/ Viabilità e trasporti

Viabilità e trasporti | 21 luglio 2022, 07:20

Meno di un mese al ritorno della serie A: a Torino si potrà andare allo stadio in monopattino

Annunciata da Dott l'estensione del servizio anche nella zona dell'Allianz, come da richiesta della Circoscrizione 5

Allianz stadium

Con l'avvio della serie A si potrà andare allo stadio con il monopattino

"Come Dott abbiamo mandato da poco comunicazione alla Circoscrizione 5 e agli uffici dell'assessore Foglietta per dire che accogliamo l'appello. A partire dalle prossime settimane, con la ripartenza del campionato di Serie A, serviremo lo stadio come richiedeva la Circoscrizione". Parola di Vittorio Gattari, public policy manager di "Dott", uno degli operatori della cosiddetta micromobilità urbana e che propone il servizio di monopattini elettrici. A Torino, ma anche a Collegno, Nichelino, Moncalieri e - più di recente - a Rivoli.

Risposta alla richiesta della Circoscrizione 5

La richiesta ufficiale della Circoscrizione 5 è arrivata nei giorni scorsi: una velostazione per offrire ai frequentatori degli spalti dell'Allianz un'opzione in più per arrivare allo stadio. E da Dott è arrivata la piena disponibilità. Addirittura con un orizzonte temporale che si calcola in settimane. "Andare a servire le zone più esterne del Comune di Torino dimostra come ci sia una crescente necessità di interscambio e di integrazione. La famosa intermodalità con il trasporto pubblico. Il nostro è un servizio in collaborazione con gli enti pubblici ed è evidente che abbiamo l'interesse a dare una risposta affidabile alla domanda della gente".


[La mappa del territorio che sarà servito da Dott con l'estenzione alla Circoscrizione 5]

Più controlli contro i vandalismi

L'utilizzo in zona stadio può far sorgere qualche elemento di rischio sul fronte "comportamento" degli utenti. "E' un elemento che teniamo in considerazione in tutte le aree che apriamo - assicura Gattari -. Episodi di vandalismo ci sono stati, ma non minano la visione che abbiamo in generale sulla nostra attività. Sono numeri piccoli, anche per le iniziative di educazione che facciamo verso gli utenti. Ma anche per lo sviluppo tecnologico che ci permette di utilizzare dispositivi di deterrenza e di controllo". E prosegue: "Poniamo grande attenzione sul momento del riposizionamento dei mezzi e sulla logistica: abbiamo nostri dipendenti che controllano il territorio e i numeri di episodi negativi sono stati piuttosto limitati. A Milano abbiamo aperto in zona San Siro e scelte simili hanno dato buoni risultati".


[Vittorio Gattari, public policy manager di Dott]

Una soluzione in crescita

Intanto quella dei monopattini è una dimensione che trova sempre più risposte confortanti da parte dell'utenza. "Come azienda siamo in 5 Comuni dell'area metropolitana e abbiamo visto come nel tempo il servizio è andato evolvendo. Non solo crescita in valori assoluti (dai 7000 utenti attivi di giugno 2021 ai 17000 utenti attivi nel mese di giugno 2022), ma anche nelle modalità di utilizzo. I tanti abbonamenti dimostrano che sta diventando un servizio abituale e non più un uso estemporaneo, con una buona percentuale di lavoratori che lo usano per andare in ufficio", dice ancora Gattari che conclude: "Torino come città è stata la prima in Italia e per noi è un mercato consapevole e maturo. Dal 2019 sono stati registrati un milione e mezzo di utilizzi, magari lasciando l'auto a casa e limitando le emissioni nocive. Si sono anche ampliate le percorrenze, passando da uno a due chilometri".

Massimiliano Sciullo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium