/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 20 ottobre 2020, 20:20

La trasformazione digitale di Neos Tech: "Il progetto 4Customer per realizzare l'unica app in Italia ricaricabile in contanti"

L'azienda si occupa del pagamento della sosta. Grazie al progetto 4Customer, promosso dalla Cdo Piemonte e dalla Camera di Commercio di Torino, ha innovato il proprio applicativo

La trasformazione digitale di Neos Tech: "Il progetto 4Customer per realizzare l'unica app in Italia ricaricabile in contanti"

Innovare, per trasformarsi e fornire ai cittadini un servizio sempre migliore. È questo uno dei principi cardini del progetto 4Customer, presentato dalla Compagnia delle Opere del Piemonte in qualità di Digital Innovation Hub a cui hanno aderito cinque aziende torinesi.

Tra queste, Neos Tech S.r.l., beneficiaria di “Voucher digitali I4.0” messi a bando nel 2019 dal Punto Impresa Digitale della Camera di commercio di Torino per contribuire appunto a sostenere economicamente iniziative di digitalizzazione delle imprese, legate alle tecnologie 4.0 del Piano nazionale Impresa 4.0. Per capire il percorso intrapreso e gli obiettivi raggiunti grazie al progetto, ne abbiamo parlato con l'amministratore delegato Cesare Formisano.

Chi è Neos Tech e che cosa fa?

Neos Tech è un'azienda del torinese fondata nel 2008 che si occupa di diffondere un sistema di pagamento della sosta: quest'ultimo è stato declinato per alcuni anni nelle forme di un dispositivo fisico per pagare la sosta nelle strisce blu. Adesso, grazie al contributo della Camera di Commercio di Torino e della Compagnia delle Opere del Piemonte, è possibile farlo anche in forma virtuale attraverso un'app. L'abbiamo attivata lo scorso anno e in questa fase l'abbiamo migliorata e completata.

Che cosa avete fatto grazie al progetto 4Customer promosso da Cdo Piemonte?

In sintesi siamo passati da un device fisico, con elementi di caratterizzazione specifici, a un applicativo più tradizionale. In realtà con il progetto 4Customer, realizzato con il supporto di LabInf, abbiamo ottenuto qualcosa di innovativo: abbiamo utilizzato la nostra piattaforma per adattarla a un'app. Siamo riusciti a creare l'unica app in Italia ricaricabile in contanti: avvalendoci del background e della infrastruttura che avevamo, l'abbiamo evoluta e virtualizzata. Ora disponiamo di un prodotto innovativo, con una caratterizzazione specifica che permette di essere ricaricata fisicamente in contanti. Senza contratti e vincoli, quegli aspetti che tengono le persone lontane dal virtuale. Abbiamo creato una via di mezzo.

Per la vostra esperienza, cosa potete dire ad altri imprenditori sui benefici che un approccio così può portare al vostro lavoro e alla vostra azienda?

La nostra è stata un'esperienza biennale, l'elemento di caratterizzazione? Quello di ragionare in una logica di partnernariato. Nonostante esigenze diverse, applicabili a situazioni diverse, si trovano esperienze di aziende con un legame comune. Attraverso il lavoro di Cdo, queste esperienze portano a processi di miglioramento e di crescita per ognuna delle singole aziende che partecipano al progetto. Queste cose si possono fare singolarmente, ma in queste circostanze, quando si inizia un percorso virtuoso che può portare risultati interessanti, spesso vengono fatte in modo "facilone". Non è questo il caso: noi avevamo l'obiettivo di realizzare qualcosa di importante e grazie a Cdo ci siamo riusciti.

Informazione pubblicitaria

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium