/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Accadeva un anno fa

Attualità | 15 luglio 2020, 07:25

Juve, ostacolo Sassuolo sulla strada dello scudetto

I bianconeri, che hanno fatto un punto nelle ultime due partite, vogliono ricominciare a vincere. E restare a +8 in vista del big match di lunedì con la Lazio. Assente Cuadrado, pronti Danilo e Alex Sandro. Riposa Bonucci: ballottaggio Rugani-Demiral

Juve, ostacolo Sassuolo sulla strada dello scudetto

Ha fatto un solo punto nelle ultime due partite, la Juve, ma nonostante questo - complici le contemporanee sconfitte della Lazio - ha comunque allungato in classifica sulla seconda. Insomma, se gli uomini di Sarri non hanno saputo domare gli ostacoli Milan e Atalanta, le dirette inseguitrici sono messe peggio.

Forse la più pericolosa era proprio la Dea, ma il pari strappato dai bianconeri con il rigore di Ronaldo al novantesimo, sabato, l'ha lasciata a -9 in classifica (diventato -6 virtuale dopo la vittoria nel derby lombardo contro il Brescia): troppo lontana per pensare di recuperare. A meno che Cr7 & compagnia non facciano harakiri.

In attesa del big match di lunedì, quando allo Stadium arriverà la seconda forza del campionato, la Lazio, che attualmente insegue a -8 appaiata all'Inter, stasera la Juve dovrà affrontare una sfida che, a guardare la condizione fisica attuale delle squadre, si presenta anche più difficile di quella contro i biancocelesti: sarà infatti impegnata alle 21.45 contro il Sassuolo di Roberto De Zerbi, che sabato ha battuto proprio la Lazio e in classifica sta subito sotto la zona Europa League. E che in quanto a condizione e gioco ha poco o nulla da invidiare alla giustamente celebratissima Atalanta di Gasperini.

Sarri si presenta alla partita con grossi problemi di formazione che riguardano i terzini, vero tormento da quando il campionato è ricominciato. Con De Sciglio fuori, tra Alex Sandro, Danilo e Cuadrado l'unico a offrire prestazioni sufficienti è stato quest'ultimo, che però stasera sarà assente per squalifica. Se Sandro sarà considerato recuperato (deve ancora riprendersi dall'infortunio) giocherà lui a sinistra e Danilo a destra. Altrimenti l'allenatore della Juve potrebbe scegliere di arretrare Matuidi, già provato due volte in stagione nella posizione di terzino sinistro.

In difesa possibile giornata di riposo per Bonucci, apparso affaticato nelle ultime uscite (ma ufficialmente si parla di un dolore al piede). Rugani è il suo sostituto designato, visto che Demiral sta ancora recuperando dal brutto infortunio al crociato e Chiellini è solo poco più avanti di lui. In attacco non è il momento di fare turnover: confermati Ronaldo e Dybala, pur con un Higuain che scalpita, il dubbio è tra Bernardeschi e Douglas Costa. A centrocampo, possibile rientro di Pjanic dopo che ha riposato sabato.

L'allenatore dei neroverdi, Roberto De Zerbi, aveva parlato della Juve già nel post-partita della gara vinta con la Lazio. "Sono un privilegiato ad allenare questa squadra - aveva detto - Il segreto è che siamo un gruppo di professionisti che vogliono progredire, migliorarsi. La sfida alla squadra di Sarri? Adesso ci crediamo tutti". Per quanto riguarda la formazione, nel Sassuolo ci saranno tre assenti: Defrel, Obiang e Romagna. Ma rispetto a Roma ci saranno Chiriches, Berardi e Magnanelli.

Da parte sua, Maurizio Sarri ha parlato ieri: "Entusiasmo a parte - ha detto - il Sassuolo è una squadra pericolosa, ha un progetto, ha un buon allenatore, sicuramente il più interessante tra quelli giovani, e la troviamo in un momento positivo. Dal punto di vista offensivo ha una pericolosità fuori dal normale. Dobbiamo affrontare la partita con lo stesso entusiasmo e la stessa motivazione che avranno loro. Non dimentichiamoci che noi ci stiamo giocando qualcosa di importante".

Daniele Angi

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium