/ Attualità

Attualità | 25 maggio 2023, 16:24

What makes you disabled?”: alla Lavanderia a Vapore di Collegno convegno sull'accessibilità (non solo) dell'arte

Domani, venerdì 26 maggio, dalle 10 alle 18, la giornata conclusiva della residenza collettiva del progetto Carte Blanche dell'European Dancehouse Network

foto di archivio

Alla Lavanderia a Vapore di Collegno convegno sull'accessibilità dell'arte

What makes you disabled?” (Che cosa ti rende disabile?): è questa la domanda a cui cercherà di rispondere l'omonimo convegno in programma domani, venerdì 26 maggio, alla Lavanderia a Vapore di Collegno.

Dalle 10 alle 18, artisti curatori, mediatori e producer discuteranno sull'accessibilità nel mondo dell'arte e non solo a conclusione della residenza collettiva organizzata nell'ambito del progetto Carte Blanche, promosso dall'European Dancehous Network in collaborazione con Al.Di.Qua. Artists.

La residenza

La residenza, andata in scena dal 22 al 25 maggio con 40 partecipanti provenienti da tutta Europa, ha promosso uno scambio di pratiche artistiche e saperi sul tema dell'accessibilità con l'obiettivo di superare il modello abilista ripensando tempi, luoghi e condizioni di creazione in un'ottica plurale: “ Per me è fondamentale - dichiara la project manager della Lavanderia a Vapore Chiara Organtini - ripartire dal corpo e dalle esperienze concrete per creare momenti in cui persone distanti e diverse hanno l’opportunità di incontrarsi e aggregarsi: creare delle intersezioni in cui anche prospettive opposte possano convergere e collidere, spezzando i pattern relazionali che sperimentiamo nel quotidiano e nei contesti normati”.

Il convegno

Il convegno, invece, si prefigge di formulare nuove policy per ampliare l’immaginario relativo alla disabilità. In apertura, ci sarà spazio per la performance “Autoritratto” a cura dell'artista Diana Anselmo, a cui seguirà la riflessione collettiva “Corpi, pratiche, immaginari” (base del manifesto di Al.Di.Qua Artists, ndr) moderata da Stefania Di Paolo di TalkwithDance con la partecipazione del visual designer ed illustratore Elia Zeno Covolan e basata sulle ricerhca della studiosa e curatrice nal campo delle arti visive e performative Flavia Dalila D'Amico.

Nel pomeriggio, invece, sarà la volta della presentazione degli studi di Stefania Di Paolo e di Alessandro Schiattarella sulla disabilità invisibile e sul crip time; in conclusione, è prevista una tavola rotonda sugli “ecosistemi accessibili” con la partecipazione di Mauro Danesi (direttore artistico di Orlando festival), Angela Torriani Evangelisti (direttrice artistica del settore danza del Teatro Cantiere Florida), Chiara Bersani e Francesca Cortese (direttrice artistica e community manager di Spazio Kor) e Anna Consolati (direttrice generale di Oriente Occidente).

Marco Berton

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium