/ Cronaca

Cronaca | 06 aprile 2021, 11:12

Banda creava finti testamenti per intascare l'eredità: un caso a Venaria Reale e uno presunto a Chivasso

L'indagine della procura di Milano ha portato al sequestro d'urgenza, negli scorsi giorni, di beni per un milione di euro

La procura di Milano ha già sequestrato un milione di euro

La procura di Milano ha già sequestrato un milione di euro

La banda dei testamenti falsi avrebbe cercato di intascare anche i soldi di una persona morta senza parenti a Venaria Reale. Si allarga anche alla nostra regione l'indagine della procura di Milano, che negli scorsi giorni è riuscita a sequestrare di urgenza beni per un valore di circa un milione di euro.

Secondo quanto ricostruito sinora i truffatori avrebbero creato dei finti testamenti ad hoc, riferibili ad un finto notaio americano ed utilizzati per provare a sottrarre l'eredità dei deceduti. 

La presunta banda di cinque persone, oltre al Milanese, avrebbe operato anche a Venaria Reale, in provincia di Genova, a Nogara (Verona), a Castelfranco Veneto (Treviso) e a Aviano (Pordenone). Da approfondire, dopo che i nominativi sono stati trovati tra i documenti sequestrati agli indagati, oltre ai casi relativi a 5 morti tra il 2019 e il 2020, tra Liguria, Piemonte, Veneto e Friuli-Venezia Giulia, anche quello di una donna nel 2019 a Casalmaggiore (Cremona), un altro a Stanghella (Padova) nel 2020, un altro a Castelvetrano (Trapani) lo scorso anno. E ancora quello legato ad un decesso a Chivasso (Torino) nel giugno scorso, a Ortanova (Foggia) nel 2017 e uno relativo alla morte di una donna a Roasio (Vercelli) nel 2020. 

 

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium