/ Scuola e formazione

Scuola e formazione | 10 gennaio 2021, 07:00

Maltrattamenti in una materna a Rivoli, Aief: "Sia approvata la legge sulla videosorveglianza"

Così il presidente Varaldo: "Una battaglia di civiltà a tutela di chi non si può difendere"

asilo bambino

Bambino all'asilo (immagine di repertorio)

“Il caso delle due maestre di una scuola materna di Rivoli, indagate per episodi di violenza verbale e maltrattamenti fisici su bambini di età compresa tra i 3 e i 5 anni, lascia emergere fatti gravi e inammissibili", dichiara Tommaso Varaldo, presidente dell’Associazione Infanzia e Famiglia - AIEF. "Siamo pronti a sostenere sia dal punto di vista psicologico sia legale le famiglie vittime di queste violenze, mettendo a disposizione i nostri volontari e i professionisti. Lanciamo un appello a tutte le forze politiche affinché la legge sulla videosorveglianza nelle strutture per minori, anziani e disabili, attualmente bloccata in Parlamento, venga approvata quanto prima".

“Questo caso - prosegue - si aggiunge ai numerosi episodi di maltrattamenti che negli anni sono emersi sia sui minori sia sugli anziani sia sui disabili all’interno di alcune strutture. La battaglia sulla videosorveglianza è una battaglia di civiltà a tutela di chi non ha voce per difendersi da solo e di chi, come la maggioranza degli operatori, nulla ha da nascondere, perché svolge il proprio lavoro quotidianamente con professionalità e impegno". 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium