/ Attualità

Attualità | 14 ottobre 2020, 16:12

Ronaldo lascia il Portogallo e rientra per fare la quarantena a Torino. Positivo anche McKennie

In arrivo a Caselle con un 'volo sanitario': per 10 giorni niente allenamenti, l'obiettivo è esserci a fine mese contro il Barcellona. La Juve torna in isolamento, dopo il caso registrato con il centrocampista americano

Ronaldo lascia il Portogallo e rientra per fare la quarantena a Torino. Positivo anche McKennie

Cristiano Ronaldo, dopo la positività al coronavirus acclarata ieri, sta rientrando dal Portogallo per trascorrere a Torino la quarantena.

Il 5 volte Pallone d'Oro sta tornando con un volo privato, anche se il protocollo vieta ai contagiati di viaggiare. Ma il fuoriclasse bianconero dovrebbe viaggiare a bordo di un "volo sanitario" e al suo arrivo a Caselle sarebbe prelevato da una ambulanza per essere accompagnato a casa in sicurezza e rispettando i protocolli.

Su questa ipotesi si è detto già d'accordo Roberto Testi, dirigente della Asl di Torino: "Mi risulta che Ronaldo stia tornando. La normativa prevede la possibiltà di richiedere un volo sanitario: in questo caso, il giocatore avrebbe il diritto di volare con un aereo privato, anche con il suo personale: in questi casi il viaggiatore viene trasportato con una ambulanza, ovviamente privata, a casa".

Per 10 giorni CR7 dovrà restare a casa e non potrà allenarsi con la squadra, situazione che ne esclude l'impiego contro Crotone e Dinamo Kiev, la speranza è di farcela per la sfida contro il Verona, ma soprattutto per quella di fine ottobre, all'Allianz Stadium, contro il Barcellona dello storico rivale Leo Messi.

Intanto c'è da registrare un nuovo caso di positività in casa bianconera. "Juventus Football Club comunica che, nel corso dei controlli previsti dal protocollo in vigore, è emersa la positività al Covid 19 del giocatore Weston McKennie", si legge nella nota diffusa dalla società. "In ossequio alla normativa e al protocollo il gruppo squadra entra da questa sera in isolamento fiduciario. Questa procedura permetterà a tutti i soggetti negativi ai controlli di svolgere la regolare attività di allenamento e di partita, ma non consentirà contatti con l'esterno del gruppo".

Massimo De Marzi

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium