/ Cronaca

Cronaca | 21 settembre 2022, 10:59

Gli incendi non danno tregua alle stalle della provincia di Torino: ancora roghi, stavolta ad Almese e Savonera

Due gli allevamenti coinvolti. Messe in salvo buona parte delle mucche, ma Coldiretti chiede un aiuto per le strutture andate in cenere

stalle in fiamme

Ancora roghi, nella notte, ai danni di alcune stalle della provincia di Torino

Per un'emergenza che lentamente rientra ce ne sono altre che ne prendono il posto, per gravità e urgenza.

Due nuovi roghi si sono verificati nella notte a danno di aziende agricole del Torinese. La notte scorsa in due allevamenti, ad Almese e Savonera, sono andate distrutte strutture di servizio alle stalle con pagliai e fienili ridotti in cenere. A renderlo noto è Coldiretti Torino, che spiega come "per fortuna nessun danno a persone e animali. I proprietari hanno messo in salvo le mucche con buona parte dei macchinari e delle attrezzature. Ma sono andate perse le scorte di cibo per l’alimentazione degli animali e di paglia per le lettiere".

Un evento che arriva proprio a pochi giorni da quando molti agricoltori avevano risposto all’appello della sigla di categoria donando rotoballe di fieno e paglia all’azienda agricola di Argentera, frazione di Rivarolo Canavese, colpita da un grave incendio lo scorso 30 agosto. 

"Esprimiamo vicinanza per questi colleghi agricoltori e per le loro famiglie – dichiara il presidente di Coldiretti Torino, e allevatore, Bruno Mecca Cici –. Sappiamo bene cosa vuol dire affrontare momenti così difficili soprattutto di fronte ai rincari di energia elettrica e carburanti e di fronte all’attuale scarsità sul mercato di alimenti animali che si trovano solo a prezzi impazziti. In una situazione come questa eventi tragici come questi possono fare chiudere definitivamente le aziende. Anche in questo caso, il nostro pensiero va alle elezioni di domenica: ai candidati chiediamo di impegnarsi in favore di misure urgenti per aiutare l’agricoltura ad affrontare la crisi climatica, la crisi energetica, i danni da selvatici. Per quanto riguarda le aziende colpite, i nostri uffici sono a disposizione per offrire tutta l’assistenza necessaria a superare questa emergenza".

Massimiliano Sciullo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium