/ Politica

Politica | 03 luglio 2023, 15:02

Cambiamento climatico, dalla Regione 12 milioni di euro per proteggere i fiumi del Piemonte

Ridurre i rischi alluvionali, ma non solo. Anche prendersi cura dell’ambiente e riforestare le sponde tra gli interventi che verranno realizzati

foto di archivio e matteo marnati

Cambiamento climatico, dalla Regione 12 milioni di euro per proteggere i fiumi del Piemonte

Dodici milioni di euro. E’ la cifra anche la Regione, grazie ai bandi Fesr, stanzierà per la cura di tutti i fiumi presenti in Piemonte. Dal più grande come il Po al più piccolo come un torrente di montagna, gli interventi consentiranno di aumentare la resilienza dei territori fluviali ai cambiamenti climatici.

Bando aperto da domani sino a fine anno

I fondi, accessibili tramite bando che verrà aperto domani e terminerà a fine anno, consentiranno di pulire il letto dei fiumi, di creare habitat per gli animali, ma anche di riforestare le sponde o le piane alluvionali. Gli alberi infatti consentono di mitigare la forza dell’acqua, in caso di alluvione.

Le immagini tremende dell’Emilia Romagna sono ancora negli occhi di tutti. La volontà forte da parte della Regione è quella di ridurre al minimo il rischio di alluvione, prendendosi cura dei fiumi. 

Marnati: "Prevenire rischio di nuove alluvioni"

E’ la prima volta che mettiamo soldi nella programmazione dei fondi dello sviluppo regionale. L’abbiamo fatto perché, come successo in Emilia Romagna, avere i fiumi a posto è un volano per l’economia” ha spiegato Matteo Marnati, assessore all’Ambiente della Regione Piemonte.

Parliamo di progetti di larga scala per irrobustire la capacità dei nostri fiumi di trattenere l’acqua e ridurre il rischio idrogeologico. Prevenzione e contrasto della siccità” ha concluso l’assessore.

Andrea Parisotto

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium