/ Cronaca

Cronaca | 31 marzo 2021, 07:30

Venaria, lite in un condominio degenera: spuntano una mazza da baseball e un machete

Il diverbio a causa di un debito da migliaia di euro. A Caselle e Leinì nei guai due persone trovate in possesso di armi

Il diverbio a causa di un debito di diverse migliaia di euro

Il diverbio a causa di un debito di diverse migliaia di euro

Sei persone in manette per detenzione di armi e rissa: è questo l'esito dei controlli svolti dai Carabinieri nell'area nord del Torinese.

In particolare a Caselle Torinese i militari hanno trovato all’interno di un casolare quattro fucili, una carabina e 40 cartucce illegalmente detenuti. Fermati i proprietari dell’immobile, padre e figlio di 60 e 32 anni, che sono stati sottoposti agli arresti domiciliari.

A Leinì stessa sorte è toccata a un uomo di 80 anni, con precedenti penali, nella cui abitazione i carabinieri hanno trovato un fucile con matricola abrasa, 32 cartucce compatibili con l’arma e una daga piemontese.

Infine a Venaria Reale, le gazzelle dell’Arma sono intervenute nel piazzale di un condominio dove era stata segnalata una violenta rissa che ha visto coinvolti due uomini di Moncalieri e un geometra del luogo.

La discussione, nata per un debito di diverse migliaia di euro che il professionista non avrebbe saldato, è ben presto degenerata tanto che è stata utilizzata una mazza da baseball ed anche un machete che fortunatamente non ha colpito alcuno dei partecipanti. Il pronto intervento dei carabinieri ha consentito di bloccare i tre uomini evitando che riportassero gravi conseguenze fisiche.

Tutte le armi sono state sequestrate e quelle da fuoco sono state inviate al Ris di Parma per controlli.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium