/ Scuola e formazione

Scuola e formazione | 18 gennaio 2021, 14:00

Maia, simbolo della protesta anti dad, torna in classe: "Speriamo sia un rientro definitivo"

"Non mi mancherà il freddo, dopo 90 giorni di attesa della ripresa della scuola in presenza". In aula anche Dario Pio Muccilli, altro "ribelle" di Venaria: "Gli studenti devono fare la loro parte"

immagini di repertorio della protesta anti dad

Maia, simbolo della protesta anti dad, è tornata in classe

"Mi mancheranno Anita e Lisa, ma sicuramente non mi mancherà il freddo". Maia è entrata in aula pochi minuti dopo le 8: la 16enne studentessa del liceo Gioberti di Torino, che insieme alle due 12enni ha dato vita alla protesta anti dad, ha fatto ritorno a scuola in presenza dopo più di 90 giorni.

"Speriamo sia un ritorno definitivo, ne avevo e ne avevamo bisogno - dice la giovane studentessa - Noi studenti non dovremo più trovarci a vivere una situazione come quella vissuta fino all'altro ieri. Dobbiamo essere priorità e non una scocciatura". Un altro 'ribelle' a rientrare in aula è Dario Pio Muccilli, 18 anni, studente del liceo Juvarra di Venaria e portavoce del movimento 'Rinascimento Studentesco'.

"Gli studenti devono fare la loro parte affinché questo rientro funzioni - ha detto - dobbiamo essere noi stessi un modello di funzionamento".

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium