/ Attualità

Attualità | 27 novembre 2023, 11:32

Stasera il cielo torinese regala uno spettacolo: la Luna Bianca del Castoro

È il penultimo plenilunio dell’anno: quando vederlo, significato e riti

La Luna Bianca e lo sciame delle Leonidi, viste dal pittore piemontese Franco Gotta

La Luna Bianca e lo sciame delle Leonidi, viste dal pittore piemontese Franco Gotta

Una nuova occasione per rimanere stregati dalla Luna. Lunedì 27 novembre arriva, infatti, il penultimo plenilunio dell’anno, ma l’orario non è dei più consoni. Il fenomeno è previsto nel suo culmine alle 10.16 italiane, ma il momento migliore della giornata per osservarlo rimane quello dopo il tramonto. Il consiglio è sempre quello di posizionarsi lontano dalle luci e, nella speranza che le nubi non offuschino la scena, lo spettacolo sarà davvero speciale.

Perché si chiama Luna del Castoro

Il nome “Luna del Castoro” (Beaver Moon) affonda le radici nel passato e si deve alle tribù di nativi americani. Siamo nel periodo in cui la temperatura è più fredda e gli animali (come i castori) si preparano all’arrivo dell’inverno costruendo le proprie tane e preparando il cibo. Inoltre, la loro pelliccia diventa più spessa e soffice.

Quale occasione migliore, quindi, per andare a caccia di questi animaletti durante la notte in cui la Luna illumina al meglio l’oscurità? Proprio grazie al bottino, venivano ricavate le pellicce di castoro per scaldarsi nei mesi gelidi. Per questa ragione, la Luna piena di novembre è detta anche Luna del ghiaccio o Luna Bianca, perché per il suo bianco candore cadeva in un mese in cui il freddo iniziava a farsi sentire.

Quasi una Super Luna

Secondo gli astronomi, la Luna del Castoro è considerabile quasi come una “Super Luna”, in quanto prossima al perigeo, ovverosia il punto più vicino alla Terra: apparirà ai nostri occhi, dunque, più grande del normale.

Riti legati al plenilunio di novembre

Nota anche come Luna piena di gelo o del lutto, viene associata spiritualmente al cambiamento personale, alla riflessione interiore, alla possibilità di lasciar andare le cose vecchie per aprirsi al nuovo, all’inverno che incombe. Un momento in cui il tempo sembra sospeso tra due stagioni, ottimo per fermarsi a riflettere sulla propria vita, sulla volontà di attuare quel “cambiamento personale” da tempo solo immaginato e mai reso concreto.

Stelle cadenti dell’autunno

La magia non finisce qui. Fino alla fine del mese di novembre sarà il momento per esprimere i propri desideri, grazie allo sciame meteorico delle Leonidi, le tipiche stelle cadenti dell’autunno.

Silvia Gullino

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium