/ Sanità

Sanità | 10 maggio 2021, 13:20

Covid, dal 17 maggio sul sito piemontese arriva il certificato vaccinale: mezzi pubblici gratis il giorno della dose

Da inizio giugno potranno manifestare la volontà di vaccinarsi i 40enni, da metà giugno i 30enni e dalla fine di giugno la fascia dai 18 ai 29 anni

Covid, dal 17 maggio sul sito piemontese arriva il certificato vaccinale: mezzi pubblici gratis il giorno della dose

Dalle 14 di oggi chi è in attesa di essere vaccinato e ha già pre-aderito alla campagna vaccinale, nella nuova sezione del portale "Il Piemonte ti vaccina". potrà sapere indicativamente dopo 24 ore quando sarà il suo turno per il vaccino contro il Covid-19. La finestra temporale non sarà presente però per le persone i cui medici di base hanno aderito alla campagna: in questo caso sarà compito del dottore contattare la persona da vaccinare.

Diversi fattori in gioco

Il periodo per la vaccinazione sarà determinato da diversi fattori, dalla capacità dei punti vaccinali di fare passare persone, sino al numero dei vaccini disponibili. E proprio grazie al miglioramento su quest'ultimo fronte è stato possibile lanciare il sistema informativo per la nostra regione, che sarà accessibile a tutti, non solo a chi è dotato di spid. 

"Le aziende farmaceutiche - ha spiegato la dottoressa Carla Gaveglio - ci consentono di fare una pianificazione migliore: se prima era di qualche giorno, ora è di qualche settimana". 

A giugno in arrivo 2 milioni di dosi in Piemonte

E dal punto di vista delle dosi di vaccini anti Covid destinate alla nostra regione, le previsioni sono positive, come emerso dalla visita al nuovo hub vaccinale del sottosegretario del Ministero della Salute Andrea Costa. "A giugno - ha spiegato l'assessore regionale alla Salute Luigi Icardi - ne sono attese 25 milioni. Approssimativamente alla nostra regione ne spettano l'8%, quindi circa due milioni: questo ci consentirebbe di aprire alle aziende e ad altri classi d'età. In autunno potremmo avere una grande parte della popolazione vaccinata". 

"Al momento - ha aggiunto - noi somministriamo 30-35 mila dosi al giorno, numeri che potrebbero essere raddoppiati in breve". 

Chi andrà a vaccinarsi in bus non pagherà il biglietto

Altra novità riguarda la gratuità del mezzo pubblico il giorno del vaccino. Chi si recherà in bus o treno all'hub vaccinale, dovrà semplicemente mostrare la convocazione o dire che è stato chiamato per il vaccino: così facendo non pagherà il biglietto. Nel caso prenda la metropolitana, verrà rimborsato presso i punti informativi Gtt. 

E dopo la seconda dose, dal 17 maggio sarà inoltre disponibile sul portale -per chi ha lo spid- il certificato vaccinale, utile anche per lo spostamento tra regioni. 

Da domani al via le preadesioni per la fascia 50-54 anni

Inoltre, sempre sul portale dei vaccini piemontesi, da domani sarà possibile formulare la propria adesione per le persone di età compresa tra i 50 e i 54 anni. Dal punto di vista previsionale da inizio giugno potranno manifestare la volontà di vaccinarsi i 40enni, da metà giugno i 30enni e dalla fine di giugno la fascia dai 18 ai 29 anni.

Cinzia Gatti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium