/ Politica

Politica | 02 settembre 2021, 17:03

Comunali, Sinistra Ecologista presenta il programma: "Spegneremo l'inceneritore del Gerbido nel 2032"

La lista ambientalista punta "sulla raccolta differenziata estesa a tutta la città e apertura di nuovi centri del riuso"

Comunali, Sinistra Ecologista presenta il programma: "Spegneremo l'inceneritore del Gerbido nel 2032"

"Spegneremo l'inceneritore del Gerbido alla fine del suo ciclo vita", prevista indicativamente nel 2032, "senza sostituirlo con un impianto simile". È questa la promessa di Sinistra Ecologista, che appoggia Stefano Lo Russo e questa mattina ha presentato il suo programma al Cap10100 in vista delle Comunali. E per arrivare a disattivare "il principale punto di emissione di gas ad effetto serra della Città", il Comune dovrà aderire ai protocolli "Zero Rifiuti" destinando l'eventuale residuo di indifferenziato come combustibile in processi industriali.

"Raccolta differenziata estesa a tutta la città, apertura di nuovi centri del riuso"

Già l'attuale sindaca Chiara Appendino, durante la campagna elettorale del 2016, aveva garantito che avrebbe spento l'impianto. Una promessa non mantenuta a distanza di anni, su cui Sinistra Ecologista oggi si prende un nuovo impegno, "estendendo la raccolta porta a porta a tutta la città, apertura di centri del riuso che intercettino oggetti ancora funzionanti, l'applicazione della tariffa puntuale ovvero di "chi inquina paga".

E per SE anche le industrie storiche devono "adottare e produrre innovazione tecnologica green, introdurre principi di economia circolare e attrezzarsi per affrontare il rischio climatico". La Città potrà poi giocare un ruolo essenziale nel contrastare il precariato, "intervenendo sia sulla stabilità contrattuale dei rapporti di lavoro, sia sull'adeguatezza della retribuzione". "Vogliamo che tutti gli appalti comunali - continuano - garantiscano una giusta retribuzione, evitando i massimi ribassi sul costo lavoro". Prevista poi l'introduzione di "clausole verdi nei contratti degli appalti comunali".

"Creare aree protette dal traffico privato"

Sempre in tema ambientale, Sinistra Ecologista propone di "ridurre la velocità del traffico per limitare alle emissioni, creando anche aree protette dal traffico privato", così come far crescere il ruolo della Circoscrizioni e rendere "possibile la città dei 15 minuti". E sempre nell'ambito della mobilità confermato il no alla Tav, pur sostenendo Lo Russo che è favorevole. "Siamo in coalizione e continueremo ad essere contrari all'opera: non è su quest'opera che si gioca la partita per la Città".

"Ridurre la tariffa dei nidi"

"Il nostro obiettivo - aggiungono - è potenziare l'intero sistema educativo, rivedendo la politica tariffaria per incentivare l'iscrizione dei bambini e delle bambine ai nidi".

Cinzia Gatti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium