/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 15 settembre 2020, 07:00

Fotografia digitale for dummies: come migliorare le nostre foto con facilità

Una guida pratica e istruttiva per chi desidera imparare a scattare foto grazie ai consigli preziosi e ai suggerimenti di una fotografa professionale.

Fotografia digitale for dummies: come migliorare le nostre foto con facilità

Edito da Hoepli, una casa editrice che non ha bisogno di presentazioni, il libro fotografico di Julie Adair King, Fotografia digitale for mummie è una guida pratica e istruttiva per chi desidera imparare a scattare foto grazie ai consigli preziosi e ai suggerimenti di una fotografa professionale. L'autrice ha deciso di mettersi in gioco con questo volume, diventato nel tempo una sorta di best seller per chi decide si approcciarsi per la prima volta al mondo della fotografia digitale.

Lo scopo di questo libro è quello di migliorare il nostro livello fotografico, partendo da zero, fino a raggiungere apprezzabili traguardi. Si parte quindi dalle regole base, come la creazione di una composizione, con scatto automatico, per poi imparare l’utilizzo di controllo fuochi, la corretta esposizione, la luce e tutto quello che riguarda il colore. Questo volume vale anche come semplice manuale di utilizzo e di manutenzione della vostra macchina fotografica professionale. Sono tante in effetti le persone che hanno acquistato una reflex, ma che non le padroneggiano appieno le caratteristiche peculiari di un mezzo che nonostante sia alla portata di tutti, a livello economico, si tratta pur sempre di uno strumento professionale che necessita di tempo, devozione, passione e competenza per poterlo sfruttare al meglio.

Un argomento che di fatto introduce allo step successivo che riguarda la fotografia digitale e quello che è divenuto il veicolo fondamentale per l’utilizzo: la pubblicazione sul web digitale. Per questo motivo oggi è necessario oltre a saper padroneggiare una macchina fotografica, essere bravi anche con il ritocco fotografico digitale. Ciò che abitualmente chiamiamo editor foto, strumento che concretamente alza il livello di uno scatto o lo sistema, qualora non sia venuto bene, ad esempio per quanto riguarda i foto reporter, gli eventi live e tutto quello che non appartiene al concetto di ritrattistica o di foto in studio. Non solo, visto che l’editing fotografico viene ormai utilizzato anche dai fotografi professionisti per dare una marcia in più e per valorizzare ogni dettaglio di un singolo scatto.

Attraverso una app e un software del genere, possiamo quindi migliorare e gestire tutte le nostre foto, che vuol dire anche ridimensionare, ingrandire, aggiungere un contenuto testuale al fine di pubblicare la propria foto e renderla al meglio delle nostre possibilità. Ogni blogger, creatore di contenuti, articolista o se preferite influencer, per usare un termine più attuale, passa attraverso il percorso di foto editing, nonostante i social media siano già dotati di questo tipo di strumenti, per chi desidera stampare o comunque conservare una foto ritoccata ad alta definizione è consigliabile utilizzare un programma di editing foto, visto che le app in dotazione sui nostri smartphone non dispongono di tale servizi. Si tratta quindi di uno step tendenzialmente più legato a un professionista o a chi ha una vera passione per la fotografia. Proprio come ci insegna l’autrice e fotografa Julie Adair King nel suo manuale, Fotografia digitale for dummies, il passaggio successivo, dopo aver scattato una foto è quello di gestire al meglio anche il processo di editing e di pubblicazione.

Richy Garino

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium