/ Attualità

Attualità | 25 novembre 2020, 18:14

Quanto il nostro stile di vita incide sulle emissioni di gas serra? Scopritelo con il calcolatore on-line di Arpa Piemonte

Lo slogan è: "La lotta al cambiamento climatico può iniziare da casa nostra". Oggi prende il via la settimana Unesco per l'Educazione alla Sostenibilità 2020

Quanto il nostro stile di vita incide sulle emissioni di gas serra? Scopritelo con il calcolatore on-line di Arpa Piemonte

Quest'anno la Settimana Unesco per l'Educazione alla Sostenibilità 2020, che prende avvio oggi, ha per tema "Cambiamenti Climatici e la Pandemia" e si sviluppa in tutta Italia con una ricca serie di iniziative.

In questa occasione Arpa Piemonte presenta il nuovo calcolatore on-line.

Permette di misurare quanto il nostro stile di vita familiare e personale può incidere sulle emissioni di gas serra.

Ogni nostro consumo infatti, dal riscaldamento all'illuminazione, dall'alimentazione alla mobilità, genera processi diretti e indiretti di emissione di gas climalteranti, a seconda dell’utilizzo di materie prime e di energia (da combustibili fossili) coinvolte nel ciclo di produzione.

Il calcolatore si base sulla metodologia della carbon footprint (o impronta di carbonio) che esprime il totale delle emissioni di gas a effetto serra associate direttamente o indirettamente a un prodotto o un servizio.

L’iniziativa, pensata con un taglio didattico, mira a sensibilizzare gli studenti e le loro famiglie a un consumo consapevole e sostenibile. Lo strumento è corredato da una serie di consigli pratici, per ridurre la carbon footprint familiare, e permette di conoscere l’estensione forestale necessaria a compensarla.

In questa particolare situazione pandemica, anche chiusi nelle nostre case, possiamo contribuire a limitare gli effetti climatici che potrebbero ripercuotersi in aree lontane ma anche vicine a noi. Come ci dimostrano le risultanze del progetto CClimatt, gli effetti dei cambiamenti climatici si stanno avvertendo già ora sui nostri territori (ghiacciai e aree urbane in primis).

L'iniziativa verrà presentata il 24 novembre a un campione di docenti delle scuole superiori piemontesi e il 26 novembre ai cittadini nell'ambito dell'ultimo seminario CClimatt.

Il calcolatore è stato sviluppato nell’ambito del progetto europeo CClimatt da Arpa Piemonte sulla base della banca dati Bilan Carbon adattata al contesto italiano da ENEA (SSPT-USER-RISE).

A questo punto, bollette e scontrini alla mano, proviamo a scoprire la nostra impronta di carbonio al link www.arpa.piemonte.it/co2_footprint

bsimonelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium