/ Viabilità e trasporti

Viabilità e trasporti | 03 giugno 2020, 15:49

Collegno su due ruote: la città si regala 110 postazioni per le bici

Il sindaco Casciano: "La nostra Città vuole essere capitale della ri-evoluzione ambientale"

Collegno su due ruote: la città si regala 110 postazioni per le bici

Collegno su due ruote per una mobilità sempre più sostenibile. In occasione della Giornata mondiale della bicicletta la città si regala 110 nuove postazioni per i mezzi a due ruote.
"Collegno continua a essere all’avanguardia in questo momento di transizione sia ecologica che sociale. Vogliamo città più a misura d’uomo e di relazioni in un momento complicato in cui la regola principale è il distanziamento fisico - ha dichiarato l'assessore Gianluca Treccarichi -. Dall’1 giugno sono partiti anche i 450 Bogia a primavera, che guadagneranno 25cent/km per andare al lavoro pedalando: questi nuovi 110 posti bici sono anche per loro e per tutte le persone che stanno cambiando modo di spostarsi. Sono due le tipologie di rastrelliere che installeremo, concordate anche grazie alla collaborazione con FIAB Piemonte, per dare sicurezza ai ciclisti e adattarsi meglio al contesto urbano in cui saranno installate".
L'iniziativa, che rientra nel progetto ViVO - Via le Vetture dalla Zona Ovest - di cui la Città di Collegno è capofila, punta ad incentivare l'utilizzo della bici sul territorio.

"Abbiamo raccolto l’entusiasmo che in questi giorni ha portato all’aumento esponenziale dell’acquisto e dell’uso della bicicletta anche giustificato dal fatto che il comune di Collegno, la Zona Ovest e il Patto Territoriale hanno dato tantissimi contributi negli ultimi anni, cambiando le abitudini di tanti collegnesi e cittadini del territorio - ha commentato il sindaco Francesco Casciano -. Più bici vuol dire anche più rastrelliere per poterle posteggiare in sicurezza nei luoghi maggiormente frequentati e di scambio con altri mezzi di trasporto. La nostra Città vuole essere capitale della ri-evoluzione ambientale, anticipando i tempi e preparandosi a un’estate in cui offrire alle persone che rinunceranno alle vacanza, o si sposteranno meno, luoghi vivibili e accoglienti".

Diana Tassone

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium