/ Politica

Politica | 18 settembre 2022, 12:08

Marzia Casolati da Pontida: "Solidarietà alle Marche, avanti con la Tav per il futuro del Piemonte e dell'Italia" [VIDEO]

La senatrice dal raduno della Lega: "Ci voleva ritrovarsi qui dopo tre anni. Ci prepariamo a vincere le elezioni per cambiare in meglio questo Paese"

marzia casolati

Marzia Casolati da Pontida: "Portiamo avanti la Tav per il futuro del Piemonte e dell'Italia"

Il popolo della Lega, dopo due anni di stop causa Covid, si è ritrovata oggi a Pontida per il grande raduno nazionale. E all'appuntamento non poteva mancare Marzia Casolati. La senatrice ha raccontato così la sua emozione: "Pontida è sempre un momento speciale e poi dopo tre anni di assenza da questo pratone ci voleva anche per ricaricarci e riunificarci. Poi questa giornata è anche l'occasione di rivedere amici di altre regioni".

Solidarietà e vicinanza alle Marche

Parlando di altre regioni, è stato spontaneo dedicare un pensiero nei confronti delle Marche. "Solidarietà alla popolazione marchigiana colpita da una devastante alluvione", ha detto Marzia Casolati. "E' giusto essere loro vicini, così come le Marche furono solidali con noi quando fu il Piemonte ad essere colpito. Noi come Lega siamo da sempre vicini alla Protezione Civile in situazioni di emergenza come queste".

"Vincere per cambiare in meglio l'Italia"

Si è ad una settimana dal voto del 25 settembre e la senatrice si dichiara ottimista: "Finalmente dopo quattro anni di governi per lo più non eletti dai cittadini, la parola torna agli elettori e da parte nostra c'è la consapevolezza che si andrà a governare e si potranno risolvere i problemi dei cittadini e cambiare in meglio questo Paese".

La Tav e l'emergenza sicurezza

Sulle emergenze che deve affrontare l'Italia Marzia Casolati ha le idee chiare: "I problemi dei piemontesi sono quelli di tutti gli italiani, in più c'è la Tav. Che deve andare avanti, non si possono spendere tutti questi soldi per garantire la sicurezza del cantiere perché ci sono dei delinquenti che usano sistemi da guerriglia per provare a bloccare tutto. Queste sono persone fuori dal mondo e dalla storia".

Per questo, secondo la senatrice della Lega "serve il pugno di ferro, pene certe e la garanzia della sicurezza e della legalità. Anche e soprattutto a Torino, è un dovere nei confronti dei cittadini". 

comunicazione politico elettorale

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium