/ Cronaca

Cronaca | 12 aprile 2021, 07:03

Da oggi in provincia di Torino si torna arancioni: ecco cosa si può fare

Niente autocertificazione per spostarsi all'interno del Comune, riaprono parrucchieri e servizi alla persona. Ristoranti ok con l'asporto, negozi aperti, centri commerciali non nei weekend

Con la fine della zona rossa, i parrucchieri e i servizi alla persona hanno il via libera per la riapertura

Con la fine della zona rossa, i parrucchieri e i servizi alla persona hanno il via libera per la riapertura

Da oggi il Piemonte (esclusa la provincia di Cuneo) torna arancione. Dopo il tira e molla tra venerdì e sabato, quando si era susseguite voci contrastanti tra la permanenza di Torino in zona rossa o il via libera alla zona arancione, finalmente non ci sono più dubbi: l'intera provincia si colora di arancione. Ma cosa cambia rispetto a prima?

E' confermato il divieto di spostamento tra le regioni, sempre salvo comprovate esigenze di salute, lavoro o necessità. Per tutti questi spostamenti è obbligatoria l’autocertificazione, che invece non è più necessaria per chi si muove all'interno dello stesso comune. Ok alle seconde case. Se si vive in comuni con meno di 5mila abitanti ci si può spostare per una distanza non superiore a 30 chilometri, ma non verso il capoluogo. Sono possibili le visite a parenti e amici, ma al massimo una al giorno e le persone ospitate non devono essere più di due, esclusi i figli conviventi.

Resta valido il coprifuoco, dalle 22 alle 5. Riaprono invece i negozi non alimentarii parrucchieri e i centri estetici, mentre restano chiusi i ristoranti, dove sarà però consentito il servizio di asporto fino alle 22 e la consegna a domicilio senza limitazioni di orario. Per i bar l’asporto sarà consentito fino alle 18, mentre la consegna a domicilio sarà possibile senza limite di orario. Aperti di nuovo i mercati non alimentari. I negozi all'interno dei centri commerciali dovranno chiudere nel weekend. Sempre chiusi invece i musei, le mostre, i cinema e i teatri, così come le piscine, le palestre. Biblioteche aperte solo per servizi offerti su prenotazione e per gli archivi.

Le scuole tornano regolarmente in presenza a partire da oggi, lunedì 12 aprile, al 100% fino alla terza media e al 50% per le superiori.

Daniele Angi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium