/ Politica

Politica | 19 giugno 2020, 19:02

Sanità, Bonomo, Valle e Schillaci (Pd): "La Regione metta a disposizione i fondi necessari per potenziare il polo sanitario di Venaria"

"Basta con le bugie e lo scaricabarile, ognuno si assuma le proprie responsabilità"

Sanità, Bonomo, Valle e Schillaci (Pd): "La Regione metta a disposizione i fondi necessari per potenziare il polo sanitario di Venaria"

«È ora di finirla con questi toni da campagna elettorale perenne: la Lega smetta di raccontare bugie e si assuma le proprie responsabilità. La Giunta regionale, guidata dal centrodestra, metta a disposizione i 15 milioni di euro richiesti dai propri parlamentari per l’ampliamento e il potenziamento del polo sanitario di Venaria Reale».

La deputata Francesca Bonomo e il consigliere regionale Daniele Valle (Pd) rispondono alle accuse lanciate nei giorni scorsi dall’onorevole Alessandro Benvenuto. «Forse si è dimenticato troppo in fretta della sua recente esperienza a Palazzo Lascaris - evidenzia Valle - nonostante sia terminata soltanto due anni fa, dal momento che dovrebbe sapere bene quali siano le competenze dello Stato e quali invece della Regione. L’emendamento presentato in commissione Bilancio alla Camera dei Deputati non ha alcun senso: si è trattato soltanto dell’ennesimo spot leghista, non a caso a pochi mesi dalle elezioni amministrative che interesseranno la città. Il centrosinistra si è sempre battuto per il potenziamento dei servizi sul territorio, già ai tempi del sindaco Nicola Pollari. In questi giorni presenterò un ordine del giorno in Consiglio regionale per chiedere all’assessore alla Sanità, che è della Lega, di stanziare i fondi necessari per dare il via al lotto-2 del nuovo poliambulatorio inaugurato a inizio anno». 

Aggiunge Bonomo: «Non possiamo che essere d’accordo sulla volontà di rafforzare e di riorganizzare la rete sanitaria territoriale - afferma la parlamentare canavesana - perché non è possibile trovarsi nuovamente in difficoltà com’è avvenuto in questi mesi durante l’emergenza Coronavirus. È bene ricordare, però, che la riduzione dei posti letto fu voluta dalla Regione guidata dalla maggioranza di centrodestra presieduta da Roberto Cota, esponente della Lega, dopo aver approvato il piano sanitario che prevedeva anche la chiusura dell’ospedale di piazza dell’Annunziata. Ora c’è l’opportunità di poter rimediare a quello scempio: la Lega approvi l’ordine del giorno che il Partito Democratico presenterà in Consiglio regionale in merito allo stanziamento delle risorse necessarie per aumentare i servizi destinati ai cittadini di un territorio a cui fanno riferimento oltre 100mila persone».

Conclude Rossana Schillaci, candidata sindaco della coalizione di centrosinistra: «La polemica sulla bocciatura da parte del Governo di stanziare 15 milioni di euro per il polo sanitario di Venaria portata avanti dalla Lega è pretestuosa. Alcuni autorevoli esponenti del Carroccio dovrebbero sapere, infatti, che la Sanità, in base alla riforma del Titolo V, è di competenza regionale. Lo Stato stanzia fondi in larga scala e impronta una programmazione. Se la Lega intende finanziare la struttura deve rivolgersi al Governatore del Piemonte Alberto Cirio, non al Governo nazionale. È lo Stato a finanziare il fondo sanitario nazionale, ma la distribuzione dei fondi a questo o a quell'altro ospedale esula dalle competenze del Governo centrale e spetta quindi alle Regioni decidere dove stanziarli. Crediamo sia arrivato il momento di dire basta a questi modi di fare politica che non fanno altro che alimentare lo scontro e non consentono invece un dibattito politico sano e corretto».

comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium