/ Politica

Politica | 05 maggio 2020, 16:04

Coronavirus, autorizzati i test sierologici per i piemontesi presso i laboratori privati

Rossi (Pd):"I test dovranno essere quelli approvati dal Ministero della Salute e avranno solo valore epidemiologico poiché, ad oggi, non possono sostituire i tamponi per la funzionalità diagnostica"

Coronavirus, autorizzati i test sierologici per i piemontesi presso i laboratori privati

Dal 4 maggio anche i singoli cittadini potranno effettuare i test sierologici all’interno dei laboratori privati”. Ad annunciarlo il Vice Presidente della Commissione regionale Sanità Domenico Rossi, chiarendo quanto detto dall'assessore regionale Luigi Icardi in risposta a un question time del M5S in Consiglio regionale.

I test somministrati - spiega il consigliere del Pd - dovranno essere quelli approvati dal Ministero della Salute e avranno solo valore epidemiologico poiché, ad oggi, non possono sostituire i tamponi per la funzionalità diagnostica”.

E’ fondamentale che gli esiti dei test siano inclusi all’interno del piano epidemiologico regionale. Solo così avremo a disposizione dei dati sulla circolazione virale del SAR-CoV-2 nella popolazione da affiancare ai dati che sono stati raccolti in questi mesi attraverso i tamponi. Tutti dati fondamentali per la gestione dei prossimi mesi” ha concluso Rossi.

La consigliera del M5S Francesca Frediani ha sottolineato però come manchi "un intervento della Regione per evitare speculazioni e fissare regole certe per aziende e cittadini". 

"Abbiamo infatti chiesto un Piano regionale, che includesse anche cittadini e operatori delle strutture socio assistenziali, per governare questo importante fronte nella lotta al Covid ed un'attività proattiva della Regione per calmierare i prezzi e avere test qualitativamente adeguati. Sarebbe inaccettabile se qualcuno lucrasse, oltre misura, in questo momento così delicato" conclude la pentastellata. 

E dal mondo dei laboratori privati, ecco la posizione di Anisap Piemonte, per voce del presidente Guglielmo Canelli: “Le Strutture di Specialistica Ambulatoriale piemontesi, in questo periodo, non sono state utilizzate in quello che il servizio sanitario ha messo in atto per combattere l’epidemia da Coronavirus. Esse si sono limitate ad eseguire, come ha loro imposto il Ministero della Salute, solo le prestazioni urgenti, non differibili, fornendo così un servizio indispensabile a tutti quei pazienti affetti da altre patologie che avevano necessità di accertamenti diagnostici non differibili. Con il via libera ai test sierologici, sia su richiesta dei datori di lavoro che dei privati cittadini, le strutture Anisap Piemonte possono dare immediatamente un importante contributo per il ritorno alla normalità delle persone nella nostra Regione”.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium