/ Politica

Politica | 08 luglio 2022, 06:00

Assunzioni nella sanità, Icardi contro il Pd: “Dati non veri, in pandemia era impossibile fare i concorsi”

L’assessore regionale alla Sanità risponde al Partito Democratico, che aveva denunciato il trend negativo delle assunzioni: “La realtà non è quella da loro rappresentata”

Assunzioni nella sanità, Icardi contro il Pd: “Dati non veri, in pandemia era impossibile fare i concorsi”

 E’ scontro sulle assunzioni dei medici e degli infermieri tra l’assessore alla Sanità Luigi Icardi e il Partito Democratico. Dopo le accuse del gruppo dem, che aveva presentato dati che certificavano un trend negativo in termini di assunzioni, non si è fatta attendere la risposta dell’assessore, che ha smentito a sua volta la ricostruzione fatta da chi siede nei banchi dell’opposizione.

I dati vanno letti in modo corretto: non si è tenuto conto delle oltre 5.000 assunzioni a tempo determinato del Covid, delle 1.137 stabilizzazioni previste” ha attaccato Icardi. L’assessore si è poi difeso, ricordando il contesto che ha fortemente limitato nuovi ingressi: “Abbiamo dovuto fare assunzioni a tempo determinato perché in pandemia non era possibile fare i concorsi”.

 

I dati del Pd? Vanno letti correttamente: con numeri alla mano, dimostrerò che la realtà non è quella da loro rappresentata”, ha concluso Icardi. 

 

Dati del Pd vanno letti correttamente: con i dati in mano dimostrerò che la realtà non è quella da loro rappresentata. 

Andrea Parisotto

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium