/ Eventi

Eventi | 18 luglio 2022, 10:32

Flowers Festival, numeri da record: la carica dei 50.000 infiamma la settima edizione

Il direttore artistico Fabrizio Gargarone: "L'edizione 2022 rimarrà nel mio cuore"

Flowers 2022, numeri da record: la carica dei 50.000 infiamma la settima edizione

Flowers 2022, la carica dei 50.000 infiamma la settima edizione (foto di Fabio Marchiaro)

Sabato 16 luglio, con il concerto di Ariete sul palco del Cortile della Lavanderia a Vapore nel Parco della Certosa di Collegno (To), si è conclusa la settima edizione di Flowers Festival, la rassegna estiva punto di riferimento cittadino e tra i più importanti Festival a livello nazionale, organizzata e promossa dall’Associazione Culturale Hiroshima Mon Amour e Cooperativa Culturale Biancaneve in collaborazione con Fondazione Piemonte dal Vivo, con il patrocino del Ministero per la Cultura, con il sostegno di Regione Piemonte, Città Metropolitana di Torino e Città di Collegno con il contributo di Iren Sustainability Partner e Fondazione CRT.

"L'edizione 2022 di Flowers resterà nel mio cuore come quella dei 50000. Cinquantamila ragazzi che dall'alba si sono messi in coda alla biglietteria, attrezzatissimi, ordinati tranquilli, come fosse la prima vacanza delle loro vite. – ha commentato il direttore artistico Fabrizio GargaroneQuesto clima da gita scolastica inaugurato con il concerto di Guè e chiuso con Ariete, ha contagiato tutto il Festival, artisti, tecnici, personale e pubblico creando qualcosa che va oltre il successo di questa edizione. In tre Parole: Un Festival Emozionante".

"Un programma che ha segnato finalmente il ritorno di Flowers Festival e alla musica dal vivo che, per diciotto giornate, ha riportato il pubblico alla dimensione precedente al 2020 nello spazio del Cortile della Lavanderia a Vapore, al Parco della Certosa di Collegno, in quello che fu il più celebre manicomio italiano, definito nei suoi perimetri da edifici di grande valore architettonico come la Lavanderia stessa, trasformata in Casa Europea della Danza e oggi unico centro di residenza in Piemonte, l’ex Stireria attualmente in via di recupero e il Padiglione 14, detto dei “furiosi”, lo spazio più simbolico di quel luogo così come ha ricordato Matteo Cavallone, Assessore alla Cultura della Città di Collegno “La nostra città, grazie al Polo regionale della danza che ha nella Lavanderia a Vapore la massima espressione, e a iniziative fortunate organizzate nel corso degli anni, su tutte il Pellerossa Festival e, dal 2015 Flowers Festival, vive un presente di prestigio, propulsivo per un futuro ispirato da grande creativa progettualità artistica”.

Le casse che vibrano. Le mani che applaudono. Le canzoni urlate al cielo. Le emozioni, i baci, i sorrisi, il cuore che torna a pulsare di energia e di grandi emozioni. È ritornato il tempo di concerti dal vivo, all’aperto, d’estate e con il pubblico in piedi. È tempo di tornare a vivere la musica, insieme.

Flowers 2022 è tornato alla sua dimensione naturale e ha restituito finalmente ai giovani e alla collettività tutta, il piacere di stare insieme, ascoltando il proprio artista preferito, per una ritrovata socialità in un’area attrezzata in quegli spazi che ha sempre utilizzato per valorizzare la cultura e renderla strumento di aggregazione sociale. Un’arena in grado di ospitare normalmente fino a 5000 spettatori, attrezzata per rendere i concerti un’esperienza unica così come sottolinea Francesco Casciano Sindaco della Città di Collegno: “Le grandi opportunità offerte da Flowers Festival 2022 sono l’occasione per scoprire Collegno e il suo parco dove arte, cultura, animazione, musica si fondono in un'unica grande offerta ludico-aggregativa. Aspettiamo tutti al Flowers Festival, uno degli appuntamenti culturali più importanti a Collegno, nella Città Metropolitana e nella nostra Regione”.

Comunicato Stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium