/ Viabilità e trasporti

Viabilità e trasporti | 21 giugno 2020, 15:30

Ciclabile Torino-Collegno, cambia ancora il percorso: si passerà da Corso Francia e Corso Telesio

Presentato in Circoscrizione 4 il nuovo tracciato che collegherà Piazza Bernini a Viale Certosa. Lapietra: “Realizzeremo interventi strutturali e i controviali si trasformeranno in ciclovie"

Ciclabile Torino-Collegno, cambia ancora il percorso: si passerà da Corso Francia e Corso Telesio

Ennesimo colpo di scena nella telenovela riguardante la ciclabile Torino-Collegno: il percorso che collegherà Piazza Bernini a Viale Certosa, infatti, è stato di nuovo modificato con il benestare della Regione Piemonte. Il nuovo tracciato (di 700 metri in più) prevede, dopo lo sdoppiamento tra Via Carrera e Via Asinari di Bernezzo, lo sbocco nella pista già esistente di Corso Telesio con la definitiva immissione in Corso Francia sfruttando i controviali a 20 km/h.

La presentazione è avvenuta ieri pomeriggio durante un'apposita Commissione della Circoscrizione 4, con la presenza dell'assessora ai trasporti della Città Maria Lapietra: “L'esigenza di spazio per la mobilità attiva – ha sottolineato - è cresciuta tantissimo e a livello ministeriale è stato dato un forte input: da parte nostra c'è l'impegno per interventi strutturali che guardino non solo ai ciclisti ma anche ai pedoni e all'abbattimento delle barriere architettoniche. I controviali di Corso Francia diventeranno delle ciclovie con la predisposizione di altre case avanzate, che a breve verranno inserite nel codice della strada.”

L'intervento più importante riguarda sicuramente Corso Francia, che sostituirà la soluzione iniziale di Via Giacomo Medici: “In Piazza Bernini e Piazza Rivoli - ha spiegato l'architetta del Comune Maria Teresa Massa – sono già stati completati gli anelli ciclabili bi-direzionali. Nuove case avanzate sorgeranno in Largo Cigna e altre intersezioni come quella con Corso Montegrappa, mentre nel tratto davanti alla Tesoriera è previsto un ulteriore rallentamento grazie a un flesso stradale; in Piazza Massaua si alterneranno tratti promiscui a percorsi separati. Avvicinandosi a Collegno, infine, non sorgeranno altre case avanzate ma semplici attestamenti di una quindicina di metri tra bici e auto.”

L'altra grande novità è rappresentata dallo “sfruttamento” della ciclabile già esistente di Corso Telesio: “Da Viale Certosa fino a Corso Marche - ha aggiunto il collega Loris Forgia – la ciclabile verrà realizzata allargando il marciapiede esistente. Per quanto riguarda Strada Antica di Collegno, invece, abbiamo chiesto la possibilità di estendere il senso unico in uscita da Torino anche nel tratto piscina Franzoj-Corso Marche: in alcuni punti la pista sarà larga 2 metri e mezzo e in altri 2 per non incidere troppo sulle aree di sosta; su queste modifiche la Regione si è già espressa favorevolmente.”

Alcune preoccupazioni sono state espresse dai consiglieri circoscrizionali e dagli esponenti dei comitati spontanei, tra cui le possibili ripercussioni sul traffico nel quartiere Parella e il mancato coinvolgimento dei territori nel processo decisionale.

Marco Berton

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium