/ Politica

Politica | 07 marzo 2021, 19:21

Cinquanta sindaci scrivono alla Regione: "Chiarimenti sulla Scuola"

I primi cittadini della Città Metropolitana hanno chiesto un confronto a Cirio e alla Regione per avere chiarimenti in merito alla presenza a scuola degli studenti

banchi scuola vuoti

Classi vuote

"Alla c.a del Presidente della Giunta Regionale del Piemonte Alberto Cirio". Così inizia la lettera che hanno invitato cinquanta sindaci della città metropolitana di Torino per ricevere chiarimenti in merito alle nuove direttive sulla presenza degli studenti a scuola. Incertezze che permangono e che trovano voce attraverso le domande che insegnanti, dirigenti e genitori pongono, dopo la disposizione della didattica digitale integrata per tutto il ciclo di studi. Una regola che però prevede anche la didattica in presenza per alunni con disabilità e bisogni educativi o per l'uso di laboratori, così come previsto dal Decreto. Una situazione in cui viene richiesto un chiarimento in merito al fondamento e le indicazioni operative per richiedere la frequenza scolastica in presenza, così come ha domandato il presidente Cirio al ministro dell'istruzione.

"Sia l'Ufficio Scolastico Regionale del Piemonte sia le organizzazioni sindacali diramano comunicati che rilevano dubbi difficilmente comprensibili per personale e  famiglie - recita la lettera scritta dai primi cittadini -, dubbi interpretativi che la Regione stessa ha sottoposto ieri al Ministero". 

Una richiesta precisa però quella dei sindaci: "Visto il poco tempo rimasto per un efficace coordinamento organizzativo istituzionale e familiare, rilevato l'impatto del virus sulla popolazione scolastica dell'infanzia e primaria,   riteniamo utile suggerire una   pronta azione ordinativa che revochi per domani la chiusura delle scuole, rimandando ad opportuno approfondimento con dovuto preavviso per eventuali altre decisioni".

Diana Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium