/ Scuola e formazione

Scuola e formazione | 01 luglio 2020, 11:56

Collegno pensa il rientro tra i banchi a settembre: dialogo aperto tra scuola e Comune

In città il primo tavolo per ascoltare gli addetti ai lavori. Il sindaco Casciano: "Sfida complicata, che solo insieme avremo la possibilità di superare"

Collegno pensa il rientro tra i banchi a settembre: dialogo aperto tra scuola e Comune

Collegno ascolta la scuola, per camminare e comprendere insieme come procedere in sicurezza e con sempre maggior abilità. La città della Certosa ha deciso infatti di dare il via al primo tavolo con il mondo scolastico, per capire così, insieme all'amministrazione, come avverrà il rientro a settembre.

"Abbiamo fatto il primo passo di un percorso che ci presenta una sfida complicata, che solo insieme avremo la possibilità di superare - ha dichiarato il sindaco Francesco Casciano -. Servirà l'esperienza e la passione di tutti e come portavoce d'area porterò le istanze di questo e dei prossimi tavoli all'attenzione di Città metropolitana".

Scenario di questo primo incontro è proprio l'aula all'aperto di fronte al liceo Curie e all'interno del Parco Dalla Chiesa, un simbolo di un primo passo verso il rispetto della sicurezza di tutti. Genitori, insegnanti, maestre, educatrici, presidi, docenti universitari, assessore e sindaco hanno così condiviso un'esperienza fatta di confronto continuo, per porre delle basi solide per il rientro nelle aule del prossimo settembre. 

"Collegno come tante città non ha uno storico di come si affronta una pandemia, ma ha una grande storia di innovazione scolastica -  ha commentato l'assessore alle Politiche educative Clara Bertolo  -, vogliamo costruire un rientro a scuola che risponda alle esigenze di tutti coloro che la vivono e per farlo è necessario un'ampia condivisione. Dal punto di partenza di ieri sono emerse tante necessità tra cui partecipazione condivisa, formazione per quanto riguarda gli insegnanti, strutturazione chiara e precisa di tempi e di spazi; inoltre garanzia del tempo scuola su tutte le realtà collegnesi e che la sicurezza non sia sinonimo di paura".

Diana Tassone

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium