/ Politica

Politica | 10 novembre 2022, 19:52

Collegno, il Consiglio comunale contro l'omotransfobia e nel ricordo di Federico Aldrovandi

Approvate due importanti mozioni proposte dal Movimento 5 Stelle

bandiera arcobaleno

Collegno, il Consiglio comunale contro l'omotransfobia e nel ricordo di Federico Aldrovandi

Il Consiglio Comunale di Collegno mercoledì 9 novembre ha approvato due importanti mozioni proposte dal Movimento 5 Stelle a prima firma del Capogruppo Davide Di Mauro.

Con la prima mozione è stata impegnata l'Amministrazione ad aderire alla rete RE.A.DY, la Rete italiana delle Regioni, Province Autonome ed Enti Locali impegnati per prevenire, contrastare e superare le discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere, RE.A.DY costituisce per le Pubbliche Amministrazioni regionali e locali l’opportunità di uno spazio di incontro finalizzato al riconoscimento e alla promozione dei Diritti Umani delle persone della comunità LGBT.

L’adesione alla rete RE.A.DY prevede una serie di impegni, primo fra tutti il dialogo con la società civile e con l’associazionismo del territorio per promuovere culture e politiche delle differenze e sviluppare azioni di contrasto alle discriminazioni basate sull’orientamento sessuale e sull’identità di genere. La serata ha registrato la visita in Consiglio Comunale della Consigliera Regionale del M5S Sarah Disabato da sempre attiva a difesa dei diritti civili e della comunità LGBT.

Con la seconda mozione  si è dibattuto della dolorosa vicenda di Federico Aldrovandi, il diciottenne di Ravenna che ha trovato la morte nella propria città il 25 settembre 2005 a seguito delle percosse infertegli da quattro agenti durante un controllo di polizia e che ha visto la condanna degli stessi dopo un lungo iter di processi e depistaggi.

"Una serata importante per tutte quelle persone che si sono battute per la ricerca  della verità in tutti quei casi di persone che sono morte mentre si trovavano sotto la tutela dei rappresentanti dello Stato per mano di chi, abusando della propria posizione di forza, le ha uccise.. Tra tutti ho scelto simbolicamente Federico. Ricordarlo il 25 settembre di ogni anno attraverso l’esposizione di uno striscione o cartello raffigurante il suo volto, sarà il modo per continuare a portare Federico nel cuore e con lui tutte quelle persone che in questi anni sono state uccise da chi la divisa non l'ha onorata e a manifestare la vicinanza a quelle famiglie impegnate nella costante ricerca della verità e della giustizia", così commenta il Capogruppo del Movimento 5 Stelle Collegno dopo l'approvazione della sedicesima mozione nel corso di questo mandato elettorale.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium