/ Attualità

Attualità | 11 marzo 2024, 11:49

Meteo, Cirio: "Massima prudenza. La neve bagnata è molto pericolosa"

Il presidente della Regione Piemonte: "Invitiamo tutti a seguire sempre le allerte"

Meteo, Cirio: "Massima prudenza. La neve bagnata è molto pericolosa"

Meteo, Cirio: "Massima prudenza. La neve bagnata è molto pericolosa"

"Noi raccomandiamo a tutti grandissima prudenza per i prossimi giorni e a seguire sempre le allerte, che noi come Regione, diamo sulle varie aree del Piemonte". Il governatore Alberto Cirio invita alla prudenza, dopo l'ondata del maltempo che ha colpito il territorio nel weekend

Morto a Monesi

Ieri a Monesi, nell'Imperiese, è molto travolto da una valanga l'ex assessore al Turismo di Alassio Simone Rossi. "Io ho conosciuto Simone - ha chiarito Cirio - durante il mio impegno parlamentare europeo".

"Già ieri - ha poi aggiunto, ritornando sul maltempo - con la Protezione Civile del Piemonte, abbiamo diramato ovunque un livello di allerta altissimo. Il lunedì, per molti che lavorano il sabato e la domenica, è giorno di vacanza: tanta attenzione, perché neve ne è scesa molta".

"E con queste temperature - ha chiosato - la neve che scende è bagnata è pericolosa".

Uncem scrive ai prefetti: "Basta black out"

Intanto, dopo i black out e i problemi alle comunicazioni che ieri hanno caratterizzato la domenica di molte aree di montagna, il Presidente Uncem Marco Bussone ha trasmesso oggi una lettera a tutti i Prefetti italiani.  "Le recenti nevicate sulle Alpi - si legge - e i ricorrenti eventi climatici di grave entità, in tutto il Paese, richiedono una efficace programmazione di interventi manutentivi e precauzionali sulle reti che trasportano dati ed energia nei territori montani e rurali. Nevicate e altri eventi meteorologici avversi hanno messo in profonda crisi diverse aree montane, con gravi conseguenze per le comunità locali".

Da qui la richiesta di Uncem di " istituire tavoli di programmazione e verifica dello stato delle reti e dei servizi nelle zone montane. Pianificare e individuare esigenze e criticità permette di ridurre le interruzioni di servizi pubblici e abbassare i costi di ripristino e intervento a carico delle Imprese". "Il dialogo che ciascuna Prefettura può favorire è a nostro giudizio importantissimo in questa fase di grave crisi climatica che ha negativi effetti sulla vita sociale ed economica nei territori montani" ha concluso.

Cinzia Gatti

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium