/ Politica

Politica | 22 gennaio 2022, 10:52

Azione Torino punta su una donna, Peddis nuova segretaria: "1° militanza, innamorata del pensiero di Calenda"

Per il 2022 occhi puntati su Grugliasco e Chivasso al voto, Lubatti: "no ad alleanze con i sovranisti, né con i populisti del M5S"

Cristina Peddis

Cristina Peddis

Azione Piemonte si rinnova. Dal 14 al 16 gennaio nella nostra regione, così come in tutta Italia, si sono svolti i congressi provinciale per il rinnovo del partito fondato da Carlo Calenda e Matteo Richetti, dove gli oltre 1.500 iscritti hanno votato i segretari del territorio. E per il Torinese è stata scelta Cristina Peddis. Una novità sulla scena politica della Città Metropolitana, occupata interamente da maschi nei primi livelli dei vari partiti.

Lente d'ingrandimento su Grugliasco e Chivasso al voto 2022

Vogliamo ripartire dai territori – spiega Peddis – e faremo attenzione in primis a quei comuni che andranno al voto nel 2022”. Nella nostra provincia si recheranno alle urne realtà importanti come Grugliasco e Chivasso, ma ampliando lo sguardo sceglierà il nuovo sindaco anche Alessandria. E al momento Azione, non si sbilancia su chi appoggerà. Se nel capoluogo piemontese il partito aveva scelto il centrosinistra dell’attuale sindaco Stefano Lo Russo, a Roma Carlo Calenda ha corso in solitaria per le Comunali. Ad oggi - come spiega l’attuale segretario regionale Claudio Lubatti, in attesa del rinnovo delle cariche a febbraio – “noi abbiamo due principi cardine: no ad alleanze con i sovranisti, né con i populisti del M5S. Questo ovviamente va declinato sul territorio: per assurdo se non ci saranno queste condizioni nella città che andranno al voto potremmo anche correre da soli, a costo anche di fare solo testimonianza”.

Peddis: "Mia 1° militanza, mi sono innamorata del pensiero di Calenda"

Peddis, così altri molti aderenti ad Azione, non ha mai avuto una tessera di partito. “Nell'aprile 2020 - racconta - ho scelto di iscrivermi al partito: è la mia prima militanza. Mi sono innamorata del pensiero socialdemocratico di Calenda, che mette al centro del suo progetto politico la competenza ed il lavoro serio, elementi indispensabili per un buon governo della cosa comune”. Candidatasi nella lista civica Lo Russo sindaco, non è riuscita ad entrare in Consiglio Comunale. "Questa esperienza - aggiunge - mi ha aiutato ad aumentare la sintonia con i cittadini di Torino".

"Far riavvicinare cittadino alla politica"

"Quello che sento sulle mie spalle - prosegue la neo-segretaria torinese - è far di nuovo avvicinare il cittadino alla politica: le ultime elezioni ci hanno dato un messaggio chiaro. Nel mio ruolo voglio ripartire e coinvolgere i territori". "A Torino - aggiunge Lubatti - abbiamo 750 iscritti. Cristina rappresenta il classico esempio dei nostri aderenti ad Azione: un imprenditore giovane, ed in questo caso donna, che ad un certo punto decide di provare a dare una mano. Il nostro partito è uno strumento per fare questa cosa". 

I segretari di Azione in Piemonte

Oltre a Peddis, a livello regionale sono stati eletti segretari: Davide Pizzo per il VCO, Sergio De Stasio per Novara, Massimo Arlenghi per Alessandria, Fausto Fogliati per Asti, Andrea Vassallo per Cuneo, Davide Dellarole per Biella e Gianpaolo De Dominici per Vercelli. 

 

Cinzia Gatti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium