/ Eventi

Eventi | 11 giugno 2022, 15:00

Torino fa un numero che lascia a bocca aperta: trasforma il circo contemporaneo in argomento di laurea

Riconoscimento di laurea triennale come DAMS per le attività di Cirko Vertigo. Ricca: "Puntiamo a diventare hub nazionale". Pentenero: "Raggiunti livelli di eccellenza internazionale"

Torino fa un numero che lascia a bocca aperta: trasforma il circo contemporaneo in argomento di laurea

Il circo contemporaneo come argomento di tesi di laurea. È questa la nuova occasione che Torino e il Piemonte propongono ai ragazzi che coltivano passione e talento tra giocoleria e dintorni. Accade grazie all'attività del Cirko Vertigo, che ha il suo quartier generale a Grugliasco, ma che da tempo ormai è una realtà consolidata su tutto il territorio metropolitano (e non solo).

Ora, chi frequenta questi corsi, potrà approdare alla laurea triennale equipollente al DAMS, oltre ad avere accesso a scambi in stile Erasmus con Canada, Olanda, Belgio, Francia e Svezia, dove questo percorso era già codificato.

In questi vent'anni di attività, sono stati circa 300 gli iscritti a Cirko Vertigo provenienti da 34 Paesi e sono circa 20 le diverse materie che vengono studiate durante il percorso formativo. Chi ha già fatto il proprio percorso presso Cirko Vertigo negli anni scorsi, può trovare il modo per ottenere crediti e farsi riconoscere alcuni esami sull'attuale percorso.

Eccellenza unica in Italia: "creiamo un hub"

"Una grande eccellenza, unica in Italia. Che l'attività del Cielo Vertigo assuma la dignità di laurea triennale è motivo di grande soddisfazione - commenta il governatore Alberto Cirio -. È una tradizione e una passione che diventano scuola, ma anche posti di lavoro. Una nuova opportunità per i giovani".

"Una realtà come Cirko Vertigo è un esempio da incoraggiare e sostenere - dice l'assessore regionale Fabrizio Ricca - e diventando un accademia potrà formare tanti giovani e confermare eccellenza e autorevolezza. Ma vogliamo andare anche oltre, diventando in hub nazionale su questi temi".

"Stiamo facendo la storia"

E chi ha visto crescere fin dai primi tempi le attività di Cirko Vertigo è Roberto Montà, sindaco di Grugliasco ormai agli ultimi giorni di mandato. "Tra 50 o cento anni potranno raccontare che qui si è fatta un pezzo di storia, dando vita all'università legata al circo contemporaneo. Nobilitiamo un'arte non solo come professione, ma anche come competenze trasversali". "I cittadini hanno fame di cultura, ma la cultura va fatta da professionisti formati - prosegue Montà - e Cirko Vertigo contribuisce a creare questa condizione".

"Cirko Vertigo è una realtà che abbiamo cullato insieme - aggiunge Gianna Pentenero, assessore comunale e prima regionale sui temi del lavoro e della formazione - e i percorsi che riguardano il nostro territorio ha sempre un risvolto occupazionale. Ovvero un progetto professionale e di vita. Sono priorità nel mondo della formazione. E con Cirko Vertigo si sono raggiunti livelli di eccellenza Internazionale".

La cultura ha bisogno di creatività

Accanto alle istituzioni, anche le fondazioni bancarie hanno garantito il loro sostegno. "Ci avete messo una forza d'animo tale che oggi consente di tagliare un traguardo così importante - dice il presidente di Fondazione CRT, Giovanni Quaglia - e un'eccellenza che oggi viene riconosciuto. C'è studio, allenamento, ma anche creatività. E la cultura, senza creatività, che cosa può fare?".

"La cultura è fondamentale per lo sviluppo dei territori e la pandemia ci ha insegnato quanto sia così - conferma Arianna Spigolon di Compagnia di San Paolo -. E la fondazione Cirko Vertigo occupa un ruolo importante in questo ecosistema, con un impegno che dura da decenni".

Massimiliano Sciullo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium