/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 09 settembre 2021, 17:30

Il contratto di apprendistato, una risposta ai cambiamenti del mondo del lavoro

Gli ultimi 15 anni hanno visto la trasformazione del mondo del lavoro a causa della crisi economica, della diffusione delle tecnologie digitale e non ultimo a causa della pandemia da Covid

Il contratto di apprendistato, una risposta ai cambiamenti del mondo del lavoro

Gli ultimi 15 anni hanno visto la trasformazione del mondo del lavoro a causa della crisi economica, della diffusione delle tecnologie digitale e non ultimo a causa della pandemia da Covid.

In conseguenza delle previsioni non rosee sull’andamento del PIL e della produzione industriale si rende necessario un cambiamento nell’approccio, che abbia come obiettivo il rafforzamento del capitale umano in termini di riqualificazione professionale e implementazione dell’occupazione giovanile .

Come affrontare il cambiamento?

La risposta diventa la Formazione, non intesa come un fine, bensì come un mezzo, un importante strumento nelle mani del management: un investimento.

Per questo la Formazione si rivolge anche alle competenze trasversali (soft skills) da sviluppare in ognuno di noi per renderci più forti e proattivi.

Durante la pandemia ci siamo trovati ad affrontare nuove situazioni: approfondire le nostre competenze digitali per la formazione a distanza e lo Smart working; armonizzare i tempi di lavoro con i tempi della famiglia, gestire momenti di ansia e paura per la situazione in corso, affrontare momenti di stress per l’incertezza dello sviluppo futuro del lavoro…

Non siamo fuori da questa crisi, ma ancora una volta potremo salvare l’occupazione aumentando l’occupabilità delle persone.

Oggi la formazione non è facoltativa, ma sempre più regolata da leggi, disposizioni che ne disciplinano il regolare svolgimento.

Un aspetto interessante che riguarda la riqualificazione dei lavoratori e l’occupazione giovanile possiamo trovarla nell’Apprendistato: il 20 novembre 2020 è stato approvato il ‘Testo Unico’ regionale che disciplina i criteri per la realizzazione dei percorsi e degli aspetti contrattuali.

L’Apprendistato è un contratto di lavoro a tempo indeterminato finalizzato a favorire l’occupazione giovanile unendo al lavoro una formazione svolta in parte in azienda e in parte in aula.

Si articola in tre tipologie:

  1. Apprendistato di 1° livello –Contratto rivolto ai giovani tra i 15-25 anni che consente la frequenza di un percorso di formazione per conseguire un titolo di studio e nel contempo l'ingresso nel mondo del lavoro.

L’apprendistato duale è un contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato finalizzato alla formazione e all’occupazione dei giovani, disciplinato dal D.Lgs 81/2015, dal D.I. 12/10/2015 e dalla DGR 26-2946 del 22/02/2016.

Gli studenti potranno: anticipare l’ingresso nel mondo del lavoro prima della conclusione del percorso di studi stipulando con l’azienda un contratto a tempo indeterminato con le relative tutele, e l’affiancamento di tutor. Le imprese potranno usufruire di sgravi contributivi e fiscali, sgravi retributivi, incentivi economici.

  1. Apprendistato Professionalizzante – È un contratto finalizzato all'inserimento lavorativo dei giovani di età compresa tra i 18 (17 se in possesso di una qualifica professionale) e i 29 anni e - senza limiti di età - soggetti beneficiari di un’indennità di mobilità o di un trattamento di disoccupazione, ai fini della loro qualificazione o riqualificazione professionale.

  2. Apprendistato di alta formazione e ricerca- Si rivolge a giovani (tra i 18 e i 29 anni) consente loro l’accesso al mondo del lavoro durante la frequenza di un percorso universitario, dell’alta formazione, e dottorato di ricerca.(https://infoapprendistato.regione.piemonte.it/)

La Fondazione Casa di Carità Arti e Mestieri, nella capillare presenza delle sedi operative in Piemonte e nel territorio di riferimento con la sede di Avigliana e Grugliasco, vanta una notevole esperienza nell’ambito dell’Apprendistato. Le sedi sopracitate organizzano corsi per apprendisti nelle due tipologie: 1° livello e professionalizzante.

Come ogni anno saranno erogati dei corsi di apprendistato professionalizzante cui le aziende potranno iscrivere il proprio apprendista indicando la sede di Casa di Carità scelta.

Inoltre a Grugliasco il corso per Tecnico per l'Automazione Industriale-Programmazione e manutenzione proporrà a due-tre allievi un percorso di apprendistato in alternanza con il percorso formativo.

I corsi da noi proposti si rivolgono ad allievi che devono conseguire una qualifica, un diploma professionale, una specializzazione, disoccupati, occupati www.casadicarita.org.

Nel nostro territorio a vocazione prettamente industriale abbiamo costruito negli anni una rete di aziende che collaborano con noi a diversi livelli: dall’accoglienza dei ragazzi in stage, attivazione di tirocini formativi,

contratti di apprendistato fino alla partecipazione nell’impresa simulata in qualità di azienda ‘madrina’.

 

Succede che un allievo, inserito in un nostro percorso formativo, effettui lo stage previsto al terzo anno, sia richiamato per un breve tirocinio formativo nella stessa azienda e che la stessa lo assumerà come apprendista e affiderà a noi la sua formazione, sia quella proposta a bando dalla Regione Piemonte che quella prevista per i due-tre anni successivi a carico dell’azienda.

Come enunciato nella nostra Vision:

Vediamo la formazione per il lavoro come pluralità di pratiche sociali inclusive e come motore di sviluppo culturale, sociale ed economico delle persone e delle collettività, a livello locale, nazionale e globale.

E’ per noi motivo di orgoglio e soddisfazione accompagnare una persona nel suo percorso lavorativo sostenendolo nelle diverse fasi dal conseguimento di una qualifica professionale sino all’inserimento in azienda con regolare contratto di lavoro.

informazione pubblicitaria

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium