/ Cronaca

Cronaca | 10 novembre 2020, 10:09

Collegno, fermati a bordo di un'auto con 25 dosi di cocaina e senza un motivo per violare il lockdown: un arresto e una denuncia

Nei guai un uomo di 53 anni, di recente isolato nella sua casa di Alpignano per sintomi da Covid, che all'interno dell'alloggio aveva altra droga e materiali compromettenti

Collegno, fermati a bordo di un'auto con 25 dosi di cocaina e senza un motivo per violare il lockdown: un arresto e una denuncia

Si aggiravano a bordo di una Fiat Punto verde in via Tampellini, a Collegno, nella zona del parco della Certosa. Ma il loro comportamento, soprattutto alla luce delle nuove normative anti-Covid, ha insospettito gli agenti di polizia della Squadra Mobile che li hanno fermati per un controllo.

Si è così scoperto che i due uomini, oltre a non avere un valido motivo per essere in giro in quel momento, mostravano anche un certo nervosismo. Soprattutto l'uomo che era al volante, di 53 anni. E' così scattata la perquisizione che ha permesso di trovare a bordo della vettura 25 dosi di cocaina e un timbro per falsificare i marchi del pallets.

Durante le verifiche, lo stesso guidatore ha affermato di non avere un'abitazione e di percepire il reddito di cittadinanza, aveva con sé numerosi mazzi di chiavi e risultava titolare di una ditta attiva proprio nel commercio di pallets. Incrociando le informazioni sui database, si è però scoperto che fino a pochi giorni prima all’uomo era stato prescritto di trascorrere un periodo di isolamento in un alloggio di Alpignano, poiché affetto da sintomi compatibili con un’infezione da Covid-19.

Sul posto, grazie proprio alle chiavi che l'uomo aveva con sé, sono riusciti a entrare nell'alloggio di cui l'uomo risultava essere l'unico inquilino. Sempre all'interno della casa, poi, sono state trovati altri 30 grammi di cocaina pura, sostanza da taglio, materiale da confezionamento, bilancini di precisione, 3 proiettili inesplosi di diversi calibri e un’arma giocattolo sprovvista di tappo rosso.

L’uomo è stato così arrestato per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e indagato per i reati di contraffazione e detenzione abusiva di armi. Entrambi i fermati sono stati anche multati per aver contravvenuto alle disposizioni anticovid.

redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium