/ Eventi

Eventi | 11 febbraio 2024, 04:00

Cosa fare a Torino nel weekend: gli eventi fino a domenica 11 febbraio

Il tributo al re del pop, Michael Jackson, e quello a Freddie Mercury e ai Queen. I Macchiaioli e il Mondo di Tim Burton. A teatro, due commedie leggere all'Erba e al Gioiello, mentre al Concordia si ricordano le Foibe

QUEEN AT THE OPERA, al teatro Alfieri

QUEEN AT THE OPERA, al teatro Alfieri

MOSTRE ED EVENTI 

LA FORTUNA E' IN UN ALTRO BISCOTTO 
Venerdì 16 febbraio ore 21 
Uscito nelle sale nel mese di ottobre con programmazione in Piemonte in una sala di Moncalieri, viene presentato a Torino il film “La fortuna è in un altro biscotto”, sorprendente opera prima del regista ligure Marco Placanica che, nonostante la giovanissima età, ha diretto con maestria un cast alto livello, costituito da attori di grande caratura e giovani di talento, realizzando un film di alta qualità nella recitazione e nelle tecniche di ripresa guidate dall’esperto Alessandro Dominici. Oltre al regista, partecipa alla presentazione e alla seguente proiezione il direttore della fotografia Alessandro Dominici. Fanno parte del cast attori di grande rilievo, tra i quali il protagonista principale Manuel Zicarelli – attualmente impegnato in diverse serie tv nazionali e internazionali, Enzo Paci – il commissario Bacigalupo della serie tv Blanca e interprete di Paolo Villaggio nel prossimo atteso film tv della Rai, Fabrizio Contri – tra i principali attori degli ultimi due film di Marco Bellocchio, Daniela Camera - protagonista di “Lost in Laos” e di serie tv di successo tra le quali Don Matteo 10 e REC Fattore Umano.
INFOhttps://cineteatrobaretti.it

I MACCHIAIOLI E LA PITTURA EN PLEIN AIR TRA FRANCIA E ITALIA
Dal 3 febbraio al 1° aprile 
Al Mastio della Cittadella I Macchiaioli e la pittura en plein air tra Francia e Italia. Prodotta da Navigare srl, con il patrocinio di Regione Piemonte e del Comune di Torino e la collaborazione di AICS, la mostra aprirà al pubblico dal 3 febbraio al 1 aprile, con circa 70 opere di oltre 20 artisti italiani e francesi, intende analizzare il movimento italiano artistico antiaccademico dei Macchiaioli, nato intorno al 1855 a Firenze da un nucleo di giovani artisti frequentatori del Caffè Michelangelo, che influenzò l’arte europea, in particolare quella francese, sviluppando soprattutto il tema del paesaggio e della pittura en plein air. La provenienza delle opere, per lo più da collezioni private oltre che da alcune istituzioni pubbliche, rende l’esposizione particolarmente preziosa, aprendo la strada per un percorso di avvicinamento del visitatore a diversi aspetti di quella che fu una vera e propria rivoluzione macchiaiola, sia per temi sia per stili e tecniche. Dalla loro origine, e sino agli anni ’70 dell’Ottocento, i Macchiaioli si confrontarono con i pittori paesaggisti della Scuola francese di Barbizon e influenzarono grandi artisti d’Oltralpe, anticipando l’arte degli Impressionisti e contribuendo alla nascita della pittura moderna.
INFO: https://www.navigaresrl.com/mostra/la-mostra-sui-macchiaioli-a-torino/ 

ANTONIO LIGABUE
Fino al 26 maggio 2
Oltre 90 opere di Antonio Ligabue ne illustrano la vita, la psiche e la storia tormentata nell’esposizione Ligabue, in corso alla Società Promotrice delle Belle Arti di Torino fino al 26 maggio. Un viaggio nell’arte di questo genio visionario sempre in evoluzione, e nella sua appassionata ricerca, con la quale sapeva inventare e rinnovare le sue opere nella loro pressante suggestione emotiva, in una iconografia popolare e raffinata. La mostra è curata da Giovanni Faccenda, si avvale del patrocinio della “Fondazione Augusto Agosta Tota per Antonio Ligabue” ed è prodotta da SM.ART, con la direzione creativa e di produzione di WeAreBeside. La mostra Ligabue, a cura di Giovanni Faccenda, si snoda attraverso 8 sale in un corpus di 71 dipinti, 8 sculture e 13 disegni ed è la prima realizzata con la Fondazione Augusto Agosta Tota per Antonio Ligabue, a quasi un anno dalla scomparsa di Augusto Agosta Tota, che dell’artista fu amico, promotore e studioso.
INFO: https://mostraligabuetorino.com

LE OSSA DELLA TERRA 
Fino al 13 ottobre 
Dal 26 gennaio 2024 il Museo Nazionale della Montagna di Torino invita a scoprire il legame di Primo Levi con le terre alte attraverso la mostra Le ossa della terra, un progetto ideato e prodotto dal Museo, sviluppato in collaborazione con il Centro Internazionale di Studi “Primo Levi” di Torino e curato da Guido Vaglio con Roberta Mori. Un percorso espositivo articolato attorno alle parole di Levi, ma anche a fotografie storiche, oggetti, documenti, volumi ed estratti video provenienti da archivi pubblici e privati, oltre che dai familiari dello scrittore e dal Museo. Una mostra per scoprire il legame poco conosciuto di Primo Levi con la montagna, nato negli anni dell’adolescenza e tragicamente legato al destino dello scrittore.
INFOhttps://www.museomontagna.org

FABIO MAURI. ESPERIMENTI NELLA VERIFICA DEL MALE
Fino al 24 marzo 
In occasione della donazione al Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea della grande installazione I numeri malefici, 1978, realizzata da Fabio Mauri (Roma, 1926–2009) per la XXXVIII Biennale di Venezia, il Museo presenta fino al 24 marzo la mostra Fabio Mauri. Esperimenti nella verifica del Male.Artista e intellettuale, Fabio Mauri nasce a Roma nel 1926 e inizia a pubblicare i suoi primi disegni e articoli quando aveva solo sedici anni sulla rivista “Il Setaccio” che aveva fondato insieme a Pier Paolo Pasolini a Bologna nel 1942. Ben presto il secondo conflitto mondiale investe violentemente la vita di Mauri: un trauma che lo porta successivamente a creare forme d’arte che attraversano la performance, l’installazione, il disegno, la scrittura, il tutto riferendosi alla pittura come simbolo dell’arte in generale.
INFOwww.castellodirivoli.org

ANTONIO CAMPI A TORRE PALLAVICINA 
Fino al 10 marzo
Nella sala del Tardo Manierismo internazionale della Galleria Sabauda dal 7 dicembre al 10 marzo 2024, i Musei Reali di Torino ospitano l’esposizione Antonio Campi a Torre Pallavicina, che riunisce le tavole superstiti di un ampio ciclo dipinto dal grande manierista cremonese negli anni Settanta del Cinquecento. Seconda tappa della mostra dossier, aperta dal 19 settembre al 3 dicembre 2023 al Museo Diocesano di Cremona, l'iniziativa mette in luce l’attività del pittore per l’Oratorio di Santa Lucia a Torre Pallavicina, comune nella diocesi di Cremona, oggi in provincia di Bergamo, e presenta quello che rimane di una grande ancona a tema cristologico della quale facevano parte i due pannelli con l’Andata al Calvario e la Resurrezione, appartenenti alle collezioni della Galleria Sabauda,  e le due tavole con l’Orazione nell’orto e Cristo davanti a Caifa della Galleria Canesso, che ne ha gentilmente concesso il prestito.
INFO: museireali.beniculturali.it

EDOARDO SANGUINETI
Fino al 30 aprile
Alle Sezioni Riunite dell’Archivio di Stato di Torino si svolge la mostra Edoardo Sanguineti nella città “cruciverba”.  L’esposizione attingerà principalmente ai fondi del Centro Studi Interuniversitario Edoardo Sanguineti, con i quali interagiranno alcune schede lessicografiche selezionate provenienti dal Fondo esempi letterari (scarti e giunte) del Grande Dizionario della Lingua Italiana, al quale Sanguineti partecipò, grazie alla fondamentale mediazione dell’amico Tullio De Mauro, in veste di direttore dei Supplementi. Sarà possibile ammirare per la prima volta due recentissimi ritrovamenti, che risalgono agli albori della carriera del Sanguineti poeta: il manoscritto di Composizione, la raccolta sottoposta nel febbraio 1950 a Cesare Pavese, che la rifiutò, due redazioni di Laszo Varga e il manoscritto finale di Laborintus, la fondamentale opera d’esordio di Sanguineti, nella redazione in cui il titolo era ancora Laberintus.
INFOwww.centrosanguineti.unito.it/it

TIME SQUARE
Fino al 31 marzo
“Time Square. L’arte in piazza trascende il tempo”. Ha un titolo che cattura subito l’attenzione la nuova mostra ideata da Alessandro Bulgini. L'esposizione mette in dialogo sedici opere d'arte del passato con altrettante insegne pubblicitarie odierne, lungo sedici stanze della villa ottocentesca di corso Giovanni Lanza, stanze che diventano metafisiche piazze per un confronto fra tempo, arte e vita.
INFOFlashback Habitat, www.flashback.to.it

GIULIA E TANCREDI FALLETTI DI BAROLO COLLEZIONISTI
Fino al 7 aprile
In occasione del bicentenario del Distretto Sociale Barolo, i Musei Reali presentano una mostra dossier che per la prima volta permette di ricomporre l'originaria raccolta dei marchesi Giulia Colbert e Carlo Tancredi Falletti di Barolo, mettendo in luce il loro duplice ruolo di committenti e collezionisti. Una significativa selezione delle 45 opere d'arte antica donate con lascito testamentario alla Galleria Sabauda nel 1864 dialogherà con altri dipinti e sculture.
INFOmuseireali.beniculturali.it

LA PRIMA MONNA LISA
Fino al 26 maggio
Si tratta de La Monna Lisa di Isleworth, un'opera che secondo gli esperti il Maestro di Vinci dipinse prima della sua gemella conservata al Louvre. Isleworth è la città inglese in cui visse il mercante che l'acquistò nel 1914 da un collezionista privato inglese. La "prima Monna Lisa" era stata per la prima volta presentata nel 2012 dopo essere stata sottoposta a oltre trentacinque anni di studi.
INFOmostraprimamonnalisa.com

HAYEZ. L'OFFICINA DEL PITTORE
Fino al 1° aprile
Non c’è Il Bacio, ma la mostra “Hayez. Officina del pittore romantico”, ospita alcune importanti opere, tra cui La Meditazione, Il consiglio alla vendetta e Accusa Segreta, insieme a molti quadri e disegni inseriti del pittore veneziano. Dieci sezioni per 100 opere allestite in un percorso cronologico, raccontano il lavoro di Francesco Hayez, autore simbolo del passaggio tra lo stile neoclassico a quello romantico. Dalle prime esperienze tra Venezia e Roma, sotto l’influenza dell’opera di Tiziano, fino a quelle come "pittore civile".
INFO: www.gamtorino.it/it

MICHELANGELO PISTOLETTO
Fino al 25 febbraio
Il Castello di Rivoli presenta una grande mostra dedicata a Pistoletto (Biella, 1933) in occasione del suo novantesimo compleanno. Il progetto dell’artista "Molti di uno" reinventa l’architettura ortogonale della Manica Lunga trasformandola in uno stupefacente groviglio armonioso, un dispositivo urbano irregolare e libero attraverso il quale raccogliere e rileggere tutta la sua arte in un gigantesco autoritratto che funziona come la mappa di una Città ideale dell’avvenire.
INFOwww.castellodirivoli.org/mostra/michelangelo-pistoletto

IL MONDO DI TIM BURTON
Fino al 7 aprile
La mostra dedicata al grande regista è allestita all'interno della Mole. C’è la scrivania del regista, ma anche i suoi disegni, alcuni inediti, schizzi, polaroid, pupazzi e oggetti di scena. Protagonisti tutti i personaggi più famosi creati da Tim Burton, da Beetlejuice a Edward mani di forbice, fino all’ultima riuscita serie Netflix, Mercoledì.  Per la prima volta in città Burton è rimasto colpito da palazzi e ambienti storici.
INFOMuseo del Cinema, www.museocinema.it

MUSICA

MICHAEL JACKSON - HUMAN NATURE LIVE SHOW
Giovedì 8 febbraio ore 21
Ha calcato i principali palcoscenici mondiali ed è stato definito il miglior spettacolo dedicato al Re del Pop, Michael Jackson. Offre un'esperienza musicale e visiva impeccabile che mostra l’arte e l’universo musicale di Jackson, grazie alla coreografia perfezionata, costumi mozzafiato, un’accurata ricerca di musicisti, ballerini, coriste di talento e un frontman senza eguali che potesse ricreare l’illusione di averlo sul palco, Miguel Concha. In "Human Nature" il pubblico ritroverà quello che Michael aveva pensato di mostrare per l’ultima volta. È tutto tranne che un semplice tributo, è un vero e proprio spettacolo dal vivo, dove ogni singolo dettaglio rimane fedele all'originale.
INFO: Teatro Colosseo, via Madama Cristina 71, tel. 011.6698034, www.teatrocolosseo.it

QUEEN AT THE OPERA
Venerdì 9 e Sabato 10 febbraio ore 20.45, Domenica 11 ore 15.30
Un meraviglioso tributo ai Queen che combina la delicatezza degli archi con i riff della chitarra elettrica. Questo spettacolo deve il successo alla sua formula raffinata e ai grandi interpreti di uno spettacolo lontanissimo dal concetto di cover. Tutto impreziosito da un coinvolgente visual show. Classici senza tempo come We Are The Champions, Bohemian Rhapsody e We Will Rock You sono interpretati da un ensemble di 30 elementi: a spiccare sono le voci di Luca Marconi, Valentina Ferrari, Alessandro Marchi, Luana Fraccalvieri e del soprano lirico Giada Sabellico. Direttore Piero Gallo.
INFO: Teatro Alfieri, piazza Solferino 4, www.teatroalfieritorino.it

TEATRO

HAIRSPRAY - ANNULLATO
Per cause non imputabili al Teatro o alla sua organizzazione, lo spettacolo Hairspray in programma sabato 10 febbraio al Superga di Nichelino è stato annullato.
INFO rimborsi: tel. 0116279789 - mail biglietteria@teatrosuperga.it

NOZZE DI SANGUE
Martedì 6, Giovedì 8 e Sabato 10 febbraio ore 19.30, Mercoledì 7 e Venerdì 9 ore 20.45, Domenica 11 ore 16
Nel dramma di García Lorca solo uno dei personaggi ha un nome, gli altri sono ruoli, funzioni sociali e archetipi di una società chiusa e violenta, dove le passioni sono soffocate nel sangue. Ispirata a un fatto di cronaca, questa storia datata 1933 è diventata un urlo contro qualsiasi convenzione nel campo dell’amore, un grido di libertà nel seguire la passione che brucia due cuori e due corpi in una stessa fiamma. Qui il regista Lluís Pasqual realizza una contaminazione tra prosa, danza e canto, basandosi sulle eclettiche capacità di Lina Sastri.
INFO: Teatro Carignano, piazza Carignano 6, www.teatrostabiletorino.it

TOP GIRLS
Martedì 6, Giovedì 8 e Sabato 10 febbraio ore 19.30, Mercoledì 7 e Venerdì 9 ore 20.45, Domenica 11 ore 16
Marlene, aggressiva donna in carriera, ripercorre i compromessi che ha dovuto accettare per raggiungere una posizione apicale nella sua carriera professionale. Qual è la relazione della donna con il potere e quanto è possibile avere una posizione di comando senza perdere il proprio femminile sono due domande cruciali del testo scritto da Caryl Churchill quando Margaret Thatcher era a capo del governo britannico. Quelle domande restano attuali, perché dopo più di quarant’anni anni non sembriamo capaci di uscire facilmente da ricorrenti dicotomie: maternità o carriera? Indipendenza o famiglia? E a che costo l’una prevale sull’altra? E soprattutto: quanto ci aiuta la società nel caso volessimo entrambe le cose e le reclamassimo quali nostri diritti naturali? La regia è di Monica Nappo.
INFO: Teatro Gobetti, via Rossini 8, tel. 0115169555, www.teatrostabiletorino.it

COME FOSSE AMORE
Giovedì 8, Venerdì 9 e Sabato 10 febbraio ore 21, Domenica 11 ore 16
Tre donne, totalmente differenti tra loro, fanno ricorso a una terapeuta per riparare il loro cuore infranto, ma nessuna di loro sa che il cuore infranto ce l'ha anche la terapeuta stessa. E allora come fare a far tornare la voglia di aprirsi al sentimento più importante della vita? Forse bisognerebbe scoprire quali sono i loro gusti e cercare “l’uomo ideale”. Testo e regia sono di Marco Cavallaro.
INFO: Teatro Gioiello, via Colombo 31, www.teatrogioiellotorino.it

IL FIDANZATO DI TUTTE
Giovedì 8, Venerdì 9, Sabato 10 febbraio ore 21, Domenica ore 16
Una commedia dal sapore vintage, arricchita da un vivace apparato musicale che spazia dagli chansonnier anni '60 al pop anni '80, al melodico evergreen, ai classici della musica jazz. Storie intrecciate di un gruppo di giovani d'oggi che gravitano tutti nel mondo dello spettacolo (aspiranti attori, cantanti, ballerine, showman e showgirl), e tutti inseguono il successo attraverso un talent, un provino, un concorso o un musical che li faccia sfondare; e tutti sognano di far breccia nel cuore della persona amata e di vivere un’indimenticabile storia d'amore meglio se unita a un'appagante avventura.
INFO: Teatro Erba, corso Moncalieri 241, tel. 0116615447/011.6618404 - www.torinospettacoli.it

KOLHAAS
Da Giovedì 8 a Sabato 10 febbraio, ore 21
Alla base c’è un sopruso, una truffa che Michael Kolhaas intende vendicare. Ma la vendetta arriva soltanto quando l’uomo, un commerciante tedesco dell’Ottocento, si scontra con l’indifferenza e l’immobilismo delle istituzioni. Kolhaas, opera portata in scena da Marco Baliani per la regia di Maria Maglietta, racconta di un inganno non risolo attraverso le vie del diritto che genera una spirale di violenze sempre più incontrollabile. Il testo è dello scrittore Heinrich von Kleist.
INFO: San Pietro in Vincoli, via San Pietro in Vincoli 28

FOIBE - IL RICORDO
Giovedì 8 febbraio ore 21
La foiba di Basovizza è diventata simbolo di un eccidio a lungo dimenticato. E’ da qui che parte il racconto della tragedia di quegli italiani che a migliaia finirono gettati nelle tante grotte carsiche, uccisi così, barbaramente, negli anni che conclusero e seguirono la Seconda Guerra Mondiale. E a questa vicenda terribile si aggiunse quella di tanti altri connazionali, circa 250.000, protagonisti di un doloroso esodo dall’Istria e dalla Dalmazia, verso l’Italia: esuli in patria. Tra eventi storici e testimonianze, un cammino alla riscoperta di una pagina del nostro recente passato che merita memoria. Di e con Anna Tingali e Giacomo Rossetto.
INFO: Teatro Concordia, corso Puccini, Venaria, tel. 0114241124, www.teatrodellaconcordia.it

ESODO
Venerdì 9 febbraio 2024, ore 20.45
Racconto per voce, parole ed immagini di e con Simone Cristicchi. Lo spettacolo, proposto da Fondazione TRG con il sostegno del Comitato per la Resistenza e Costituzione del Consiglio Regionale, racconta una triste pagina della storia italiana quando, a seguito del Trattato di Pace del 1947, 300mila persone scelsero di lasciare le proprie case nei territori dell’Istria e della fascia costiera, che l’Italia dovette cedere alla Jugoslavia. Nel Porto Vecchio di Trieste c'è un "luogo della memoria" particolarmente toccante: il Magazzino n. 18. Racconta di una pagina dolorosa della storia d'Italia, di una complessa vicenda del nostro Novecento mai abbastanza conosciuta, e se possibile resa ancora più straziante dal fatto che la sua memoria è stata affidata non a un imponente monumento ma a tante, piccole, umili testimonianze che appartengono alla quotidianità.
INFO: Teatro Ragazzi Trg, corso G. Ferraris 266, Tel. 389.2064590, web casateatroragazzi.it

INCOMICA
Sabato 10 e domenica 11 febbraio ore 16.30
In scena tre personaggi un po’ angeli, un po’ diavoli, ma sempre e comunque clown. Prima bambinetti della scuola materna, con fiocchi, grembiuli e un enorme lecca lecca da contendersi, poi adolescenti inquieti e ribelli che si scatenano sulle note del rap, e poi ancora adulti scocciati dalle noie quotidiane e infine vecchietti non arresi, con velleità di giovinezza. Con la compagnia Eccentrici Dadarò.
INFO: Teatro Ragazzi Trg, corso G. Ferraris 266, casateatroragazzi.it

Daniele Angi e Chiara Gallo

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium