/ Rivoli - Alpignano - Pianezza

Rivoli - Alpignano - Pianezza | 03 giugno 2022, 10:48

Basta serrande abbassate, con il bando "Rivoli aiuta Rivoli" il Comune sostiene il commercio di vicinato

Due le linee di intervento: aiutare chi presenta un progetto avvalendosi del servizio Mettersi in proprio e sostenere le microimprese che vogliono ammodernare o ampliare la loro attività

centro storico di rivoli

Con il bando "Rivoli aiuta Rivoli" il Comune sostiene il commercio di vicinato

Il Bando Rivoli aiuta Rivoli - per l'erogazione di contributi in favore di nuove idee imprenditoriali - nuovi insediamenti e micro imprese esistenti, arriva alla sua terza edizione confermando l’impianto fondamentale ma introducendo importanti novità.

L’idea trainante dell’iniziativa continua ad essere quella di erogare un contributo a chi si sta impegnando per migliorare la propria condizione lavorativa, ad esempio avviando una nuova attività, o a quelle micro imprese che innovano e si sviluppano per migliorare la loro presenza sul mercato nella convinzione che queste azioni determinino una naturale ricaduta positiva anche sulla nostra comunità.

L’amministrazione crede in questa iniziativa e vuole mostrarlo anche aumentando le risorse disponibili che passano dai 34.000 euro dell’edizione 2021 a 49.400 euro dell’attuale.

“Rivoli ha 4.208 sedi di imprese e 1.440 unità locali, nel 2021 abbiamo avuto 281 iscrizioni e 201 cessazioni. - afferma l’ Assessore al Commercio Paolo Dabbene – Si tratta di dati positivi  ma non bisogna cantare vittoria, proprio adesso è il momento di  agire e muoversi vista anche la situazione economica che si prospetta nel 2022 .

Rivoli va incontro al commercio di vicinato e lo fa puntando sui temi più caldi: sulle serrande abbassate, sui disagi dei negozi nei pressi dei lavori per la metropolitana e cercando di attirare nuove attività nel nostro Comune. Insomma, il bando «Rivoli aiuta Rivoli», arrivato alla sua terza edizione ha una marcia in più.”

 

Il Bando Rivoli Aiuta Rivoli rimane strutturato nelle consolidate due linee di intervento:

1) Cittadini della città metropolitana che presentano un progetto di impresa avvalendosi del servizio Mip - Mettersi in Proprio nella redazione del Business Plan.

La scelta dell’Amministrazione di vincolare la partecipazione al bando alla stesura di un Business Plan con la consulenza del servizio Mip vuole essere una opportunità offerta al cittadino per avviare un percorso di auto-impiego, coerente con gli obiettivi e consapevole dei rischi dell’idea imprenditoriale. Questa iniziativa si arricchisce rispetto alla precedente edizione con un contributo aggiuntivo, nell’eventualità che la nuova attività venga insediata in un locale con vetrine fronte strada sfitto da almeno 12 mesi. Cumulativamente il contributo dell’Amministrazione può quindi arrivare fino a 4.700 euro e, stante lo stanziamento attuale, potranno essere erogati contributi verso 4 imprese che completino il percorso secondo le modalità ed entro il termine previsto del 13/01/2023 per l’avvio dell’attività. La scadenza per la presentazione dei progetti è il 22/07/2022.

2) Microimprese rivolesi con sede operativa sul territorio della Città Metropolitana di Torino che abbiano avviato un percorso di rimodulazione, ammodernamento o ampliamento della propria attività imprenditoriale volto a migliorarne la competitività.

La novità in questo caso è rappresentata dall’apertura alle imprese presenti sul territorio della Città Metropolitana, disposte a trasferirsi o a insediare una nuova unità locale sul territorio di Rivoli. Si è voluto vincolare la partecipazione di queste aziende all’ occupazione di un locale con vetrine fronte strada sfitto da almeno 12 mesi,  modalità che vuole mostrare un segnale di interesse al problema della perdita di peso del commercio di prossimità, nel centro storico e non solo. Il contributo così previsto fino ad un massimo di 4.100 euro può essere incrementato di ulteriori 1.000 euro nel caso che il progetto venga presentato da una micro impresa insediata lungo il fronte dei cantieri della metropolitana.

Saranno tre gli “sportelli” per la presentazione delle domande con scadenza 29/07/2022, 14/10/2022 e 09/12/2022. Ad ogni sportello la commissione valutatrice sceglierà le due migliori proposte a cui erogare il contributo.

 

Le novità “strutturali” introdotte con questa edizione per entrambe le linee di intervento sono:

- l’interesse verso il fenomeno delle serrande abbassate;

- considerazione verso i disagi per gli esercizi interessati dai lavori della metropolitana;

- attrazione delle attività insediate fuori dal territorio comunale.

Non meno importanti sono poi le novità introdotte nei criteri di valutazione, ad esempio nel prendere in considerazione il saldo di assunzioni piuttosto che le ricadute sul territorio, ma soprattutto l’introduzione del principio che l’erogazione del contributo invece che fisso, sarà proporzionale al punteggio raggiunto dall’idea progettuale in sede di commissione valutatrice.

Un modo per valorizzare lo sforzo di chi ha lavorato meglio già nella fase di stesura del progetto.

 

Per informazioni sul bando Rivoli Aiuta Rivoli è possibile rivolgersi all’ Ufficio Lavoro del Comune di Rivoli. Tel. 011/9513589 e-mail: paolo.capra@comune.rivoli.to.it

 

E’ possibile inoltre ricevere assistenza sulla compilazione della domanda, su appuntamento, con lo Sportello Imprese del Comune di Rivoli telefonando al numero 335/5983735 (dott. Rocco Ballacchino).

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium