/ Politica

Politica | 15 settembre 2020, 14:28

Collegno, Parisi (Lega): "Tanti sostengono la raccolta firme e chiedono le dimissioni della ministra Azzolina"

"Il PD locale nasconde la testa sotto la sabbia"

Collegno, Parisi (Lega): "Tanti sostengono la raccolta firme e chiedono le dimissioni della ministra Azzolina"

“La Lega in piazza questo week-end a Collegno ha trovato il sostegno di molti cittadini che chiedono le dimissioni della ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina. Al Ministro rimproverano la totale incapacità nella gestione della riapertura delle scuole, la mancanza di aule, banchi e insegnanti”. Sono le parole di Giovanni Parisi, Consigliere comunale Lega Salvini Collegno e Segretario cittadino.

“I disastri perpetrati in tema scolastico sono sotto gli occhi di tutti e il numero crescente di sbarchi rappresentano un rischio crescente per la salute di tutti noi. Un sostegno incondizionato da Collegno va quindi anche al nostro segretario Matteo Salvini che sabato 3 ottobre a Catania rischierà 15 anni di carcere per aver difeso i confini dell’Italia".

"Le firme raccolte questo week-end rappresentano un grido contro un governo che non rappresenta più il popolo italiano e che ovviamente non esenta dai problemi nemmeno la nostra città in quanto molti genitori sono preoccupati di come si svolgerà l’anno scolastico e sono già in ansia vedendo come sono stati gestiti dal Governo questi primi giorni di riapertura delle scuole".

"E’ imbarazzante -  prosegue Parisi -  l’ostentata tranquillità del PD locale, che a Roma sostiene il Ministro dell’Istruzione, ma i problemi purtroppo esistono in tutti i Comuni d’Italia e anche nella nostra città i genitori sono preoccupati e pongono domande per il caos che sta vivendo la nostra scuola. Far finta che a Collegno vada tutto bene da parte dell’amministrazione comunale è nascondere la testa sotto la sabbia”.

comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium