/ Politica

Politica | 11 novembre 2020, 10:45

Alpignano, i primi 30 giorni di Steven Palmieri sindaco: "Aggredire i problemi e programmare il futuro"

Giovedì 12 novembre, dalle ore 19, secondo Consiglio comunale dopo le elezioni

Alpignano, i primi 30 giorni di Steven Palmieri sindaco: "Aggredire i problemi e programmare il futuro"

Un mese è passato dall’insediamento della nuova giunta comunale di Alpignano ed è tempo di fare un primo bilancio di queste settimane di lavoro del Sindaco e degli assessori.

“Lavorare insieme” è stato da subito il motto che ha contraddistinto l’azione di tutti attraverso la costituzione di tavoli di lavoro composti dall’assessore, un consigliere comunale e vari cittadini facenti parte del gruppo “Facciamo squadra per Alpignano” ma non solo. La volontà è quella di aprire e accogliere tutte quelle persone che vogliono mettersi in gioco con le proprie idee per ottenere il meglio per la nostra città.. Abbiamo vissuto un mese intenso, aggredendo i problemi e programmando il futuro.

Importante la costante presenza del Sindaco Steven Palmieri che ha indirizzato le sue energie soprattutto verso la viabilità e l’emergenza sanitaria. “Stiamo facendo tante cose – commenta Steven – voglio però prima fare un serio e doveroso ringraziamento agli uomini e alle donne della Giunta e dei gruppi consiliari, che non si stanno risparmiando su nulla, producendo una buona e condivisa amministrazione”. In tema di viabilità, dopo un incontro con il Comitato Ponte Nuovo e i sindaci dei comuni interessati, c’è stata una riunione con Città Metropolitana che ha portato ad un sopralluogo per installazione delle barriere fisse (rotonda di p.zza Vittorio Veneto e rotonda di p.zza 8 marzo) volte a impedire il transito dei mezzi pesanti. “Abbiamo anche concordato una deroga per il passaggio dello scuolabus – racconta il Sindaco – e verificato la possibilità di collegare con navetta leggera il tratto del 32 attualmente non effettuato tra p.zza Vittorio Veneto e la Stazione. Per avvicinare ulteriormente i cittadini a Rivoli e all’ospedale stiamo anche verificando se si può ottenere il prolungamento del 36a e della linea di Rivalta fino a piazza 8 marzo”.

Una cura particolare è stata dedicata all’emergenza Covid. L’emergenza sanitaria che riguarda tutta la nazione tocca anche il nostro Comune e la nuova giunta si è organizzata per monitorare e fronteggiare l’evoluzione epidemiologica e i suoi possibili effetti sociali. A seguito della ordinanza lunedì 26 ottobre, è stato costituito il Centro Operativo Comunale (COC), organo di Protezione Civile responsabile degli interventi per avere il polso della situazione e coordinare gli interventi si avvale delle forze in campo sul territorio fra cui il servizio sanitario, le forze dell’ordine e le associazioni di volontariato.

Si è deciso di attivare anche il servizio informativo “Emergenza CoViD-19” a cui risponderà un operatore in orario di ufficio – aggiunge il sindaco - e la funzione del centralino sarà attiva anche durante la chiusura degli uffici attraverso una voce guida che darà delle indicazioni con i numeri utili in caso di necessità. Questa linea si aggiunge a quella istituita presso il comando della polizia locale a cui poter rivolgere tutte le domande inerenti all’appliczione dei DPCM, delle circolari ministeriali o di altre misure normative attuatte e che verranno attuate. Prezioso in queste attività è stato anche il contributo dell’assessore Davide Montagono e del vice Sindaco Anna Maria Scrima.

Davide Montagono è anche l’assessore che ha le deleghe per industria, agricoltura, commercio ed eventi. Il primo tavolo di lavoro che quest’ultimo ha organizzato è legato all’industria. “Sono stati individuati i punti programmatici per delineare lo stato dell’arte e stilare un piano d’azione – ci spiega l’assessore - che partirà da una verifica delle infrastrutture presenti nella zona industriale e da un censimento delle unità produttive e degli immobili sfitti. Solo fotografando nel dettaglio la situazione attuale si possono condividere col tessuto imprenditoriale e lavorativo delle azioni da attuare per riportare Alpignano al ruolo di traino che la storia gli ha riconosciuto”.

Il secondo tavolo di lavoro è legato al commercio. In questo caso l’obbiettivo che il team di lavoro si è prefissato è la creazione e lo sviluppo di un Piano strategico per il commercio partendo dall’analisi dello storico per non ripetere errori che si sono susseguiti nel recente passato.

I primi passi saranno lo studio urbanistico del territorio con l’ausilio di professionisti e il censimento delle attività commerciali presenti sul territorio. “La dichiarazione del Piemonte “zona rossa” porta con sè misure rigide, sicuramente dolorose ma necessarie – dice Montagono - questa amministrazione si batterà nelle sedi opportune affinchè gli aiuti promessi siano certi e celeri e, grazie al Piano strategico per il Commercio, ci faremo trovare pronti con proposte concrete, quando questa situazione difficile sarà un lontano ricordo. Nell’immediato ci stiamo impegnando e vi invitiamo a supportare le attività del territorio che seppur con delle limitazioni potranno fornire un servizio alla collettività”. In proposito sono state avviate due applicazioni on line: #adottaunristorante per supportare le attività che offrono ottimo cibo sul nostro territorio (sia da asporto che con consegna) e #acquistolocale per gli acquisti di tutti i giorni e per quelli natalizi.

Importante è anche quanto fatto in ambito lavori pubblici. Nonostante tutti i problemi dovuti allo stato di emergenza, l’area lavori pubblici sta completando tutti i cantieri che erano in previsione nell’anno 2020. L’assessore Pierpaolo Barbiani ha dato subito una nuova impronta al settore: “Si è cercato di dare un organizzazione diversa agli uffici, grazie alla creazione del plannig su parete in modo da avere una visione grafica ed immediata dello stato di avanzamento lavori e dell’utilizzo dei capitoli di spesa per ogni mese da qui a fine anno – racconta Pierpaolo Barbiani - Tutto ciò è possibile grazie alla collaborazione delle risorse presenti all’interno dell’ufficio tecnico, che si sono dimostrate disponibili, collaborative ed aperte al nuovo modo di approcciare il lavoro. Un tavolo di lavoro verificherà tutte le piccole manutenzioni che ogni zona della città necessità. L’obiettivo è quello di avere un monitoraggio costante della situazione per rispondere in maniera celere e puntuale alle richieste della cittadinanza”. Per quanto riguarda il Patrimonio comunale, le energie sono state spese per risolvere tutti i punti aperti e critici che sono in ancora in capo al Comune, come ad esempio la questione legata alla piscina sita in Zona Belvedere. “Abbiamo ascoltato tutti gli attori coinvolti e stiamo cercando di trovare una soluzione che permetta la risoluzione del problema in tempi brevi, DPCM permettendo”, precisa Barbiani. E’ iniziata anche la valutazione sulle manifestazione d’interesse che sono state presentante per la gestione del bocciodromo, del palazzetto dello sport e dei campi sportivi Borello e Montanaro.

In questo turbine di attività c’è stato anche un guizzo di originalità! L’assessore alla cultura Rossana Peraccio ha infatti pensato di celebrare anche ad Alpignano la “Giornata Mondiale della Gentilezza”: rappresenta l'occasione ideale per dare avvio alle attività culturali della città – spiega l’assessore Peraccio - rappresentando in questo modo l'indirizzo della nostra politica sul territorio sia nei rapporti tra l'amministrazione ed i cittadini, sia nelle relazioni tra le persone, sia ancora nei comportamenti da tenere nei confronti dell'ambiente e della cosa pubblica”. Si è quindi pensato di sollecitare il coinvolgimento di tutta la comunità alpignanese nel celebrare il 13 novembre la Giornata della Gentilezza, invitando tutti a partecipare mediante la realizzazione di un'opera creativa sul tema, in forma di disegno, foto, breve testo o video, che verrà pubblicata sui siti istituzionali. Un ringraziamento particolare è rivolto ai ragazzi dell'Informagiovani di Alpignano che hanno creato la locandina e dimostrato grande serietà e coinvolgimento attivo – rimarca ancora l’assessore - un grazie anche alla Dirigente scolastica (Dott.ssa Silvana Andrtetta n.d..r) che ha accolto la proposta e che coinvolgerà le classi di studenti in questo evento”. Occorre sottolineare, inoltre, il prezioso contributo della Biblioteca che ospiterà su piattaforma zoom il reading teatrale dell'attrice Valentina Veratrini " Sii gentile".

Per quanto riguarda le politiche giovanili, il 14 novembre sarà convocata l'Assemblea dei componenti della Consulta e, dal 16 al 27 novembre, sarà possibile esprimere il voto per l'elezione dei componenti del consiglio direttivo. “Si sta anche valutando la sede più opportuna per ospitare la consulta dopo le elezioni del 28 novembre”, conclude Peraccio, che sta anche affrontando l’emergenza della scuola materna, parzialmente chiusa per la positività al virus di alcuni insegnanti.

La Giunta sta anche iniziando a predisporre la bozza di bilancio per il 2021 e il più coinvolto su questo aspetto è l’assessore al bilancio Vittorio Granisso che è anche riuscito a reperire tra le pieghe dei conti del 2020 circa 15.000 euro per affrontare i costi aggiuntivi derivanti dal proseguire dell’emergenza Covid. “Sto anche iniziando a conoscere il personale comunale attraverso incontri individuali che serviranno a ricostruire un clima di fiducia e di collaborazione con Sindaco ed assessori – ci dice Granisso – sto scoprendo potenzialità e risorse sicuramente utili per la nostra città. Purtroppo l’utilizzo dello smart-working non consente riunioni in presenza, ma cerchiamo comunque di attuare piccoli accorgimenti per semplificare il rapporto con i cittadini. In questo senso abbiamo per esempio spostato a pian terreno l’ufficio protocollo e abbiamo attivato un servizio di accoglienza per gli utenti che entrano nel municipio”.

Vittorio Granisso si sta anche preoccupando di verificare l’adeguatezza del Centro Elaborazione Dati, mai come ora fondamentale per assicurare la piena operatività di tutti i servizi: “Stiamo controllando la situazione del parco macchine in modo che tutti i dipendenti abbiano gli strumenti per poter operare efficacemente anche in modalità smart-working”, spiega l’assessore che coordina anche le associazioni di volontariato di Alpignano. Ancora non sono iniziati gli incontri con queste realtà tanto importanti per la coesione del tessuto cittadino anche se uno degli obiettivi per fine anno rimane quello di impostare un calendario comune di tutti gli eventi e gli appuntamenti che ci si augura possano aver luogo nel 2021. “Per ora abbiamo chiesto alle associazioni di cessare la loro attività a causa del Covid”, commenta con un po’ di dispiacere l’assessore.

Ultima a parlare ma non meno importante è Anna Maria Scrima, vice Sindaco, assessore al welfare, alle pari opportunità e alla legalità che ha operato in questi giorni insieme al Sindaco per attivare il COC. Una delle prime delibere portate in Giunta ha riguardato gli aiuti economici alle persone tra i 30 e 60 anni prive di reddito indicate dal Cissa: “Verranno impiegate per tre mesi (rinnovabili per altri tre mesi) in tre settori del nostro comune – ci spiega Anna Maria Scrima - nell’ufficio urbanistica per l’archiviazione e la gestione di alcune pratiche, nell’ufficio relazioni con il pubblico per l’accoglienza dei cittadini e come centralinisti nel COC e infine in affiancamento agli operai del comune per le attività di manutenzione”. Sono stati anche incrociati i dati fra CISSA e Comune per individuare le persone bisognose a cui destinare pacchi alimentari ed altri aiuti in particolare durante l’emergenza sanitaria, il tutto per evitare la sovrapposizione degli aiuti. In tema di politiche abitative l’assessore ha lavorato per definire la situazione degli alloggi sfitti da destinare all’emergenza casa e ha verificato le liste di attesa per l’assegnazione delle case popolari. In tema di legalità Anna Maria Scrima ha incontrato insieme al tavolo Legalità l’Associazione Calabresi di Alpignano e Caselette per conoscere le iniziative in progetto: “E’ davvero una bella realtà, radicata nel nostro territorio ma conosciuta anche a livello regionale e nazionale – commenta Scrima – ci auguriamo tutti che possa continuare a realizzare i progetti che a causa del Covid si sono momentaneamente fermati. Di sicuro non mancherà il sostegno dell’Amministrazione”.

Ultimo fronte di impegno sono state le pari opportunità in quanto a breve ci sarà la giornata internazionale contro la violenza di genere. Anna Maria Scrima ha incontrato gli assessori omologhi di Collegno, Grugliasco e Rivoli per impostare le iniziative comuni per celebrare questo importante evento, in collaborazione anche con il Centro Donna.

Domani, giovedì 12 novembre, dalle ore 19 si terrà, nel rispetto delle norme anti-Covid 19, in modalità videoconferenza per i Consiglieri la Giunta e il Sindaco mentre in modalità streaming per la cittadinanza  sulla pagina facebook al seguente link: https://www.facebook.com/alpignano.giovani il secondo Consiglio Comunale del'era Palmieri.

Tra i vari punti all'Ordine del Giorno è prevista anche la nomina delle commissioni consiliari permanenti. Ad Alpignano, come previsto dallo Statuto Comunale e dal collegato regolamento sul Funzionamento del Consiglio Comunale abbiamo 4 Commissioni permanenti:

1^ Commissione - Affari Generali e Pubblica Sicurezza - La cui area di competenza riguarda la stesura dei regolamenti;

2^ Commissione - Affari Finanziari - che si occupa di tutti gli aspetti di bilancio e finanziari;

3^ Commissione - Tecnica - interessata dalle questioni urbanistiche e relative al territorio;

4^ Commissione - Servizi alla Persona - impegnata in tutto ciò che riguarda la persona dall’assistenza, alle politiche sociali fino a quelle giovanili;

Ciascuna Commissione è composta da 6 Consiglieri di cui 4 della maggioranza e 2 della minoranza. A quest’ultima spetta la Presidenza della Prima Commissione Affari Generali.

Il loro compito è di agevolare i lavori del Consiglio Comunale, per le tematiche di propria competenza, affrontando la discussione con le relative valutazioni sulle proposte di delibera, prima che le stesse vengano presentate all’adunanza del Consiglio.

 

In questo modo è possibile velocizzare il dibattito consiliare ad esempio in caso di parere unanime della Commissione competente.

Le stesse Commissioni possono eventualmente proporre emendamenti alle proposte di delibera avvisando però il Segretario Generale, per l’istruttoria di legge e per l’emissione dei pareri, e informando contestualmente il Presidente del Consiglio ed il Sindaco.

I componenti delle commissioni verranno nominati nel Consiglio Comunale convocato il 12 novembre prossimo, potendo così iniziare il loro importante lavoro in questa legislatura.

In realtà esiste anche una quinta Commissione permanente denominata "Conferenza dei Capigruppo" Il cui compito è quello di in generale di collaborare con la Presidenza per garantire il buon funzionamento del Consiglio esercitando una serie di funzioni.

comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium