it/it

LE MERAVIGLIE DELLA SETA E DEL PELTRO 
Fino al 28 gennaio 2025 
Una veste premaman in seta dei primi anni dell’800, un pregevole caracò damascato, il corsetto simbolo della donna rivoluzionaria francese, un abito da sera in taffetas cangiante di inizio ‘900. Sono solo alcuni dei pregevoli abiti e tessuti storici esposti al secondo piano di Palazzo Madama fino al 28 gennaio 2025. 
INFOwww.palazzomadamatorino.it/it

DINOSAURI - TERRA DEI GIGANTI 
Fino al 30 giugno
La sala degli stemmi di Porta Nuova fa un salto indietro nel tempo per tornare nell’era mesozoica: oltre 250 milioni di anni fa quando i dinosauri erano i padroni della Terra.Sono una ventina le riproduzioni a grandezza naturale di questi maestosi animali per la mostra Dinosauri - Terra dei Giganti. Ricostruirti in poliuretano e vetroresina quelli statici, in gommapiuma quelli mobili e dotati di un motore interno. Il percorso vuole raccontare ad adulti e bambini, l’evoluzione dai primi dinosauri erbivori, marini e volatili fino ai carnivori. Affiancati da calchi di veri fossili, si trovano le specie più note che abbiamo imparato a conoscere grazie al Jurassik Park di Steve Spielberg, come il Triceratopo, il Velociraptor e ovviamente, il Tirannosauro Rex.
INFOwww.dinosauriterradeigiganti.it  

ROBERT CAPA, UGO MULAS, MICHELE PELLEGRINO A CAMERA 
Fino al 2 giugno e fino al 14 aprile 
La tragica guerra civile spagnola, momento cruciale della storia del XX secolo, e il rapporto professionale e sentimentale fra Robert Capa e Gerda Taro sono il fulcro della mostra Robert Capa e Gerda Taro: la fotografia, l’amore, la guerra che con oltre centoventi fotografie racconta una stagione intensa di fotografia, guerra e amore. Nella mostra Ugo Mulas / I graffiti di Saul Steinberg a Milano protagonista è la Milano del boom economico e le creazioni del grande illustratore e disegnatore Saul Steinberg immortalate da un giovane Ugo Mulas, mentre lo sguardo poetico sul Piemonte rurale di Michele Pellegrino offre storie di uomini, donne e montagne nella mostra Michele Pellegrino. Fotografie 1967-2023.
INFOwww.camera.to 

I MACCHIAIOLI E LA PITTURA EN PLEIN AIR TRA FRANCIA E ITALIA
Fino al 1° aprile 
Al Mastio della Cittadella I Macchiaioli e la pittura en plein air tra Francia e Italia. Prodotta da Navigare srl, con il patrocinio di Regione Piemonte e del Comune di Torino e la collaborazione di AICS, la mostra aprirà al pubblico dal 3 febbraio al 1 aprile, con circa 70 opere di oltre 20 artisti italiani e francesi, intende analizzare il movimento italiano artistico antiaccademico dei Macchiaioli, nato intorno al 1855 a Firenze da un nucleo di giovani artisti frequentatori del Caffè Michelangelo, che influenzò l’arte europea, in particolare quella francese, sviluppando soprattutto il tema del paesaggio e della pittura en plein air. La provenienza delle opere, per lo più da collezioni private oltre che da alcune istituzioni pubbliche, rende l’esposizione particolarmente preziosa, aprendo la strada per un percorso di avvicinamento del visitatore a diversi aspetti di quella che fu una vera e propria rivoluzione macchiaiola, sia per temi sia per stili e tecniche. Dalla loro origine, e sino agli anni ’70 dell’Ottocento, i Macchiaioli si confrontarono con i pittori paesaggisti della Scuola francese di Barbizon e influenzarono grandi artisti d’Oltralpe, anticipando l’arte degli Impressionisti e contribuendo alla nascita della pittura moderna.
INFO: www.navigaresrl.com/mostra/la-mostra-sui-macchiaioli-a-torino 

ANTONIO LIGABUE
Fino al 26 maggio 
Oltre 90 opere di Antonio Ligabue ne illustrano la vita, la psiche e la storia tormentata nell’esposizione Ligabue, in corso alla Società Promotrice delle Belle Arti di Torino fino al 26 maggio. Un viaggio nell’arte di questo genio visionario sempre in evoluzione, e nella sua appassionata ricerca, con la quale sapeva inventare e rinnovare le sue opere nella loro pressante suggestione emotiva, in una iconografia popolare e raffinata. La mostra è curata da Giovanni Faccenda, si avvale del patrocinio della “Fondazione Augusto Agosta Tota per Antonio Ligabue” ed è prodotta da SM.ART, con la direzione creativa e di produzione di WeAreBeside. La mostra Ligabue, a cura di Giovanni Faccenda, si snoda attraverso 8 sale in un corpus di 71 dipinti, 8 sculture e 13 disegni ed è la prima realizzata con la Fondazione Augusto Agosta Tota per Antonio Ligabue, a quasi un anno dalla scomparsa di Augusto Agosta Tota, che dell’artista fu amico, promotore e studioso.
INFO: mostraligabuetorino.com

LE OSSA DELLA TERRA 
Fino al 13 ottobre 
Dal 26 gennaio 2024 il Museo Nazionale della Montagna di Torino invita a scoprire il legame di Primo Levi con le terre alte attraverso la mostra Le ossa della terra, un progetto ideato e prodotto dal Museo, sviluppato in collaborazione con il Centro Internazionale di Studi “Primo Levi” di Torino e curato da Guido Vaglio con Roberta Mori. Un percorso espositivo articolato attorno alle parole di Levi, ma anche a fotografie storiche, oggetti, documenti, volumi ed estratti video provenienti da archivi pubblici e privati, oltre che dai familiari dello scrittore e dal Museo. Una mostra per scoprire il legame poco conosciuto di Primo Levi con la montagna, nato negli anni dell’adolescenza e tragicamente legato al destino dello scrittore.
INFOwww.museomontagna.org

FABIO MAURI. ESPERIMENTI NELLA VERIFICA DEL MALE
Fino al 24 marzo 
In occasione della donazione al Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea della grande installazione I numeri malefici, 1978, realizzata da Fabio Mauri (Roma, 1926–2009) per la XXXVIII Biennale di Venezia, il Museo presenta fino al 24 marzo la mostra Fabio Mauri. Esperimenti nella verifica del Male.Artista e intellettuale, Fabio Mauri nasce a Roma nel 1926 e inizia a pubblicare i suoi primi disegni e articoli quando aveva solo sedici anni sulla rivista “Il Setaccio” che aveva fondato insieme a Pier Paolo Pasolini a Bologna nel 1942. Ben presto il secondo conflitto mondiale investe violentemente la vita di Mauri: un trauma che lo porta successivamente a creare forme d’arte che attraversano la performance, l’installazione, il disegno, la scrittura, il tutto riferendosi alla pittura come simbolo dell’arte in generale.
INFOwww.castellodirivoli.org

EDOARDO SANGUINETI
Fino al 30 aprile
Alle Sezioni Riunite dell’Archivio di Stato di Torino si svolge la mostra Edoardo Sanguineti nella città “cruciverba”.  L’esposizione attingerà principalmente ai fondi del Centro Studi Interuniversitario Edoardo Sanguineti, con i quali interagiranno alcune schede lessicografiche selezionate provenienti dal Fondo esempi letterari (scarti e giunte) del Grande Dizionario della Lingua Italiana, al quale Sanguineti partecipò, grazie alla fondamentale mediazione dell’amico Tullio De Mauro, in veste di direttore dei Supplementi. Sarà possibile ammirare per la prima volta due recentissimi ritrovamenti, che risalgono agli albori della carriera del Sanguineti poeta: il manoscritto di Composizione, la raccolta sottoposta nel febbraio 1950 a Cesare Pavese, che la rifiutò, due redazioni di Laszo Varga e il manoscritto finale di Laborintus, la fondamentale opera d’esordio di Sanguineti, nella redazione in cui il titolo era ancora Laberintus.
INFOwww.centrosanguineti.unito.it/it

TIME SQUARE
Fino al 31 marzo
“Time Square. L’arte in piazza trascende il tempo”. Ha un titolo che cattura subito l’attenzione la nuova mostra ideata da Alessandro Bulgini. L'esposizione mette in dialogo sedici opere d'arte del passato con altrettante insegne pubblicitarie odierne, lungo sedici stanze della villa ottocentesca di corso Giovanni Lanza, stanze che diventano metafisiche piazze per un confronto fra tempo, arte e vita.
INFOFlashback Habitat, www.flashback.to.it

GIULIA E TANCREDI FALLETTI DI BAROLO COLLEZIONISTI
Fino al 7 aprile
In occasione del bicentenario del Distretto Sociale Barolo, i Musei Reali presentano una mostra dossier che per la prima volta permette di ricomporre l'originaria raccolta dei marchesi Giulia Colbert e Carlo Tancredi Falletti di Barolo, mettendo in luce il loro duplice ruolo di committenti e collezionisti. Una significativa selezione delle 45 opere d'arte antica donate con lascito testamentario alla Galleria Sabauda nel 1864 dialogherà con altri dipinti e sculture.
INFOmuseireali.beniculturali.it

LA PRIMA MONNA LISA
Fino al 26 maggio
Si tratta de La Monna Lisa di Isleworth, un'opera che secondo gli esperti il Maestro di Vinci dipinse prima della sua gemella conservata al Louvre. Isleworth è la città inglese in cui visse il mercante che l'acquistò nel 1914 da un collezionista privato inglese. La "prima Monna Lisa" era stata per la prima volta presentata nel 2012 dopo essere stata sottoposta a oltre trentacinque anni di studi.
INFOmostraprimamonnalisa.com

HAYEZ. L'OFFICINA DEL PITTORE
Fino al 1° aprile
Non c’è Il Bacio, ma la mostra “Hayez. Officina del pittore romantico”, ospita alcune importanti opere, tra cui La Meditazione, Il consiglio alla vendetta e Accusa Segreta, insieme a molti quadri e disegni inseriti del pittore veneziano. Dieci sezioni per 100 opere allestite in un percorso cronologico, raccontano il lavoro di Francesco Hayez, autore simbolo del passaggio tra lo stile neoclassico a quello romantico. Dalle prime esperienze tra Venezia e Roma, sotto l’influenza dell’opera di Tiziano, fino a quelle come "pittore civile".
INFO: www.gamtorino.it/it

IL MONDO DI TIM BURTON
Fino al 7 aprile
La mostra dedicata al grande regista è allestita all'interno della Mole. C’è la scrivania del regista, ma anche i suoi disegni, alcuni inediti, schizzi, polaroid, pupazzi e oggetti di scena. Protagonisti tutti i personaggi più famosi creati da Tim Burton, da Beetlejuice a Edward mani di forbice, fino all’ultima riuscita serie Netflix, Mercoledì.  Per la prima volta in città Burton è rimasto colpito da palazzi e ambienti storici.
INFOMuseo del Cinema, www.museocinema.it

Daniele Angi e Chiara Gallo

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium