/ Eventi

Eventi | 18 marzo 2021, 12:30

La Reggia di Venaria si risveglia in primavera: riparte la programmazione nel segno del "Green" [FOTO E VIDEO]

Domenica 21 marzo online un'esclusiva produzione video sulle note di Vivaldi. In estate nuova mostra nella Citroneria Juvarriana in collaborazione con la GAM

Reggia di Venaria

La Reggia di Venaria (foto di Dario Fusaro)

Con l'arrivo della primavera, il 21 marzo, prende avvio la programmazione 2021 della Reggia di Venaria. Proprio in quel giorno sarà infatti trasmessa online una produzione video girata nella residenza sabauda sulle note della Primavera di Antonio Vivaldi, per la regia di Luca Scarzella, con l'esecuzione musicale di Astrée (solista Francesco D’Orazio) e la voca narrante di Lucia Giagnoni. Un voluto segnale di ottimismo e speranza con cui aprire un calendario di attività per la prima volta caratterizzato da un tema portante: Green.

Un anno di eventi, iniziative e proposte interamente dedicato alla natura - valorizzando il rapporto fra l’uomo e l’ambiente - e alla sostenibilità, ambito che vede da tempo il Consorzio delle Residenze Reali Sabaude impegnato nell’adozione di un modello di gestione virtuoso. 

Si tratta di scelte gestionali e tecnologiche concrete, come, ad esempio, quelle che collocano la Reggia di Venaria ai primi posti della classifica italiana dei beni culturali per la sensibilità verso le problematiche ambientali e tra i più efficienti sotto l’aspetto energetico (con una riduzione delle emissioni di gas serra che soddisfa i parametri internazionali definiti nella conferenza sui cambiamenti climatici COP21 di Parigi 2015).

Il calendario (sotto slogan “Stagioni dal vero”, suddiviso in quattro capitoli cronologici intitolati musicalmente: “Largo alla Primavera”, “Presto è Estate”, “Adagio d’Autunno” e “Allegro in Inverno”) prevede non solo momenti artistici e di animazione a tema, ma anche laboratori, proposte didattiche, visite guidate e altre occasioni di conoscenza e di sensibilizzazione alla relazione fra la società e l’ecosistema.

Dopo l'ouverture del programma domenica 21 marzo, nel giorno del solstizio d'estate, il 21 giugno, alla Citroniera Juvarriana sarà inaugurata la mostra “Una infinita bellezza - Paesaggio e ambiente in Italia dalla pittura romantica all’arte contemporanea”, organizzata con la GAM di Torino.

"Verranno esposte - racconta il direttore della Reggia Guido Curto oltre 200 opere, per testimoniare come la sensibilità per la natura e l’interesse per il paesaggio incontaminato siano temi centrali nella produzione di numerosi artisti del passato, dai pittori preromantici di fine Settecento ai maestri contemporanei. Siamo convinti che potrà essere un’occasione preziosa per il pubblico di ammirare l’opera di grandi artisti e al contempo riflettere sulle condizioni del presente".

In autunno, invece, sarà finalmente completato il restauro della Fontana d’Ercole.

Manuela Marascio

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium