/ Politica

Politica | 28 novembre 2022, 12:25

Il comune di Collegno aderisce alla rete Ready, la contrarietà della Lega

"Così si vuole solo diffondere una propaganda ideologica appositamente mascherata come lotta alle discriminazioni"

bandiera della lega

Il comune di Collegno aderisce alla rete Ready, la contrarietà della Lega

La Lega ribadisce la sua contrarietà per l’adesione del Comune di Collegno alla rete Ready. Secondo il gruppo consiliare della Lega Salvini Collegno, molti Comuni come Pisa, Piacenza e Treviso hanno deciso di recedere da Ready perché si è contraddistinta per avere propagandato progetti di educazione sessuale che si basano sull’ideologia gender.

Giovanni Parisi, Consigliere Comunale Lega Salvini Collegno e Segretario cittadino, sottolinea: “Noi come è noto condanniamo con fermezza ogni forma di reale discriminazione e violenza nei confronti di chiunque. In tal senso, tutte le persone sono già tutelate dalla normativa italiana che giustamente prevede anche le aggravanti. Tutt’altro discorso è, invece, la diffusione di una propaganda ideologica che viene appositamente mascherata come lotta alle discriminazioni. A questo non ci stiamo e la rete Ready rappresenta questo tentativo che non possiamo accettare".

Parisi poi aggiunge: "Non ci stiamo alla sostituzione di mamma e papà con genitore 1 e genitore 2, difendiamo l’unicità della famiglia naturale e ci opponiamo con fermezza all’ideologia gender nelle scuole. L’adesione alla rete Ready non era un’urgenza per questa città e avere impegnato il Comune alla sua adesione sarà un errore da correggere nel prossimo futuro, come d’altronde già avvenuto in diversi Comuni italiani”.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium