/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 24 ottobre 2020, 07:30

A Torino le start up da oggi ballano intorno al ToTem per far crescere i loro sogni di impresa

Club degli Investitori, Sei (School of entrepreneurship & innovation), Camera di Commercio di Torino e Comitato Torino Finanza insieme per dare una vetrina alle aspiranti aziende del domani

A Torino le start up da oggi ballano intorno al ToTem per far crescere i loro sogni di impresa

Intorno ai Totem, un tempo, ci ballavano gli indigeni chiedendo buoni auspici e un occhio di riguardo dalle relative divinità. Oggi, il Totem (o meglio, ToTeM: acronimo di Torino Tech Map) diventa lo strumento per comunicare non più con l'ultraterreno, ma con il resto del mondo.

Si chiama così infatti il nuovo portale che da oggi è online e vuole rappresentare la vetrina per le startup torinesi. Un progetto che era già trapelato nelle scorse settimane, quando alle Ogr fu presentata una ricerca del Club degli Investitori sul tessuto delle aspiranti aziende del nostro territorio. E che adesso prende ufficialmente forma, grazie alla collaborazione proprio tra Camera di Commercio di Torino - Comitato Torino Finanza, Club degli Investitori, Sei (School of entrepreneurship & innovation) e Unicredit. 

"Uno spirito guida per la tribù delle start up", spiegano gli organizzatori, attenendosi alla metafora del Totem. Con l'obiettivo di creare nuove imprese, ma anche rinforzare quelle già presenti, evidenziando punti di forza e talenti. Un riflettore acceso, dunque, su un patrimonio che spazia tra robotica, intelligenza artificiale, energie rinnovabili, fintech, mobilità e smart cities.

Ogni start up avrà il suo spazio, la sua "bacheca" in cui raccontare idee e progetto, sia in inglese che in italiano. E poi ci saranno spazi per gli eventi, per conoscere le attività e le risorse a disposizione sul territorio.

“Sono particolarmente lieto che questo progetto del Comitato Torino Finanza veda la luce in questo preciso momento storico in cui il territorio sta soffrendo per la crisi post lockdown - dice Vladimiro Rambaldi, presidente Comitato Torino Finanza - Camera di commercio di Torino -. Questo strumento potrà infatti essere di aiuto sia per la nascita di nuove start up sia per le start up già costituite per trovare capitali di investimento utili per la ripartenza e lo sviluppo".

“Ideato dal nostro Comitato Torino Finanza - aggiunge il presidente dell'ente camerale, Dario Gallina - Torino Tech Map è un portale fondamentale per la Camera di commercio, perché ci permetterà di incontrare on line la community delle start up, a cui da sempre siamo vicini. La nostra istituzione offre servizi come quello dell’Enterprise Europe Network che ha accompagnato molte start up nell'accesso a finanziamenti europei, nell'incontro con investitori e nella crescita sui mercati internazionali".

"Anche se siamo al sesto posto in Italia – ad oggi abbiamo 630 start up in Piemonte, di cui 394 a Torino- mi auguro che, grazie a Torino Tech Map, un numero sempre più alto di talenti cresca e venga in città per creare una nuova “tech hub” internazionale", conclude Gallina.

“Finalmente come nelle grandi capitali dell’innovazione anche Torino ha Il suo portale delle start up: ToTeM è una mappa utile a chi si muoverà all’interno dell’innovazione nel nostro territorio ed è uno strumento di raccordo con gli altri hub dell’innovazione in Europa e nel mondo. Informazione e cooperazione tra gli operatori della formazione, della tecnologia e della finanza sono fondamentali perché in questa città si sviluppino le nuove leve imprenditoriali per il futuro del nostro paese", sottolinea Giancarlo Rocchietti, presidente Club degli Investitori, mentre Fabrizio Simonini, regional manager Nord Ovest UniCredit ricorda come l'idea sia nata "nell’autunno 2019 nel Forum dei Territori Nord Ovest “Innovaction labs”. Il Nord-Ovest, che dispone di risorse di assoluto livello per l’innovazione (ricerca, alta formazione, organizzazioni dedicate), presenta infatti un tasso d’imprenditorialità nei settori emergenti contenuto rispetto alle regioni di confronto".

“Non tutti i giovani che vivono e studiano nella nostra area hanno un quadro completo di ciò che Torino offre per sviluppare un progetto innovativo - conclude Andrea Griva, presidente SEI - School of Entrepreneurship & Innovation -: ToTeM li aiuterà a passare dalle parole ai fatti, puntando anche su una più stretta collaborazione tra i diversi attori dell'ecosistema locale, condizione necessaria per consolidare il ruolo di Torino nella mappa europea dell'innovazione”.

Massimiliano Sciullo

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium