/ Politica

Politica | 21 ottobre 2022, 13:30

Anziani e disabili non autosufficienti, la denuncia di Marrone: "Ancora congelati a Roma oltre 45 milioni"

L'assessore regionale e i servizi sociali piemontesi ricevuti in prefettura: "Il ministero sblocchi subito il fondo"

marrone e servizi sociali in prefettura

Anziani e disabili non autosufficienti, la denuncia di Marrone: "Ancora congelati a Roma oltre 45 milioni"

“Aldilà delle promesse non mantenute dal PD in campagna elettorale, non sono ancora arrivati da Roma i 45 milioni del fondo nazionale non autosufficienza dovuti dal Ministero alle politiche sociali ai servizi socio assistenziali del Piemonte, che il mio assessorato sollecita sin da aprile. Risultato? I consorzi socio assistenziali stanno sospendendo gli assegni di cura lasciando anziani malati e disabili gravi senza assistenza domiciliare, abbandonati a loro stessi". A lanciare l'allarme è l'assessore alle Politiche sociali della Regione Piemonte Maurizio Marrone, che questa mattina insieme agli Enti Gestori delle funzioni socio-assistenziali ha incontrato il Prefetto di Torino Raffaele Ruberto.

"Grazie all’interlocuzione della delegazione del mio assessorato regionale e dei consorzi sociali con il Prefetto di Torino - prosegue Marrone -, è arrivata questa mattina la notizia dell’approvazione da parte dell’ufficio controllo del Ministero: una vittoria importante per garantire i diritti dei più fragili. Ora basta scuse, Orlando firmi immediatamente il provvedimento di erogazione, perché ogni giorno di ulteriore ritardo lascia persone non autosufficienti senza  cure domiciliari”.

"Ringrazio il Prefetto di Torino per aver raccolto l'appello del territorio ed essersi impegnato per verificare con Roma lo sblocco del fondo. Ora bisogna correre. La Regione Piemonte negli scorsi mesi ha già mandato in liquidazione tutti i fondi regionali destinati ai consorzi socio assistenziali e stanziato oltre 20 milioni all’anno dal fondo FSE per voucher di cure domiciliari, ma senza i fondi nazionali migliaia di anziani e disabili non autosufficienti rischiano di trovarsi senza badanti da un momento all'altro". ha concluso l'assessore Marrone. 

All'incontro in Prefettura, a rappresentanza degli Enti Gestori piemontesi, erano presenti: CONSORZIO SERVIZI SOCIALI IN.RE.TE; C.I.S.S. PINEROLO; CONSORZIO IL MONVISO; C.I.S.A. NICHELINO; C.I.S.S. PINEROLO; CONSORZIO CISAS SANTHIA'; CDA CO.GE.SA. ASTI NORD; DIRETTORE C.I.S.S. COURGNE'; CONSORZIO C.A.S.A.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium