/ Attualità

Attualità | 19 gennaio 2023, 10:28

A Pianezza al via la seconda stagione della rassegna culturale "Sguardi"

Si comincia giovedì 26 gennaio con lo spettacolo "Questa splendida non belligeranza" di Marco Ceccotti

"Questa splendida non belligeranza" di Marco Ceccotti

A Pianezza al via la seconda stagione della rassegna culturale "Sguardi"

Riprende giovedì 26 gennaio, alle ore 21, nel comune di Pianezza la seconda edizione della stagione Sguardi, con la direzione artistica di Silvia Mercuriati, che quest’anno è dedicata a Storie non ordinarie. La stagione, organizzata con il contributo di Regione Piemonte, Fondazione CRT, Comune di Pianezza, in collaborazione con Fondazione Piemonte dal vivo, Villa Lascaris e Barrocco, è un "Progetto selezionato dal bando Corto Circuito 2022 - Piemonte dal Vivo".  

In scena al BARROCCO, la Chiesa di San Rocco, dismessa ad usi profani dal 1982, per la quale nel 2002 venne avviato un grande progetto di ristrutturazione con fondi europei che la riqualifica come centro di cultura e spettacolo, QUESTA SPLENDIDA NON BELLIGERANZA, di Marco Ceccotti, spettacolo vincitore del premio In-Box 2022. Un figlio ossessionato dalla morte racconta finali a persone che sono alla fine della loro esistenza. Un padre, pacifista emotivo, si guadagna da vivere decorando sanitari per dei dittatori. Una madre, ironizzatrice cronica, cerca la felicità nei libri horror. Le loro giornate sono piene di abitudini rassicuranti, piccoli rimpianti, sogni rimandati, traumi ricercati e insalate scondite. Vorrebbero odiarsi quel tanto che basta per essere persone normali, ma è difficile odiarsi per chi non è mai riuscito a dirsi neanche un “ti voglio bene”. I tre sono in uno stato di pace e di tranquillità che li sta distruggendo, vivono un’esistenza fondata sul non detto, sul non fatto, sul non essere abbastanza, sul non riuscire.

Il figlio non riesce ad andarsene da casa, ad avere contrasti con dei genitori che non gli hanno mai detto cosa fare e cosa non fare, così lui nella sua vita non ha mai fatto niente.  Poi un giorno, arriva la guerra. “Mio figlio grossi problemi non ne ha. La sua unica colpa è quella che hanno tutti i figli:essere nati. Ma chi non è nato almeno una volta nella vita”. 

Marco Ceccotti è attore, comedian, burattinaio. Autore di testi sia per adulti che per bambini, collabora con diversi autori e attori scrivendo contenuti per il web, per la pubblicità (tra gli altri Ministero Istruzione – Consiglio Superiore Sanità - WWF - ENAV) per i podcast (Treccani) e per la televisione (La7 e RaiTre). Dal 2009 lavora Al San Carino - Teatro Stabile di Burattini a Roma arrivando fino all'International Puppet Festival di Nashville e al New York Italian Museum, passando dal carcere di Rebibbia e le case delle persone ricche del quartiere Parioli di Roma. Nel 2019 è inserito dal Teatro di Roma tra le Sei Nuove Voci della Drammaturgia Italiana all'interno del Progetto Scritture condotto da Lucia Calamaro e Graziano Graziani. Nel 2012 fonda NANO EGIDIO, compagnia di teatro che sperimenta vari linguaggi comici mescolando elementi di teatro di figura e recitazione. Nel 2021 idea e scrive insieme a Simona Oppedisano e Francesco Picciotti “Cattivoni” e “I Misteri che hanno fatto scuola” due podcast per le scuole prodotti da Laudes e dalla Fondazione Treccani. 

INFO E PRENOTAZIONI 

telefono +39 3278183448 

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium