/ Eventi

Eventi | 17 novembre 2020, 07:26

Collegno, una cerimonia per ricordare Bendini

Nel centenario della sua elezione la città ha ricordato Arturo Bendini

Collegno, una cerimonia per ricordare Bendini

Un centenario che ha un grande valore per la città e che il primo cittadino ha scelto di ricordare proprio per la sua importanza. In occasione dell'anniversario  della sua elezione a sindaco, Collegno ha scelto di ricordare Arturo Bendini.

Il primo cittadino collegnese, Francesco Casciano, in compagnia dei sindaci emeriti Franco Miglietti, Silvana Accossato e Umberto D'Ottavio, ha scelto di celebrare il suo ricordo con l'apposizione di una targa commemorativa posta nei pressi dell'impianto sportivo a lui intitolato. Un nome scolpito nella memoria dei collegnesi, che ora verrà portato avanti, anche nella memoria delle giovani generazioni grazie anche a questa lapide commemorativa. Martire del nazifascismo, Bendini, che morì in Francia per mano dei nazisti nel 1944, fu il letto primo cittadino cento anni fa, per poi essere sospeso dalla carica nel 1922 dai fascisti.

"Abbiamo voluto ricordare questo centenario con una lapide commemorativa - ha dichiarato il sindaco Francesco Casciano -. Bendini è stato un personaggio importantissimo dell'antifascismo. Eletto a novembre 2020, purtroppo sua legislatura terminò appena due anni dopo, interrotta per la sua militanza, soprattutto per la libertà. Fu arrestato, liberato, si unì ai partigiani, ma nel 1944 fu ammazzato. Questa è l'epopea di un sindaco che ha fatto la storia e che ha dato la sua vita per la libertà".

Diana Tassone

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium